Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Cerciello: «Resteremo ad altissimo livello»

La battuta più bella è di Lorenzo Dallari a fine intervista: «Se proseguite con questo ritmo il prossimo anno dobbiamo allungare il tavolo». In diretta a Sky il presidente Vincenzo Cerciello si presenta con i trofei vinti quest’anno: Supercoppa...

Vincenzo Cerciello, presidente della Rebecchi Nordmeccanica-2
La battuta più bella è di Lorenzo Dallari a fine intervista: «Se proseguite con questo ritmo il prossimo anno dobbiamo allungare il tavolo». In diretta a Sky il presidente Vincenzo Cerciello si presenta con i trofei vinti quest’anno: Supercoppa, Coppa Italia e scudetto, vale a dire tutto quello che era possibile conquistare in Italia. E non è la prima volta, perché da oltre un anno Piacenza si guadagna tutto quanto è sul piatto, arrivando a cinque successi consecutivi.

PROGETTO - «Abbiamo creato un bel progetto - spiega Cerciello - e questi sono i risultati del nostro lavoro. L’unico piccolo rammarico è legato alla Champions League, ma non incide più di tanto in un’annata ricca di trionfi».
L’aspetto più importante da sottolineare sono i tempi ristretti che la società ha impiegato per raggiungere risultati così lusinghieri. «Ci eravamo dati tempi un pochino più lunghi, invece abbiamo bruciato le tappe. Meglio così».

CAMBIAMENTI - Inevitabilmente si parla del prossimo anno e di una squadra che perderà sicuramente Caprara e anche qualche protagonista, fra cui Lucia Bosetti. «Oltre al tecnico anche qualche giocatrice andrà in Turchia - conferma Cerciello - ma non penso che ci lascino tutte le protagoniste citate dai giornali. E comunque una cosa posso assicurarla: la Rebecchi Nordmeccanica rimarrà ad altissimo livello e abbiamo già le idee chiare sulla nuova rosa».
L’allenatore sarà Alessandro Chiappini, mentre Lucia Bosetti andrà al Galatasaray e non sarà semplice trovare una giocatrice alla sua altezza. «Stiamo valutando la situazione a 360 gradi, non escludiamo niente. Non è detto che per sostituire Lucia dovremo puntare su una giocatrice con le sue caratteristiche. L’importante è dare vita a una squadra equilibrata».
Un accenno al pubblico della pallavolo, con Busto che ha applaudito Piacenza dopo la vittoria dello scudetto: «Noi abbiamo investito nel volley perché è uno sport sano. Non ho mai sentito fischiare l’inno come è successo nel calcio. Anzi, anche al PalaBanca le due tifoserie lo cantavano insieme».

NESSUN INVESTIMENTO NEL MASCHILE
- Chiusura sulla situazione dei “cugini” del Copra Elior, con il presidente Molinaroli che ha messo in vendita la società. «Non siamo interessati alla squadra maschile - conferma il presidente, ribadendo quanto aveva già affermato qualche giorno fa - però bisogna dire che a Piacenza il volley di alto livello è arrivato con Molinaroli e spero che possano trovare una soluzione. Cosa dico alle istituzioni? Giusto aiutare, però non devono concentrarsi esclusivamente su chi rischia, ma pensare anche a chi va avanti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

Torna su
SportPiacenza è in caricamento