rotate-mobile
Volley A1 femminile

Volley - Caprara: «Adesso dobbiamo scioglierci»

«Non abbiamo giocato benissimo, ma adesso non ha importanza. Conta vincere le partite, la condizione arriverà gara dopo gara». E’ un Gianni Caprara tranquillo quello che risponde alle domande al termine dell’incontro in...



«Non abbiamo giocato benissimo, ma adesso non ha importanza. Conta vincere le partite, la condizione arriverà gara dopo gara».
E’ un Gianni Caprara tranquillo quello che risponde alle domande al termine dell’incontro in cui la sua Rebecchi Nordmeccanica ha superato Forlì senza grossi problemi.
«Nei momenti importanti non abbiamo mai rischiato, è vero. Ma dobbiamo alzare il livello del gioco, su questo non ci sono dubbi».

Nello specifico dove dovete migliorare maggiormente?
«Nella continuità. In alcune occasioni ho visto un pizzico di tensione, ma è normale che sia così quando inizia il campionato. Adesso un po’ alla volta dobbiamo scioglierci e le vittorie ci daranno una bella mano».

Un giudizio su quelle che al momento sono le uniche due novità rispetto all’anno scorso, vale a dire Van Hecke e De Kruijf?
«Senza dubbio hanno giocato abbastanza bene»

Non avete tempo di rilassarvi, si parte subito per la Champions League e il primo impegno è di quelli tosti.
«Probabilmente Mosca sarà la gara più complicata della prima fase. Un incontro difficile, andremo ad affrontare tre campionesse d’Europa capaci di passare sopra al muro. Bisognerà inventarci qualcosa di
particolare per vincere la partita».

Stai dicendo che la Rebecchi Nordmeccanica dovrà giocare meglio della sfida con Forlì?
«Senza ombra di dubbio, sicuramente sì».

LE PAGELLE
Ferretti 6.5: Caprara la richiama in una sola occasione, più per spezzare il ritmo alla mini rimonta di Forlì che per reale necessità. Per il resto merita gli applausi quando forza il gioco sulle centrali, sempre con eccellenti risultati
Van Hecke 7: nel primo set gareggia con la Meijners per il ruolo di cecchino piacentino. Al cambio campo sbaglia qualcosa di troppo, ma i suoi errori sono tutti racchiusi in un lasso di tempo ridottissimo. Quindi riprende a martellare senza problemi
De Kruijf 7: esordio ad altissimo livello per la centrale olandese, che sfrutta come meglio non potrebbe i suggerimenti della Ferretti. In attacco è la più positiva, ma a far dormire sonni tranquilli ai tifosi è una continuità impressionante
Bosetti 6: il lungo stop estivo provocato dall’infortunio alla mano non le permette di essere già al top. Ma il suo contributo è sempre importante
Meijners 7.5: la migliore. Impressionante quando passa sopra al muro avversario, ma merita applausi anche quando capisce che la difesa si allunga e lei mette palla a terra sfruttando i pallonetti. Sempre lucida.
Sansonna 6.5: non c’è bisogno della Stefania versione aspirapolvere, perché Forlì raramente mette una grande pressione. Lei comunque ha il merito di non abbassare mai la guardia
Caracuta 6+: entra con le avversarie in recupero e forza subito una veloce vincente sulla Leggeri. Coraggiosa
Bramborova sv: in campo da fredda per il servizio dopo un set e mezzo a guardare la partita, tira in rete senza nemmeno forzare

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley - Caprara: «Adesso dobbiamo scioglierci»

SportPiacenza è in caricamento