menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Christina Bauer, capitana della Nordmeccanica (f. cev.lu)

Christina Bauer, capitana della Nordmeccanica (f. cev.lu)

Volley - Bauer: «Chi vincerà la Coppa? Speriamo noi»

Christina Bauer la Coppa Italia l’ha già vinta. Era la fine di gennaio di 2012 e nella Busto Arsizio che superò con un netto 3-0 la sorpresa Rebecchi Nordmeccanica giocavano, oltre all’attuale capitano di Piacenza, anche Giulia...


Christina Bauer la Coppa Italia l’ha già vinta. Era la fine di gennaio di 2012 e nella Busto Arsizio che superò con un netto 3-0 la sorpresa Rebecchi Nordmeccanica giocavano, oltre all’attuale capitano di Piacenza, anche Giulia Leonardi, Francesca Marcon e Floortje Meijners, anche se l’olandese seguì la gara dalla panchina senza mettere piede in campo. L’anno successivo non bastarono 19 punti della centrale per avere la meglio di Villa Cortese in semifinale, poi la francese (nata in Norvegia) lasciò l’Italia per qualche stagione prima di venire richiamata da Giorgio Varacca in biancoblù. Sono passate quattro stagioni dall’unico successo in Coppa Italia e la Bauer ha tutte le intenzioni di riprendere il discorso con la vittoria.

«Ci stiamo stiamo preparando bene - spiega il capitano di Piacenza - e abbiamo in testa solamente la Final four. Il successo su Casalmaggiore è in archivio, adesso siamo concentrate esclusivamente sulla semifinale di sabato a Ravenna con Montichiari».

Partiamo proprio dalle lombarde che affronterete sabato pomeriggio. Non si può negare che voi siate favorite.
«Direi che siamo favorite in generale, perché il campionato dice che fra le quattro partecipanti il cammino migliore è il nostro, almeno fino a questo momento. Ma sappiamo che ci attendono delle sfide complicate a iniziare proprio dalla Metalleghe. E’ arrivata in Final four eliminando Conegliano e dimostrando di meritarsi un posto fra le formazioni più forti. Il nostro compito sarà quello di prepararci bene a livello mentale; abbiamo vinto gli scontri diretti in campionato ma conta poco, perché sappiamo che affronteremo una squadra con il morale alle stelle e dovremo fare molta attenzione».

Quale pensi possa essere la chiave dell’incontro?
«L’ultima gara vinta in campionato contro Casalmaggiore ci ha dato la carica giusta e ci ha anche indicato la strada da seguire. Innanzitutto sbagliare poco e quindi battere bene; stiamo lavorando con attenzione cercando di tenere alto anche il livello di muro-difesa che penso sarà un aspetto importante contro Montichiari».

Nel successo di domenica scorsa con la Pomì avete nuovamente dimostrato di avere a disposizione una panchina di spessore. Pascucci e Petrucci sono risultate decisive nei mesi scorsi, adesso è toccato a Melandri e Bianchini entrare e incidere subito sulla gara.
«E’ un altro vantaggio: siamo in 14 tutte pronte a fornire un contributo importante, anche solo per una battuta. Quando sei impegnato in una Final four diventa fondamentale avere un gruppo solido, non solo le titolari. E noi possiamo disporre di un vantaggio ulteriore; giocando tante partite sappiamo tenere un ritmo intenso per lunghi periodi».

Chi vincerà questa Final four?
«Speriamo noi. Sarebbe una bella ricompensa per quanto fatto fino ad ora».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento