menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La gioia delle piacentine (foto Ostelli)

La gioia delle piacentine (foto Ostelli)

Volley - Nordmeccanica Rebecchi, semifinale con la migliore

«Questa Piacenza 2.0 ha trovato certezze in più». Parola di Marco Gaspari al termine di gara3 contro Busto Arsizio, che ha consegnato alla sua Nordmeccanica Rebecchi il pass per le semifinali. Certezze che serviranno nella serie (al meglio delle...

«Questa Piacenza 2.0 ha trovato certezze in più». Parola di Marco Gaspari al termine di gara3 contro Busto Arsizio, che ha consegnato alla sua Nordmeccanica Rebecchi il pass per le semifinali. Certezze che serviranno nella serie (al meglio delle cinque partite) che inizia dal Piemonte sabato sera alle 20.30, perché se si guarda a quanto successo in stagione regolare l’Igor ha un passo nettamente superiore. Quindici punti in più in campionato, il successo in Coppa Italia (dove Piacenza non è nemmeno arrivata in Final four) e le vittorie nei due scontri diretti non permetterebbero alle biancoblù di sperare troppo.
In realtà Novara rimane favorita, lo è in assoluto qualunque sia l’avversaria, ma la Nordmeccanica Rebecchi è in grado di giocarsi alla pari la serie di semifinale. Perché negli ultimi tempi la squadra è cresciuta in maniera esponenziale, trovando parecchie certezze in campo grazie al nuovo assetto rischiato da Gaspari. Non solo: con Kozuch le biancoblù hanno un’arma letale da utilizzare anche nei momenti più bollenti dell’incontro partendo dalla panchina, perché qualità ed esperienza della tedesca permettono a Piacenza di mandarla in campo anche solo per pochi scambi avendo la certezza di risposte di spessore.

MORALE - Dopo la bella rimonta nei quarti di finale contro Busto il morale è cresciuto, ma non bisogna negare che per tutto l’anno Novara ha dimostrato di avere qualcosa in più di tutte le avversarie. Sia in fatto di continuità sia in fatto di gestione dei momenti importanti: solo tre sconfitte su 22 incontri confermano che è il sestetto di Pedullà la formazione da battere in ottica tricolore.

CARATTERE - Non bisogna però cadere nell’errore che la Nordmeccanica Rebecchi parta già battuta. Di per sé ogni semifinale non è mai a pronostico chiuso e soprattutto Piacenza ha dimostrato nel corso della stagione che nelle gare decisive dà sempre il meglio. E’ successo in Supercoppa, nella fase finale del primo girone di Champions League quando aveva l’obbligo di vincere per passare il turno e, in parte, anche nei quarti di finale di Coppa Italia contro Modena, quando pur partendo da sfavorita la squadra allora allenata da Chiappini arrivò a un pallone dalla Final four.

Certo che per dare fastidio a Novara ci vorrà la migliore Piacenza e, forse, anche qualcosa in più. Una squadra aggressiva al servizio, attentissima a muro e in difesa e in grande spolvero in attacco. Insomma, la formazione che ha battuto Busto magari con qualcosina in più, perché l’Igor è la favorita, ma lo scudetto è ancora sulle maglie della Nordmeccanica Rebecchi.
Sabato dalle 20.30 segui la diretta con il nostro inviato a Novara

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento