Questo sito contribuisce all'audience di

Volley - Cerciello: «Kazan può cambiare la nostra storia»

«Kazan? Può essere la partita che cambia la nostra storia». Lo sa bene Vincenzo Cerciello presidente della Nordmeccanica, che alla vigilia dell’andata dei Play off a 6 sposta l’asticella della sua squadra un pochino più in alto. Per la prima volta...

Vincenzo Cerciello, presidente di Nordmeccanica, abbraccia Francesca Marcon (f. Rovellini)
«Kazan? Può essere la partita che cambia la nostra storia». Lo sa bene Vincenzo Cerciello presidente della Nordmeccanica, che alla vigilia dell’andata dei Play off a 6 sposta l’asticella della sua squadra un pochino più in alto. Per la prima volta Piacenza in rosa è arrivata fra le migliori sei d’Europa, ma quando ti siedi al tavolo con l’aristocrazia continentale non puoi goderti solo l’antipasto, hai voglia di gustarti fino all’ultima portata. Il dolce si chiama Final four e le biancoblù sono davvero a un passo dal poterlo divorare, anche l’ultimo ostacolo è quello più difficile da superare.

«La società e le giocatrici - spiega il massimo dirigente piacentino - sono consapevoli dell’importanza del momento e della complessità della sfida. Ma ci arriviamo in crescita, nel corso della stagione siamo migliorati parecchio come era logico che fosse considerato che avevamo un gruppo quasi totalmente rinnovato. Rispetto a inizio anno siamo più squadra e ci siamo dimostrati anche più cinici puntando sul bel gioco».

Kazan rappresenta un momento storico per la società a livello europeo.
«Sia i dirigenti sia le ragazze con tutto lo staff sono consapevoli di quanto rappresenti questo confronto. A inizio stagione sognavamo la Final four, adesso ci siamo vicini, ma come dice il nostro tecnico Marco Gaspari dobbiamo pensare a una partita alla volta. Scendiamo in campo una volta ogni tre giorni, bisogna rimanere concentrati sull’obiettivo a breve termine per evitare distrazioni che in questa fase della stagione potrebbero rivelarsi letali».

Arrivati a questo punto tutte le avversarie sono forti, ma probabilmente contro Kazan partite sulla carta sfavoriti.
«Affrontiamo una formazione di livello, un gruppo composto da campionesse che militano nelle rispettive nazionali. Non dico nulla di strano se affermo che alla vigilia Kazan era fra le più serie accreditate al successo finale. Però sono convinto che ce la possiamo fare; siamo arrivati a questo punto per nostri meriti, dobbiamo affrontare le avversarie con una grande serenità. Poi penso che anche loro dovranno temere le nostre ragazze».

Vi presentate al confronto di andata in un buon momento di forma, anche se siete costretti a un tour de force incredibile e per raggiungere Kazan partirete martedì a mezzanotte, con un viaggio non proprio agevole.
«E’ un periodo intenso che stiamo vivendo molto bene. Adesso pensiamo solo ai play off a 6, ma devo dire che complessivamente siamo contenti di quanto sta facendo la squadra. Lo staff ha gestito bene i tanti impegni ravvicinati e adesso ci troviamo ancora in corsa in tutte le competizioni. La Final four di Coppa Italia non era scontata, basti vedere che Conegliano e Novara non ci sono arrivate pur affrontando avversari sulla carta più semplici di Modena. In campionato quando dobbiamo fare punti li otteniamo, poi può capitare che sfidando Conegliano non al top della forma si possa anche perdere. Adesso l’obiettivo è salire almeno di una posizione provando a chiudere la stagione regolare al secondo posto».

Vincenzo Cerciello firmerebbe per una sconfitta 3-2 a Kazan per poi giocarsi tutto nel ritorno al PalaBanca, ripetendo il cammino dei play off a 12 con il Sopot?
«Io firmo solo per una vittoria. Poi è chiaro che in trasferta devi puntare a conquistare più punti possibili perché la sfida va vista nell’ottica del doppio incontro. La gara di andata sarà importante, ma qualunque sia il risultato, sia se dovessimo perdere 3-0 ma anche se dovessimo vincere con lo stesso risultato, quella fondamentale si giocherà al ritorno. E da parte nostra puntiamo soprattutto a essere pratici al servizio, oggi anche nel femminile la battuta è in grado di fare la differenza».

COME ACQUISTARE I BIGLIETTI PER IL RITORNO DEL 23 MARZO
La sfida fra Nordmeccanica e Dinamo Kazan si disputerà al Palabanca mercoledì 23 marzo alle 20.30.
Tutte le informazioni sull'acquisto dei biglietti per la gara di Champions League:
1- Prelazione abbonati:
Tutti gli abbonati potranno esercitare la prelazione sul proprio posto direttamente in biglietteria mercoledì 9 marzo dalle 16.30 alle 19.30, oppure domenica 13 marzo in occasione della gara con Pomì Casalmaggiore (biglietteria aperta dalle ore 16.00)
Gli abbonati potranno usufruire di uno sconto rispetto ai biglietti venduti al Palabanca durante la stagione. Questi i prezzi:
Tribuna numerata intero: 15 euro
Tribuna numerata ridotto: 10 euro
Tribuna libera intero: 10 euro
Tribuna libera ridotto: 5 Euro
2 - Vendita libera online
Da lunedì 14 marzo alle ore 11.00 si aprirà la vendita libera online suwww.bookingshow.it
3 - Prevendita al Palabanca
Lunedì 21 marzo dalle ore 16.30 alle 19.30 presso la biglietteria del Palabanca apertura prevendita libera
Tribuna numerata intero non abbonati: 20 euro
Tribuna numerata ridotto non abbonati: 15 euro
Tribuna libera intero non abbonati: 15 euro
Tribuna libera ridotto non abbonati: 10 Euro
Dal 21 marzo gli abbonati non avranno più la certezza di poter acquistare il biglietto nello stesso posto del proprio abbonamento, ma potranno comunque acquistare i biglietti a prezzo scontato
4 - Vendita biglietti il giorno della gara
Il giorno della gara, mercoledì 23 marzo, la biglietteria del Palabanca sarà aperta dalle ore 18.00 sino ad inizio gara
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Piacenza - Se ne va la "voce" che ci scaldava il cuore allo stadio, ci lascia il mitico Pio Bosini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento