menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Floortje Meijners, ancora in dubbio per l'infortunio al polpaccio (f. Rovellini)

Floortje Meijners, ancora in dubbio per l'infortunio al polpaccio (f. Rovellini)

Volley - Nordmeccanica, sprint per la Coppa Italia

Tre giorni per chiudere il girone di andata e definire la griglia della Coppa Italia prima della lunga sosta che vedrà la Nordmeccanica lontana da impegni agonistici fino alla metà di gennaio. Si parte da Novara (sabato alle 20.30) in uno scontro...

Tre giorni per chiudere il girone di andata e definire la griglia della Coppa Italia prima della lunga sosta che vedrà la Nordmeccanica lontana da impegni agonistici fino alla metà di gennaio. Si parte da Novara (sabato alle 20.30) in uno scontro diretto probabilmente decisivo per capire se Piacenza riuscirà a terminare la prima fase del torneo fra le migliori quattro, posizione fondamentale per garantirsi il diritto di giocare in casa i quarti di finale di Coppa. L’ultima giornata non propone scontri diretti, dunque è probabile che la graduatoria si delinei con buona certezza già da sabato sera.

DIFFICILE - Per la formazione di Gaspari non sarà semplice scalare la classifica: è quarta insieme a Modena ma rispetto alle formazioni che la precedono ha un numero minore di vittorie (prima discriminante in caso di arrivo alla pari), dunque non è sicura di salire di qualche posizione nemmeno vincendo entrambe le gare che restano da qui alla fine dell’andata. Però ha l’obbligo di provarci iniziando dall’incontro di Novara in cui la Nordmeccanica si trova di fronte a una formazione che in settimana ha cambiato la guida tecnica da potenziale prima in classifica (Conegliano infatti ha un punto in più ma riposa proprio sabato), sostituendo Pedullà con Fenoglio. Probabile dunque che le biancoblù si trovino di fronte un’avversaria arrabbiata e magari anche un po’ scossa dalle novità registrate in settimana.


INFORTUNI - Piacenza però non può guardare a cosa succede in casa di altri, perché deve fare i conti con la situazione infortuni che da un mese a questa parte non consente a Gaspari di dormire sonni tranquilli. L’assenza di Ognjenovic sembra certa, mentre è da valutare la condizione di Meijners. L’olandese si è lasciata alle spalle il problema al polpaccio accusato nella sfida con Conegliano di fine novembre, ma non si allena ancora regolarmente con le compagne. Lo staff ovviamente vuole andarci con i piedi di piombo, ma se non dovesse giocare nemmeno a Novara difficilmente verrebbe rischiata per la gara casalinga con Busto Arsizio, visto che dopo martedì è prevista la sosta fino al 17 gennaio. Però se quella che fino all’infortunio era stata la migliore attaccante del campionato non rientrasse neanche nei prossimi appuntamenti, a gennaio avrebbe nelle gambe uno stop di due mesi, praticamente come se si fosse trattato di una sosta estiva. Logico dunque che bisognerà attendere qualche gara per vederla tornare al top; il tempo c’è ma non così tanto, visto che fino a questo momento la A1 dimostra che differenza possa fare avere uno o due punti in più, senza contare che il 9 febbraio iniziano i play off di Champions, manifestazione in cui le piacentine si stanno comportando benissimo. Completamente recuperata invece la Bauer, fermata da un virus influenzale nella sfida persa a domicilio di Casalmaggiore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento