rotate-mobile
Volley A1 femminile

Piacenza grande protagonista al vernissage del campionato

Rebecchi Nordmeccanica protagonista a Reggio Emilia alla presentazione della stagione che inizierà sabato prossimo. E non poteva essere altrimenti, per una società che nell’ultima annata ha fatto incetta di successi, portando a casa sia il...

Rebecchi Nordmeccanica protagonista a Reggio Emilia alla presentazione della stagione che inizierà sabato prossimo. E non poteva essere altrimenti, per una società che nell’ultima annata ha fatto incetta di successi, portando a casa sia il campionato sia la Coppa Italia. Come da consuetudine il momento della presentazione è anche utilizzato per premiare le società che hanno vinto qualcosa l’anno precedente: logico dunque che Piacenza fosse spesso sul palco. A ritirare i riconoscimenti Giorgio Varacca, direttore generale della Rebecchi Nordmeccanica, che ha ricevuto le targhe celebrative da Mauro Fabris, presidente di Lega, e dal numero uno federale Carlo Magri

Ha presentato l'evento Jacopo Volpi, vicedirettore vicario di Rai Sport, il quale ha in apertura sottolineato gli ottimi risultati di share televisivo del volley rosa: «Andare in onda al sabato alle 20.30 in prima serata contro i telegiornali e i programma di punta è una sfida molto difficile. Eppure, per quantità e qualità, i risultati sono stati assolutamente soddisfacenti. La pallavolo femminile è un punto fermo nel nostro palinsesto».

Quindi spazio a Mauro Fabris, presidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile, per una lettura globale del movimento pallavolistico di vertice: «Ringrazio tutti i presenti per il contributo che hanno offerto e continuano a offrire al nostro movimento. E ricambio la stessa soddisfazione nei confronti di Rai Sport per la sensibilità verso la pallavolo femminile. Sì, i numeri sono in crescita, a conferma del fatto che la Serie A si sta strutturando sempre più, non solo dal punto di vista tecnico e sportivo, ma anche da quello societario ed economico. Il nostro campionato può raggiungere ulteriori obiettivi di promozione e comunicazione, e in questo senso pongo al presidente federale Magri una riflessione. Anche quest'anno, nel bel mezzo del campionato, dovremmo osservare due lunghe pause per gli impegni delle nazionali. Ciò diminuirà ulteriormente una visibilità già ridotta a causa dei calendari internazionali, che ci impongono di fermarci da maggio a ottobre. Le nostre società, insomma, si ritrovano a gestire per 5-6 mesi giocatrici con cui stipulano contratti di un anno intero».

«La questione che richiama il presidente Fabris - ha risposto Carlo Magri, presidente Fipav - coinvolge l'intero circuito mondiale. La Federazione è sempre impegnata in questo senso, al fine di consentire lo svolgimento dei campionati senza interruzioni. Però si scontra all'esterno con interessi talmente alleati tra loro, che è difficile limitarli. Continueremo a lavorare per favorire una riorganizzazione dei calendari. La nuova stagione? Andrà bene, non ho alcun dubbio. Siamo diventati esportatori di atlete e di tecnici, ma sono orgoglioso che le squadre di Serie A e la Nazionale siano competitive con giovani “fatte in casa”».

«Migliorare, crescere e raggiungere nuovi traguardi sono gli obiettivi che ci poniamo al fianco della Lega - ha poi sottolineato Giovanni Carnevali, amministratore unico di Master Group Sport -. Il legame che ci unisce alla pallavolo è differente da quello che abbiamo con le altre discipline. Un rapporto familiare, affettuoso, che in fondo rispecchia i caratteri distintivi del volley».

Sul palco, introdotte da emozionanti clip video, si sono alternate le società vincitrici dei trofei della stagione 2012-13. Lucio Iacobucci, presidente dell'IHF Volley Frosinone, ha ritirato la targa per il successo nella Coppa Italia di A2; quindi Enrico Marchioni, general manager dell'Igor Gorgonzola Novara, è stato applaudito per il primato nel Campionato in A2 e la promozione in A1; poi si è celebrato il trionfo in Supercoppa Italiana dell'Unendo Yamamay Busto Arsizio, rappresentata dal presidente Michele Forte. Infine spazio alla Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, dominatrice della stagione con le vittorie di Coppa Italia e Scudetto.

Dopo le premiazioni una sorpresa speciale, il saluto del Professore Umberto Veronesi: «Voglio ringraziare la Lega per averci scelto come partner anche quest’anno. Ringrazio anche Master Group Sport che ci aiuta a concretizzare la collaborazione. La pallavolo incarna i valori che animano la ricerca scientifica: il gruppo, il sacrificio, il darsi sempre nuovi traguardi, il superamento delle sconfitte e la condivisione delle vittorie. Uno sport bello, che quest’anno si colora di rosa, per sottolineare l’importanza della prevenzione».

Commovente il ricordo di Walter Crovegli, presidente della Crovegli Volley scomparso tre settimane fa. Tutta sala si è alzata in piedi e ha tributato un prolungato applauso a un uomo che ha donato sé stesso alla pallavolo. Si è svolto successivamente il sorteggio degli Ottavi di Finale di Coppa Italia di A1. A pescare i nomi dalle urne Tai Aguero e Maurizia Cacciatori, splendide madrine della giornata in rosa. Gli accoppiamenti sono stati così definiti:

Imoco Volley Conegliano - IHF Volley Frosinone
Unendo Yamamay Busto Arsizio - Pomì Casalmaggiore
Robur Tiboni Urbino - Openjobmetis Ornavasso
Banca di Forlì - Liu Jo Modena
Foppapedretti Bergamo - Igor Gorgonzola Novara

Le sfide si disputeranno su incontri di andata e ritorno (10 e 17 novembre), con le partite di ritorno sui campi delle migliori classificate secondo il ranking 12-13. Già qualificata ai quarti è Piacenza in qualità di detentrice del trofeo.

Il sorteggio ha preceduto i saluti finali e nel pomeriggio è andato in scena l’All Star Game a cui hanno preso parte, oltre al tecnico Caprara, anche Ferretti, Van Hecke, Meijners e De Kruijf. Hanno vinto le Red Stars con il punteggio di 2-1.

RED STARS - BLACK STARS 2-1 (25-14, 25-12, 13-15)
RED STARS: Stufi 1, Loda 6, Signorile 3, Paggi 3, Weiss 1, Marcon 6, Leonardi L 1, Piccinini, Fabris, Nikolova 15, Gioli 7, Tokarska 1, Sirressi (L). All. Gaspari
BLACK STARS: Carocci (L), Angeloni 6, Rosso 5, De Kruijf 1, Kim Mi Na, Fiorin 4, Meijners 4, Ferretti, Garzaro 2, Zago 7, Van Hecke 2, Cardullo (L), Barazza. All. Caprara
ARBITRI: Gnani - Zucca. NOTE - Spettatori 2107, durata set: 020', 019', 016'; tot: 55'. RED STARS: Battute errate 3, Ace 2. BLACK STARS: Battute errate 6, Ace 0.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza grande protagonista al vernissage del campionato

SportPiacenza è in caricamento