rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Volley A1 femminile

Volley - Piacenza supera Busto in rimonta

E’ la vittoria che serviva, quella arrivata al termine di una gara in cui la Rebecchi Nordmeccanica non gioca sempre bene (ma lo stesso fa anche Busto), però riesce a recuperare dopo essere stata sotto 2-1 e soprattutto a disputare un...


E’ la vittoria che serviva, quella arrivata al termine di una gara in cui la Rebecchi Nordmeccanica non gioca sempre bene (ma lo stesso fa anche Busto), però riesce a recuperare dopo essere stata sotto 2-1 e soprattutto a disputare un tie break quasi perfetto, con un solo errore che Caprara sottolinea a fine gara. Così Piacenza supera 3-2 la capolista Yamamay (25-16, 21-25, 21-25, 25-12, 15-12), battuta per la seconda volta da quando le due formazioni si trovano di fronte in A1. Il precedente, sempre al PalaBanca, lo scorso anno in gara2 di semifinale, a testimonianza che la Yamamay non ama la struttura di Le Mose.

CHE ESORDIO - Gianni Caprara bagna il suo secondo esordio a Piacenza con un successo importante. Se sarà la vittoria della svolta si saprà solamente fra qualche settimana, nel momento in cui la Rebecchi Nordmeccanica riuscirà eventualmente a trovare quella continuità che per ora non è nel dna della squadra. Il tecnico durante la gara chiede a più riprese di mantenere la calma: sa benissimo che al momento la cosa più importante è trovare serenità e cerca di instillarla alle sue ragazze.

MONTAGNE RUSSE - La Rebecchi Nordmeccanica gioca una gara con tanti alti e basi. Parte alla grande, poi tira il freno a mano e si vede superata dalle avversarie, in campo senza la Arrighetti ma con una Pisani capace di sostituirla alla grande con 6 muri e 13 punti totali. E quando la squadra sembra nella buca è bravissima a uscirne, vincendo un quarto set in cui le ospiti non oppongono alcuna resistenza e poi aggiudicandosi l’unico parziale equilibrato delle due ore di partita: il tie break.

SUPER BOSETTI - Nel quinto set esce alla grande una super Bosetti, altalenante fino a quel momento come tutta la squadra, seguita a ruota dalla solita Turlea. Piacenza vince sfruttando il trio di palla alta, con le due già citate e la Meijners capaci di portare a tabellino un bottino di 60 punti. Eccellente anche la prova della Guiggi, che gareggia con la sua omologa Pisani in quanto a punti (13 totali) e muri (anche se la piacentina si “ferma” a 4).

DUBBI - Se si guarda alla classifica per la capolista lo stop è indolore. Però la battuta d’arresto potrebbe insinuare un piccolo dubbio nella testa delle giocatrici di Busto, ma soprattutto porterà grande entusiasmo in casa Piacenza. Perché la squadra di Caprara non solo vince la partita, ma è superiore in ogni fondamentale. Lo dicono le statistiche: meglio in ricezione (la positività è identica, ma la Rebecchi Nordmeccanica commette meno errori e ottiene più perfette), meglio anche in attacco, al servizio e a muro. Insomma, le padrone di casa si dimostrano superiori alla capolista e fanno capire che possono anche rimontare una gara importante. Se sarà solo l’inizio lo capiremo le prossime settimane.

PIACENZA – BUSTO ARSIZIO 3-2
(25-16, 21-25, 21-25, 25-12, 15-12)

REBECCHI NORDMECCANICA: Meijners 17, Guiggi 13, Ferretti 4, Bosetti 20, Leggeri 6, Turlea 23; Sansonna (L), Valeriano, Nicolini, Secolo 2, Radenkovic. Ne: Zilio. All. Caprara
UNENDO YAMAMAY: Caracuta 3, Brinker 16, Pisani 13, Kozuch 21, Marcon 6, Bauer 8; Leonardi (L), Bisconti, Faucette 1. Ne: Lombardo. All. Parisi
ARBITRI: Braico e Genna
NOTE: Spettatori 3700, incasso 11600. Durata set: 24’, 27’, 30’, 21’, 17’; tot. 119’.

La gara set per set
Aggiornamento quarto set - Rebecchi Nordmeccanica-Busto 2-2 (25-16, 21-25, 21-25, 25-12). Si decide al tie break la sfida fra Piacenza e Busto. Il quarto set non ha storia, con la Rebecchi Nordmeccanica sempre avanti fin dai primi scambi e le ospiti mai in grado di opporre una minima resistenza. La Leggeri firma in successione l’8-3 e poi l’11-4, il muro della sua compagna di reparto Guiggi vale il 16-8. Non c’è partita e la frazione si chiude 25-12.

Aggiornamento terzo set - Rebecchi Nordmeccanica-Busto 1-2 (25-16, 21-25, 21-25). Gli attacchi di Meijners e l’errore della Bauer sembrano indirizzare il set sui binari favorevoli a Piacenza. Ma una volta avanti 8-6 succede l’impensabile: la Rebecchi Nordmeccanica non ne azzecca più una, subisce un parziale di 8-0 e getta alle ortiche la frazione. Non bastano l’ingresso di Secolo per Meijners e lo scampolo di Radenkovic per Ferretti, perché Busto è troppo avanti. Ci provano le piacentine e avrebbero anche la possibilità di arrivare 22-23, ma nell’occasione la Guiggi commette fallo regalando a Busto un’opportunità per chiudere il set che le ospiti sfruttano immediatamente.

Aggiornamento secondo set - Rebecchi Nordmeccanica-Busto 1-1 (25-16, 21-25). La Bauer inizia a passare sopra il muro, ma soprattutto Busto rende la vita difficile a Piacenza difendendo e rigiocando parecchi palloni. La Rebecchi Nordmeccanica è costretta a rincorrere, ma viene aiutata anche da un pizzico di fortuna quando l’errore in ricezione di Sansonna cade a terra nel campo avversario. Al secondo tempo tecnico Busto è avanti 16-12, poi una super Bosetti tiene a galla Piacenza fino al 21 pari. Piacenza ha l’occasione per giocare il 22 pari, ma il muro su Turlea concede il break alle ospiti che pareggiano i conti.

Aggiornamento primo set - Rebecchi Nordmeccanica-Busto 1-0 (25-16). In casa Piacenza c’è la Ferretti, in dubbio per un problema agli addominali, mentre a Busto manca la Arrighetti, in tribuna, sostituita dalla Pisani. La difesa piacentina regge bene e permette alla coppia Turlea-Meijners di picchiare forte fino al 16-11 che segna lo strappo decisivo. L’olandese è implacabile e firma anche il 19-13, poi cresce anche la Bosetti fino al definitivo 25-16 in cui hanno un ruolo importante anche le centrali Leggeri e Guiggi.

E' iniziato il big match della A1 femminile: al PalaBanca si affrontano la capolista Busto Arsizio e la Rebecchi Nordmeccanica terza in classifica. Nuovo esordio sulla panchina emiliana di Gianni Caprara, che dopo l'esperienza del 2009-2010 torna a Piacenza per sostituire l'esonerato Davide Mazzanti.
C'era qualche dubbio sulla presenza di Francesca Ferretti, reduce da un problema agli addominali; la regista è regolarmente in campo con la Rebecchi Nordmeccanica che presenta il sestetto titolare: Ferretti-Turlea, Leggeri-Guiggi, Bosetti-Meijners e Sansonna libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley - Piacenza supera Busto in rimonta

SportPiacenza è in caricamento