menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Maja Ognjenovic, regista di Piacenza (f. Rovellini)

Maja Ognjenovic, regista di Piacenza (f. Rovellini)

Volley - Nordmeccanica senza sosta, tocca a Bolzano

L’obiettivo è riproporre un gioco brillante come quello di giovedì contro Bergamo; in parte perché la Nordmeccanica non può rallentare la corsa in campionato trovandosi di fronte Bolzano penultima in classifica (attenzione all'orario, si gioca...

L’obiettivo è riproporre un gioco brillante come quello di giovedì contro Bergamo; in parte perché la Nordmeccanica non può rallentare la corsa in campionato trovandosi di fronte Bolzano penultima in classifica (attenzione all'orario, si gioca alle 17 di domenica), in parte perché sarebbe un ulteriore passo in avanti in tema di continuità in vista della delicata trasferta di Champions in casa di Kazan. “Un passo alla volta” è stato il pensiero delle piacentine dall’inizio dell’anno, allora sotto con il Sudtirol che sulla carta è una delle squadre più in difficoltà di tutta la A1. Tre sole gare vinte (una al tie break) e 10 punti in graduatoria contro i 45 della Nordmeccanica. La differenza è abissale, anche se le biancoblù ricordano ancora la sconfitta subita al tie break per mano di Firenze, Cenerentola della A1. Parliamo dello scorso ottobre, altri tempi e anche un’altra Piacenza; allora si trattò di un incidente di percorso, la squadra attuale ha acquistato solidità e certezze, tanto che recentemente ha dimostrato di saper vincere anche partite in cui non gioca al top. Caratteristica tipica delle grandi squadre quella di raggiungere il massimo risultato con il minimo sforzo e fino a questo momento la squadra di Gaspari ha dimostrato di meritarsi i gradi di formazione di spessore.
Da Bolzano rimbalzano notizie secondo cui Micoli avrebbe problemi in posto 4. Se giocherà, attenzione alla giovanissima Martinez, ottava miglior realizzatrice del campionato e principale punto di forza dell’attacco del Sudtirol, e ai muri della coppia Garzaro-Manzano (quest’ultima ex di turno). Gaspari invece non dovrebbe avere dubbi e presenterà la formazione consueta con Ognjenovic in regia, Sorokaite opposto, Bauer e Belien al centro, Marcon e Meijners di banda con Leonardi libero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento