menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La grinta di Indre Sorokaite contro Montichiari (f. Rubin per Lvf)

La grinta di Indre Sorokaite contro Montichiari (f. Rubin per Lvf)

Volley - Melandri: «Vogliamo la Coppa». Le pagelle

«Avevo una grande carica, gioco in casa e voglio assolutamente vincere la Coppa Italia». Non usa mezzi termini Laura Melandri, grande protagonista della semifinale vinta da Piacenza con Montichiari. «Le nostre avversarie...



«Avevo una grande carica, gioco in casa e voglio assolutamente vincere la Coppa Italia». Non usa mezzi termini Laura Melandri, grande protagonista della semifinale vinta da Piacenza con Montichiari. «Le nostre avversarie ci hanno messo in difficoltà, noi siamo state tutte brave soprattutto a rimanere concentrate. La mia prova? Probabilmente ho dato la scossa, ma è il ruolo tipico di chi entra dalla panchina».
Sottolinea le difficoltà della gara anche Indre Sorokaite: «Non è stato facile, perché tutte le pressioni erano dalla nostra parte. Senza dubbio non abbiamo disputato una delle nostre migliori partite, ma l’importante è essere arrivate in finale. Grandi complimenti a loro, ma sono molto contenta della prova di Piacenza perché abbiamo fatto vedere che quando acceleriamo riusciamo a fare molto bene».

Le pagelle
Ognjenovic 6,5
: tutti sanno che gioca spesso la pipe con Meijners ma chissà perché il muro avversario raramente riesce a raddoppiare. Brava a smarcare l’olandese, nel quarto set capisce subito il momento stratosferico di Melandri e la serve con buona continuità. A tratti non precisissima, guarda caso quando la squadra rallenta
Sorokaite 6: non esce dai blocchi a grande velocità e dopo due set si accomoda in panchina per fare spazio a Bianchini. Ma quando rientra ha una carica tale da far esplodere il pallone a ogni attacco
Belien 6,5: la solita garanzia. Quando la vedi partire con la rincorsa sai già che la palla finisce a terra. E in effetti è sempre così. Può crescere a muro
Bauer 5: serata da dimenticare in attacco, dove non trova tempo e modo per rendersi pericolosa. Nonostante tutto è imprtante con i muri messi a tabellino nel primo set
Meijners 7: copertissima in ricezione dalle compagne, può concentrarsi principalmente sull’attacco e i risultati si vedono. Per lei è normale mettere segno più di 20 punti a ogni gara
Marcon 6: serata di difficoltà in attacco, dove non trova grandi soluzioni. Però in seconda linea è la pietra angolare del gioco di Piacenza, sia in ricezione sia con una difesa attenta e precisa
Leonardi 7: non sbaglia un colpo. Si divide il campo con Marcon in ricezione, è su ogni pallone attaccato da Montichiari, sempre pronta a coprire sui muri avversari
Melandri 8: una furia. Sei muri, 12 punti complessivi in un set e mezzo. A un certo punto nel quarto parziale gioca da sola contro Montichiari. E vince lei
Bianchini 6: entra e sbaglia il servizio, situazione strana per lei. Sfortunata, perché l’unico set che gioca interamente è il terzo, proprio quello in cui la squadra fatica maggiormente. Però fornisce il consueto contributo
Petrucci sv

Dall'inviato a Ravenna

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento