menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Volley - Nordmeccanica superata da Zurigo al tie break - 1

Volley - Nordmeccanica superata da Zurigo al tie break - 1

Volley - Nordmeccanica superata da Zurigo al tie break

L’obiettivo è quello di raggiungere il più rapidamente possibile un amalgama di buon livello, perché dalla prossima settimana non ci sarà più tempo per allenarsi e ogni gara metterà in palio traguardi importanti. Per...



L’obiettivo è quello di raggiungere il più rapidamente possibile un amalgama di buon livello, perché dalla prossima settimana non ci sarà più tempo per allenarsi e ogni gara metterà in palio traguardi importanti. Per questo la Nordmeccanica trova dall’altra parte della rete lo Zurigo, formazione impegnata in Champions League che al PalaBanca presenta assi del calibro di Mammadova e Akinradewo; perché il test serva veramente, l’avversario deve essere di spessore. Finisce 3-2 per Zurigo (14-25, 25-17, 13-25, 25-22, 15-13) con Gaspari che per tre set lascia costantemente in campo la squadra titolare, con il solo ingresso di Valeriano in ricezione per Meijners, e pone attenzione principalmente sul muro. Il tecnico prima suggerisce, quindi urla e in un time out si arrabbia perché le sue indicazioni non vengono rispettate a dovere.


In realtà la Nordmeccanica gioca un ottimo primo set e soprattutto mostra che a Maja Ognjenovic sono bastati un paio di giorni e qualche seduta in palestra in più per aumentare notevolmente l’intesa con le compagne. Flo Meijners è la prima che lascia andare il braccio giocando palloni che risultano imprendibili per la difesa svizzera, la Bauer si conferma impressionante in fast, ma è tutta la squadra che si esprime a buoni livelli, e non potrebbe essere altrimenti visto che Zurigo non supera quota 14. Poi però la formazione di Gaspari fa capire di non essersi ancora liberata dal virus stagionale che colpisce tutte le squadre nuove a inizio anno. Tanti picchi, come nella terza frazione, ma anche cali come quello del secondo set e in parte anche del quarto. Lo sottolinea durante un time out Gaspari, al di là dell’aspetto tecnico in questo momento è necessario lavorare sul livello medio da tenere durante tutto l’incontro, riducendo il più possibile i periodi negativi all’interno della stessa gara. Dopo due parziali per parte il tie break è la frazione più equilibrata: si gioca punto a punto fino all’ultimo scambio, con Zurigo che vince 15-13.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento