rotate-mobile
Volley A1 femminile

Supercoppa, a Piacenza il meglio della pallavolo italiana

La sintesi che rende meglio l’idea di cosa sarà la Supercoppa è quella di Gianni Caprara: «Una partita da non perdere, si affronteranno le due formazioni che in questo momento stanno giocando meglio di tutti in Italia. Mi piacerebbe vedere un...

La sintesi che rende meglio l’idea di cosa sarà la Supercoppa è quella di Gianni Caprara: «Una partita da non perdere, si affronteranno le due formazioni che in questo momento stanno giocando meglio di tutti in Italia. Mi piacerebbe vedere un palazzetto strapieno, sono sicuro che in campo ce le daremo di santa ragione».

Il tecnico della Rebecchi Nordmeccanica regala lo spot più intrigante della sfida in programma sabato sera al PalaBanca: di fronte Piacenza e Conegliano nel remake dell’ultima finale scudetto. L’appuntamento è alle 20.30 del 23 novembre, sono attesi parecchi tifosi provenienti dal Trevigiano ma è scontato affermare che sugli spalti ci si augura domini il biancoblù. Partiamo subito dai prezzi: 18 euro la Tribuna e 15 le Curve, con gli Under 14 che pagheranno i biglietti rispettivamente 13 e 10 euro, mentre per gli Under 9 l’ingresso sarà gratuito. I tagliandi saranno acquistabili a breve su internet al sito www.bookingshow.it o direttamente al PalaBanca sabato 23 a partire dalle 11. La gara sarà trasmessa in diretta da Raisport e visibile anche in tutto il Brasile.

TRAGUARDO - La manifestazione è stata presentata in Comune di fronte al sindaco Paolo Dosi e all’assessore allo sport Francesco Cacciatore. Entrambi hanno sottolineato come l’evento sia la testimonianza dei risultati che Piacenza sta ottenendo a livello nazionale e internazionale. «Un modo per dare visibilità - è stato detto in coro - non solo alla pallavolo ma a tutto il nostro territorio, al quale è offerta un’opportunità di marketing importante».
Spazio a Antonio Cerciello, anima e presidente onorario della Rebecchi Nordmeccanica, che come è suo costume non ha utilizzato giri di parole. Dopo aver ringraziato tutti coloro che hanno permesso a Piacenza di ospitare la Supercoppa ha spiegato: «Il pilota è mio figlio Vincenzo, dunque a lui e al suo staff vanno i complimenti. Io sto sempre attento, perché a me non piace perdere e chiudere davanti a tutti è l’obiettivo della società. Se un domani dovessimo renderci conto che siamo una squadra da quarto posto ce ne torniamo a casa». A testimonianza dell’attaccamento alla squadra, Cerciello ha rimandato di qualche ora un viaggio di lavoro in Cina per seguire la sfida di sabato: «Voglio salire sull’aereo con la Supercoppa».
A Giovanni Carnevali, amministratore unico di Master Group Sport, è toccato il compito di illustrare gli aspetti pratici della manifestazione: la vendita dei biglietti, l’attenzione rivolta ai social network e la visibilità garantita da televisioni e radio non solo italiane. «E’ una grande opportunità offerta a tutti di seguire il volley di alto livello».

SOCIETA’ - Piacenza e Conegliano sono due realtà relativamente nuove ma già consolidate, due modelli societari simili «in cui cui noi abbiamo creduto e continuiamo a credere» ha spiegato Mauro Fabris, presidente della Lega femminile. «Negli ultimi mesi la crisi ha portato a una moria importante di squadre, ma nello stesso tempo siamo riusciti ad attrarre tante altre realtà con imprenditori illuminati che possono contare su un territorio ricco di passione».
Chiusura per due dei protagonisti in campo sabato sera: Gianni Caprara e Diego Flisi, secondo allenatore dell’Imoco. Di Caprara abbiamo già detto, Flisi ha sottolineato l’entusiasmo che porta una sfida secca. «Sarà durissima, di fronte abbiamo i vincitori di scudetto e Coppa Italia, speriamo di giocarcela di fronte a un pubblico caldissimo».
Fuori i secondi, sabato in palio c’è il primo trofeo della stagione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Supercoppa, a Piacenza il meglio della pallavolo italiana

SportPiacenza è in caricamento