Questo sito contribuisce all'audience di

Spettacolare Nordmeccanica, battuta 3-1 Bergamo

Bergamo doveva essere la formazione più in forma del campionato, quella capace di vincere sempre nell’ultimo mese e che nello scontro diretto più recente non ha lasciato a Piacenza nemmeno un set. La Nordmeccanica invece una...

La festa della Nordmeccanica alla fine della gara contro Bergamo (f. Rovellini)

Bergamo doveva essere la formazione più in forma del campionato, quella capace di vincere sempre nell’ultimo mese e che nello scontro diretto più recente non ha lasciato a Piacenza nemmeno un set. La Nordmeccanica invece una formazione in crescita ma comunque non bellissima da vedere, almeno stando a quanto mostrato nei quarti di finale. Sulla Foppapedretti le impressioni sono confermate: squadra di rango e in grande forma. Chi invece non rispetta le previsioni della vigilia sono le biancoblù: rimangono la formazione coriacea della scorsa settimana a cui aggiungono qualità impressionanti e una bellezza estetica sommata alla concretezza ormai risaputa. Il risultato? Per lunghi tratti la migliore Piacenza della stagione, quella che indossa l’abito della festa proprio nel momento più importante.

RITMO INFERNALE
Il carattere la Nordmeccanica lo aveva già mostrato nella serie contro Scandicci, recuperando una lunga serie di svantaggi. Lo conferma, se ce ne fosse bisogno, anche in un PalaNorda bollente, con i tifosi in fila a chiedere i biglietti nonostante la scritta “esaurito” campeggi su tutti i cartelli. Infernale non è solo la temperatura ma anche il ritmo; la Nordmeccanica si adatta immediatamente trascinata dalla genialità di Ognjenovic e dalla potenza di Meijners. La regista nel solo primo set mette a terra 4 palloni di seconda intenzione, fra l’incredudilità delle avversarie e lo stupore dei tifosi. L’olandese dimentica in tre giorni la difficile serie dei quarti di finale e torna a essere la tracinatrice di una squadra che non ha certo bisogno di essere spronata. Lo dimostra Sorokaite con la difesa impossibile sul 19-19 del primo set, uno di quei palloni già a terra che quando riesci a rigiocare (e a trasformare in punto) può cambiare l’esito di una partita. Di certo decide il set, perché da lì Piacenza trova il break decisivo.
La squadra vincente ma bruttina di pochi giorni si trasforma in un cigno splendente: non cade niente in casa Nordmeccanica e quando la squadra di Gaspari può rigiocare diventa difficilissimo rimanerle davanti. Bergamo ci riesce nel secondo set in cui Piacenza capisce che basta scalare anche solo di una marcia per vedersi sfrecciare di fronte la fuoriserie lombarda. E’ solamente una parentesi: dopo una partenza al rallentatore crescono le centrali, mentre Leonardi prosegue nella consueta partita tutta concretezza e Marcon si riprende alla grande da un secondo set complicato, così anche Meijners e Sorokaite possono permettersi di non mettere a terra qualche pallone senza che l’esito finale ne risenta.

QUANTE EMOZIONI
Quando la trama è ricca di emozioni diventa perfino scontato che le sorprese si concentrino tutte nel finale. Il quarto set ne riserva anche sui titoli di coda: Piacenza arriva a condurre 20-13 ma quando la partita sembra chiusa Bergamo risale e pareggia a 21. Il PalaNorda esplode, ma la Nordmeccanica non vuole gettare al vento la fantastica ora e mezza precedente di gioco: conquista due match point, se li vede annullare e ha bisogno di cinque occasioni per chiudere con un emozionante 3-1.
Fra 48 ore di nuovo in campo; la squadra di Gaspari adesso ha due match point per la finale da giocarsi in casa, ma proprio il quarto set ha dimostrato che contro simili avversarie non si può dare nulla per scontato. Certo che questa Nordmeccanica scintillante può davvero raggiungere la terza finale della propria storia.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO-NORDMECCANICA PIACENZA 1-3
(21-25, 25-18, 19-25, 26-28)
FOPPAPEDRETTI BERGAMO Mori, Plak 18, Frigo, Gennari 9, Cardullo (L), Aelbrecht 1, Paggi 5, Barun 22, Lo Bianco 1, Durisic 10, Mambelli, Sylla 4. All. Lavarini.
NORDMECCANICA PIACENZA Sorokaite 17, Valeriano, Belien 10, Bauer 10, Leonardi (L), Marcon 7, Bianchini 1, Melandri 1, Petrucci, Pascucci, Meijners 23, Taborelli, Ognjenovic 7. All. Gaspari. Arbitri: Tanasi e Zavater
Note: Spettatori 2200


La gara punto a punto
Aggiornamento - Quando la gara sembrava finita Bergamo risorge con un ace fortunoso di Plak e il muro del 18-20 con Gennari che successivamente trova il 19-20. Poi Sorokaite mete a terra il difficilissimo 21-19 ma Meijners commette infrazione in palleggio regalando il 20-21 e poi subendo l'ace del 21 pari. Gennari manda out il 22-21 Piacenza, Sorokaite il 22-22 ma poi mette a terra il 23-22. Ace di Meijners, poi sbaglia Belien e Bergamo trova il pari a 24. Belien trova il terzo match point annullato da Barun: 25-25. Marcon per il 26-25 poi Meijners manda in rete il 26 pari poi Bauer e Meijners chiudono la gara regalando l'1-0 a Piacenza

Aggiornamento - Sylla spedisce out la palla del 15-9 Piacenza, la veloce di Bauer consegna il 19-12 alla Nordmeccanica. Meijners porta la sua squadra per prima a quota 20 con le avversarie ferme a 13. Poi Sorokaite spedisce out il 16-20 e Gaspari ferma il gioco

Aggiornamento - Partenza impressionante di Piacenza: ace di Ognjenovic e 6-1 Nordmeccanica, poi Barun spedisce out il 7-1. entra Sylla e subito trova punti importanti, come quello del 6-10. Bergamo torna in partita, a maggior ragione quando Bauer spedisce out il 7-10. Però Bergamo commette un paio di errori pesanti al servizio e al time out tecnico le ospiti conducono 12-8

Aggiornamento - Gennari mette a terra il pallone ma commette l'invasione che regala il 16-13 a Piacenza. Poi Meijners spedisce il servizio in rete ma Plak sbaglia regalando il 18-14 a Piacenza. Il doppio ace di Sorokaite porta la Nordmeccanica avanti 21-15. Meijners trova il 23-17 e quindi firma il primo set point a muro subito concretizzato da Sorokaite: 25-19

Aggiornamento - Piacenza riparte forte con una Ognjenovic ispiratissima. L'errore di Bergamo vale il 6-3, l'ace di Meijners il 7-3. Bauer trova l'11-7 su una battuta eccellente di Sorokaite; Barun mette a terra il 9-11 prima che Bauer trovi il 12-9

Aggiornamento - Meijners subisce il muro del 22-16 Foppapedretti poi Melandri, subentrata a Belien, accorcia le distanze. Il pallonetto di Barun cade nel campo di Piacenza per il 24-18 quindi Plak firma il 25-18

Aggiornamento - Piacenza non riesce a ridurre il break subito a metà set, così Gennari mette a terra il diagonale del 19-15 poi arriva anche un muro molto fortunato su Sorokaite: 20-15

Aggiornamento - Bergamo si porta 11-9, poi Belien mura a uno la Plak ma Meijners manda out il servizio del 12-10 Foppapedretti. Marcon e Belien vengono murate per il 14-10, dentro Bianchini come schiacciatrice ma Bauer attacca fuori regalando il 16-12

Aggiornamento - Marcon sbaglia uno dei pochi appoggi di tutta la stagione poi viene murata e Bergamo conduce 6-4. Il mani e fuori di Sorokaite vale il 5-6 ma quando il pallonetto di Plak cade a terra le padrone di casa sono avanti 8-5

Aggiornamento - Una stratosferica difesa di Sorokaite permette a Meijners di firmare il 20-19, poi il diagonale dell'olandese vale il doppio vantaggio e Belien mura Barun per il 22-19. Ognjenovic ottiene il quarto punto personale di seconda intenzione sul 23-20, quindi Meijners subisce il muro del 23-21. Sorokaite trova il set point e l'ace di Maijners regala il 25-21 a Piacenza

Aggiornamento - Piacenza arriva a condurre 15-13, poi un errore di Meijners in ricezione e uno di Sorokaite in attacco riportano avanti Bergamo 16-15 e Gaspari ferma subito il gioco. La Nordmeccanica trova la parità poi l'arbitro vede un tocco del muro biancoblù sul pallone successivo parso inesistente. Il 17-17 è di Marcon, il 19 pari di Meijners

Aggiornamento - Si tira forte da ambo le parti, per questo basta un'imprecisione in seconda linea per facilitare il compito delle avversarie. Due volte la Plak trova il diagonale vincente: 11-10. Poi Meijners pareggia e Barun spedisce out il 12-11 Piacenza

Aggiornamento - Si parte subito ad alti livelli e già in avvio si registrano scambi spettacolari. La pipe di Meijners vale il 6-5 Nordmeccanica, quella di Plak la parità a 6

Aggiornamento - Nessuna sorpresa in casa Nordmeccanica, giocano Ognjenovic in regia, Sorokaite opposto, Bauer e Belien centrali, Meijners e Marcon di banda con Leonardi libero

Squadre in campo al PalaNorda per gara1 di semifinale scudetto, con la Nordmeccanica che affronta le padrone di casa di Bergamo, battute due volte in stagione regolare ma da cui hanno perso il confronto più recente, la finale di Coppa Italia.
Dalle 20.30 segui la diretta su www.sportpiacenza.it
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento