menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Flortije Meijners con il presidente onorario Antonio Cerciello e il direttore generale Giorgio Varacca

Flortije Meijners con il presidente onorario Antonio Cerciello e il direttore generale Giorgio Varacca

Volley - Meijners, che regalo per i 29 anni

Flortije Meijners è pronta. E’ rimasta a guardare le sue compagne per cinque partite (a cui aggiungere una domenica di riposo prevista dal calendario) in cui la Nordmeccanica è uscita a testa bassa una sola volta. «E’ stata durissima...


Flortije Meijners è pronta. E’ rimasta a guardare le sue compagne per cinque partite (a cui aggiungere una domenica di riposo prevista dal calendario) in cui la Nordmeccanica è uscita a testa bassa una sola volta. «E’ stata durissima - spiega la schiacciatrice - perché non puoi dare una mano alle tue compagne nei momenti in cui le vedi in difficoltà. Ma per fortuna loro sono state bravissime, hanno dimostrato di essere un grande gruppo».
Adesso la sosta forzata dell’olandese è terminata, il problema al polpaccio solo un ricordo e già in occasione del successo nel Trofeo Fusco il tecnico Gaspari ha iniziato a inserire nuovamente l’attaccante in squadra. Flortije ovviamente non può essere al top dopo 57 giorni lontana da appuntamenti agonistici, ma già nelle sfide contro Busto Arsizio e Montichiari ha fatto capire perché fino all’infortunio era stata una delle migliori attaccanti di tutto il campionato. «Piacenza ha dimostrato di avere le qualità di una squadra tosta. Giulia Pascucci mi ha sostituito alla perfezione e non dobbiamo dimenticare che in alcuni appuntamenti è venuto meno anche l’apporto di Maja Ognjenovic. Nonostante tutto sono arrivati risultati e prestazioni di ottimo livello».

COESIONE - Tanto che la Nordmeccanica è al terzo posto in campionato, a una sola lunghezza dalla coppia di testa, e ha superato il primo turno di Champions League con due giornate di anticipo. Difficile prevedere una prima parte di stagione migliore. «Siamo riusciti a dimostrare che la nostra caratteristica principale è un gruppo forte e coeso. Piacenza non ha solamente le sette titolari, ma può contare su un roster di altissimo livello. In questo momento deve essere la nostra arma in più».

Una rosa impreziosita durante la sosta dall’arrivo di Marika Bianchini, rinforzo garantito dalla società a Gaspari e che già nelle gare del Trofeo Fusco ha dimostrato di poter essere utile in più di un fondamentale.
Ma ormai la sosta è alle spalle e la Meijners, che sabato compirà 29 anni, è pronta a tuffarsi nel nuovo tour de force di Piacenza: campionato e Champions senza un attimo di respiro, con l’intermezzo fra qualche settimana anche della Coppa Italia. «Quale obiettivo scelgo? Campionato e Champions sono più intriganti, ma adesso dobbiamo solo pensare a vincere una partita alla volta».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento