Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Piacenza vuole chiudere i conti a Novara

Dopo gara1 di semifinale scudetto i commenti sulla sponda Rebecchi Nordmeccanica erano tutti sulla stessa lunghezza d’onda: non importa quando chiudiamo, l’importante è arrivare in finale. Questo però non toglie che Piacenza farà di tutto per...

Il gruppo delle piacentine prima dell'inizio di gara1 con Novara (f. Rovellini)
Dopo gara1 di semifinale scudetto i commenti sulla sponda Rebecchi Nordmeccanica erano tutti sulla stessa lunghezza d’onda: non importa quando chiudiamo, l’importante è arrivare in finale. Questo però non toglie che Piacenza farà di tutto per conquistare anche la sfida di ritorno contro Novara ottenendo la qualificazione alla serie decisiva senza dover ricorrere alla bella in programma sabato prossimo.

COMPLESSO - Non sarà semplice espugnare lo Sporting Palace (martedì alle 20.30), perché al PalaBanca la formazione di Pedullà ha dimostrato di non essere complessivamente distante dalle biancoblù. Tecnicamente il divario non è elevatissimo, il problema più grande per le piemontesi è limitare al minimo gli errori nei momenti chiave dell’incontro. In gara1 non ci sono riuscite, facilitando il cammino di una Piacenza che mostra tutto il proprio cinismo proprio quando si supera quota 20. Tipico delle grandi squadre, delle formazioni abituate a vincere che trovano forza e sicurezza quando i palloni scottano. D’altronde in tema di qualità ed esperienza la Rebecchi Nordmeccanica è superiore a Novara, che però ha elementi capaci di infastidire il gioco delle emiliane in qualsiasi momento. E martedì l’Igor avrà anche il pubblico di casa a trascinarle, un’arma in più per cercare di creare problemi alle campionesse d’Italia.

MATCH POINT - Piacenza ovviamente giocherà più tranquilla, il successo nella prima sfida permette a Leggeri e compagne di avere in mano due carte per chiudere i conti: se dovesse andare male la prima in trasferta ci sarà la possibilità di giocarne un’altra nuovamente al PalaBanca. E in questa stagione la Rebecchi Nordmeccanica non ha mai sbagliato in due occasioni.
Caprara non dovrebbe modificare il sestetto iniziale, spazio dunque a Ferretti in regia, Van Hecke opposto, De Kruijf e Leggeri centrali, Bosetti e Meijners di banda con Sansonna libero. Chi supererà la semifinale conosce già il nome dell’avversario: Busto Arsizio lunedì sera ha battuto al tie break Conegliano bissando il successo ottenuto in trasferta ed è la prima finalista della serie che prenderà il via lunedì 30 aprile con una formula diversa dal solito. Si gioca al meglio delle 5 gare, con le prime due partite in casa della migliore classificata (comunque vada, Piacenza o Novara, visto che entrambe hanno chiuso davanti alla Yamamay), le due successive a Busto Arsizio e l’eventuale quinta ancora a domicilio di Rebecchi Nordmeccanica o Igor.
Martedì dalle 20.30 segui il live dal nostro inviato a Novara

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

Torna su
SportPiacenza è in caricamento