Questo sito contribuisce all'audience di

Nordmeccanica Rebecchi, attenta alla "nuova" Forlì

Prima considerazione: scordatevi la Forlì “materasso” delle ultime stagioni, quella che ha accumulato due ultimi posti in A1 e il penultimo in A2 da tre anni a questa parte, la squadra contro cui tutte le avversarie si godevano una giornata di...

La squadra ringrazia i tifosi dopo la gara con Cannes (f. Rovellini)
Prima considerazione: scordatevi la Forlì “materasso” delle ultime stagioni, quella che ha accumulato due ultimi posti in A1 e il penultimo in A2 da tre anni a questa parte, la squadra contro cui tutte le avversarie si godevano una giornata di riposo. Basta guardare i nomi nella rosa del tecnico Marone per capire che domenica pomeriggio al PalaBanca (si inizia alle 18) per la Nordmeccanica Rebecchi la strada non sarà in discesa.

LUSSO - Opposto è la piacentina d’adozione Elena Koleva, in doppia cifra nelle prime due gare, il libero è Paola Cardullo e poi in rosa compare il nome di Tai Aguero, schierata come schiacciatrice. Bastano loro tre per far capire che non si tratta della Forlì degli ultimi anni.
Piacenza è consapevole delle difficoltà, ma ovviamente non può temere nessuna avversaria. La sconfitta al tie break di metà settimana in casa di Cannes, nell’esordio in Champions League, ha messo in mostra tante luci e anche qualche appannamento in una formazione ancora in costruzione. Peccato, perché una vittoria avrebbe consentito di mettere una bella ipoteca sul passaggio del turno europeo, ma comunque anche un punto in classifica, se conquistato in trasferta, può essere importante.

CARRO ARMATO - In Italia fino a questo momento è stata tutta un’altra cosa: tre gare ufficiali (compresa la Supercoppa) e altrettante vittorie, addirittura nemmeno un set perso nelle due sfide di campionato. E in un torneo partito con tante sorprese Piacenza si trova già al comando da sola, nonostante i dubbi legati all’amalgama di una formazione costruita ex novo e che nelle previsioni in avvio avrebbe potuto registrare qualche difficoltà.
Chiappini ancora una volta, come domenica scorsa a Scandicci e mercoledì a Cannes, dovrà fare i conti con le assenze di Vargas (in nazionale) e Leggeri (infortunata), sostituite da Borgogno e dal nuovo arrivo Wilson. Scontata la conferma del sestetto titolare, oltre alle due centrali giocheranno Dirickx in regia, Van Hecke opposto, Di Iulio e Sorokaite di banda con Carocci libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento