menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandro Chiappini, fatale la sconfitta in Champions

Alessandro Chiappini, fatale la sconfitta in Champions

Nordmeccanica Rebecchi: Chiappini esonerato

Alessandro Chiappini non è più l'allenatore della Nordmeccanica Rebecchi. Lo comunica la società con uno scarno comunicato frutto della sconfitta di mercoledì sera in Champions League contro Mosca. Ma, molto probabilmente, la decisione è maturata...

Alessandro Chiappini non è più l'allenatore della Nordmeccanica Rebecchi. Lo comunica la società con uno scarno comunicato frutto della sconfitta di mercoledì sera in Champions League contro Mosca. Ma, molto probabilmente, la decisione è maturata dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia seguita dalla battuta d'arresto in casa di Novara in campionato, per poi diventare definitiva nella mattinata di giovedì.

GASPARI - Al momento la squadra è affidata alle cure del secondo allenatore Stefano Saja, ma già nelle prossime ore verrà deciso il nome del sostituto. Il candidato al momento in pole position è Marco Gaspari, tecnico di Conegliano nella finale scudetto di due anni fa persa contro Piacenza, mentre l'alternativa pare essere Bruno Bagnoli, conosciuto nel maschile e mai impegnato in campo femminile. La società deciderà nella giornata di venerdì, quando è atteso l'arrivo a Piacenza di Gaspari.

RESPONSABILI - «Purtroppo i risultati non erano soddisfacenti per la nostra società - sono le prime parole del presidente Vincenzo Cerciello - anche se sappiamo bene che Chiappini non è l'unico responsabile. La società non è esente da colpe e anche la squadra deve rispondere in maniera adeguata. Abbiamo avuto tanti problemi, dalle decisioni di quest'estate che ci hanno costretto a rifare una rosa già in buona parte creata, fino agli infortuni attuali. Ma anche giocando con la formazione al completo non siamo mai riusciti a trovare continuità di gioco e di risultati. Purtroppo Chiappini non è riuscito a dare la sua impronta a questo gruppo».
Nelle scorse settimane si era fatto anche il nome del brasiliano Zé Roberto, che sarebbe arrivato come direttore tecnico con Paulo Coco in panchina. «Oggi - conclude Cerciello - è un'ipotesi irrealizzabile. Vogliamo un allenatore che si prenda le responsabilità tecniche della squadra, questa solizione sarebbe troppo complicata».

CLASSE - Chiappini da parte saluta se ne va da gran signore, quale ha dimostrato di essere in questi mesi alla guida di Piacenza. «Devo ringraziare tutti: lo staff tecnico e quello medico, la squadra che ha sempre lavorato con attenzione, la società che mi ha permesso di vivere questa esperienza e anche i tifosi, con cui ho avuto un ottimo rapporto. Purtroppo alcuni episodi ci hanno condizionato e non sono riuscito a dare alla squadra quello che volevo. La scelta della società è lecita e la rispetto, l'unica cosa è che mi sarebbe piaciuto giocare il ritorno di Champions contro Mosca, perché penso sia un avversario battibile. Il futuro di Piacenza? La squadra può migliorare parecchio e l'arrivo di Kozuch porterà anche tanto carattere in più».

A CONEGLIANO - Intanto emerge che subito dopo la comunicazione ufficiale dell'esonero, Chiappini sia stato contattato da Conegliano per guidare la squadra fino al termine della stagione
Matteo Marchetti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento