menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La grinta di Indre Sorokaite, opposto di Piacenza (f. Rovellini)

La grinta di Indre Sorokaite, opposto di Piacenza (f. Rovellini)

Volley - Sorokaite: «Kazan attento, noi siamo pronte». VIDEO

Indre Sorokaite è carica. Per le giocatrici di carattere sono le partite con avversarie come Kazan che aumentano l’adrenalina: maggiori sono i rischi che il serbatoio trabocchi più grande è il divertimento dell’opposto di Piacenza...


Indre Sorokaite è carica. Per le giocatrici di carattere sono le partite con avversarie come Kazan che aumentano l’adrenalina: maggiori sono i rischi che il serbatoio trabocchi più grande è il divertimento dell’opposto di Piacenza. Vigilia dei play off a 6 di Champions League, la Nordmeccanica è già entrata nella storia ma a sentire la schiacciatrice non ha alcuna intenzione di accontentarsi rischiando di venire travolta dalle avversarie. Se c’è da fare a gomitate la Sorokaite è pronta, anche di fronte alle gigantesche russe che fisicamente hanno senza dubbio qualcosa in più rispetto alle biancoblù. Kazan favorita, ma la battaglia inizia adesso e Piacenza ci arriva nelle condizioni ideali.

«E’ la partita più difficile ma anche la più attesa, almeno per quanto mi riguarda; una sfida di altissimo livello tecnico, tattico e psicologico. Una delle poche volte in cui partiamo sfavorite e sarebbe davvero bello fare uno scherzetto alle nostre avversarie che hanno addosso la pressione di ottenere il risultato».

Voi arrivate alla gara di andata in un ottimo momento.
«Siamo molto in crescita. Sia in Champions League sia in Coppa Italia sbagliamo meno e siamo riuscite ad eliminare alcuni piccoli difetti. Ci stiamo allenando alla grande anche grazie alle nostre compagne che di solito partono in panchina: durante la settimana non ci permettono mai di rallentare. Direi che siamo pronte».

Kazan è una delle formazioni favorite per la vittorie finale della Champions. Quale potrebbe essere la chiave dell’incontro e dove dovrete mettere in difficoltà le russe?
«Quando giocavo con Bergamo abbiamo vinto due volte con la Dinamo che aveva in squadra la Gamova. Attaccano ad altezze impressionanti, dunque il muro farà fatica; saranno importanti la battuta e soprattutto la difesa. Se riusciamo a farle rigiocare di solito si innervosiscono e potremo avere maggiori possibilità».

In questo periodo siete sempre in campo e lo sarete anche nelle prossime settimane. Il viaggio non sarà semplice, con una partenza a mezzanotte. Ma una volta sul terreno di gioco dovrete dimenticare tutto.
«In effetti stiamo tenendo ritmi elevatissimi, perché anche i pochi periodi in cui non avevamo impegni ufficiali, fra dicembre e gennaio, ci siamo allenate senza mai tirare il fiato. E vi assicuro che con Gaspari in panchina è meglio giocare piuttosto che presentarci in palestra durante la settimana. La trasferta non è semplice, ma quando ci sono queste partite non mi interessa niente. Sono confronti rari e a me piacciono tantissimo, perché finalmente ci si gode una bella pallavolo».

Firmeresti per una sconfitta in trasferta 3-2 per poi giocarvi tutto nella gara di ritorno al PalaBanca?

«No. A me piace vincere, conta solo quello».
Giovedì dalle 17 (ora italiana) segui il live di Kazan-Nordmeccanica su www.sportpiacenza.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento