Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Nordmeccanica Rebecchi, partenza in pole position

Finalmente riparte il campionato e ancora una volta la Nordmeccanica Rebecchi arriva prima degli altri, anticipando l’esordio a sabato sera. Dopo il battesimo stagionale coinciso con la vittoria in Supercoppa di sabato scorso ai danni...

Alessandro Chiappini, nuovo tecnico della Nordmeccanica Rebecchi (f. Rovellini)

Finalmente riparte il campionato e ancora una volta la Nordmeccanica Rebecchi arriva prima degli altri, anticipando l’esordio a sabato sera. Dopo il battesimo stagionale coinciso con la vittoria in Supercoppa di sabato scorso ai danni di Busto ecco che la rinnovatissima formazione di Chiappini è pronta ad affrontare il cammino in A1. Primo avversario, sabato sera alle 20.30 al PalaBanca, la neopromossa Montichiari guidata da un tecnico che a Piacenza ha fatto la storia, quel Leo Barbieri capace di portare la Rebecchi dalla B2 fino alla massima serie.

TRAGUARDI - Squadra totalmente modificata in casa piacentina, ma obiettivi ancora una volta immutati. Sulla maglia continuano ad essere stampati scudetto, Coppa Italia e Supercoppa, logico che la Nordmeccanica Rebecchi sia la favorita assoluta in tutte le competizioni che si giocano all’interno dei nostri confini. Percorso sempre più difficile, perché tutte le volte che vinci diventi sempre meno simpatico e gli avversari fanno di tutto per provare a buttarti a terra, ma il successo della scorsa settimana in Supercoppa, alla prima gara con la squadra al completo, non ha fatto altro che accrescere entusiasmo e convinzione abbassando ulteriormente il morale delle avversarie.

«Finalmente iniziamo spiega Alessandro Chiappini, nuovo tecnico delle piacentine - attendevamo tutti questo momento per iniziare a esprimere il lavoro fatto negli ultimi mesi. Ci aspetta un esordio in casa, mi auguro di vivere un’atmosfera particolare visto che la “prima” avverrà di fronte al nostro pubblico. Il nostro avversario un po’ già lo conosciamo, anche se c’è da considerare il recente ingresso della Vindevoghel, che a Piacenza ha lasciato ottimi ricordi».

La vittoria in Supercoppa vi ha portato entusiasmo e un’ulteriore carica morale.
«Senza dubbio nel ranking delle favorite abbiamo conquistato qualche punto, ma dobbiamo essere consapevoli che quest’anno sarà una stagione molto impegnativa e difficile, ci sono tante squadre competitive attrezzate alla grande. Mi aspetto un torneo molto equilibrato nelle formazioni di testa e anche molto pericoloso nella fascia media; se commetti l’errore di affrontare non al top una delle squadre che seguono le primissime puoi perdere punti importanti. Questo aspetto andrà particolarmente curato all’interno del gruppo; mantenere una mentalità vincente in ogni momento sarà fondamentale».

Avete una formazione nuovissima, cinque delle sette titolari sono arrivate in estate e anche la guida tecnica è cambiata. Quanto tempo pensi ci vorrà per vedere la vera Nordmeccanica Rebecchi?
«Abbiamo un ulteriore problema legato al fatto che non potremo allenarci molto. Adesso iniziano in contemporanea campionato e Champions e giocheremo ogni tre giorni. Utilizzeremo le partite come momento di crescita e devo dire di essere molto soddisfatto di quanto visto nella sfida di Supercoppa contro Busto, quando abbiamo iniziato in modo non entusiasmante per poi crescere palla dopo palla arrivando al top proprio nella parte conclusiva della gara. E’ un po’ quello che dovremo fare diluendo la partita in un lungo periodo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Terminate le videoconferenze con le società di calcio dilettantistico: fino al 3 dicembre impossibile prendere decisioni

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Piacenza, cinque nuovi positivi. Il dg Scianò: «Situazione difficile, ci prendiamo 48-72 ore prima di decidere»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento