Questo sito contribuisce all'audience di

Nordmeccanica, finale scudetto e Champions

Succede tutto in una notte: qualificazione alla finale scudetto, pass per la Champions del prossimo anno intascata, rivincita con Bergamo per la sconfitta subita in Coppa Italia. La Nordmeccanica torna la squadra...

La gioia della Nordmeccanica dopo l'ultimo punto (f. Rovellini)


Succede tutto in una notte: qualificazione alla finale scudetto, pass per la Champions del prossimo anno intascata, rivincita con Bergamo per la sconfitta subita in Coppa Italia. La Nordmeccanica torna la squadra brillante di gara1, rischia nello sprint del primo parziale dopo aver sprecato tre set point (e averne annullato uno alle avversarie), perde il secondo in volata nonostante il vantaggio 23-22 ma poi diventa padrone della gara. Vince di squadra Piacenza, perché diventa difficile individuare la protagonista della serata. Certo, il premio assegnato a Sorokaite come Mvp è meritato e non solo per i 22 punti, ma per una gara tutta sostanza anche al servizio, una partita da incorniciare che si somma alle ottime prestazioni di tutti i play off. Ma una Meijners capace di lasciar andare il braccio in ogni situazione, gli attacchi di una cercatissima Bauer, i muri di Belien, la regia come di consueto fantasiosa e lucidissima di Ognjenovic e la solita granitica linea di ricezione con le insuperabili Leonardi e Marcon non possono passare in secondo piano.

LA SOLIDITA’ DELLA NORDMECCANICA
Non è un caso che per tutto l’incontro, complessivamente 1 ora e 49, Gaspari non si giri mai verso la zona delle riserve perché ha intenzione di effettuare un cambio. Lavarini invece dopo aver modificato la formazione iniziale, lasciando Paggi in panchina per la coppia di centrali Aelbrecht e Durisic, alterna Sylla e Plak alla ricerca di risposte che raramente arrivano. E’ una delle grandi differenze rispetto a gara2: Bergamo può contare sulla solita eccellente Barun (subisce 2 soli muri su 51 attacchi, uno però è quello decisivo nel primo set), però fra le attaccanti di banda la sola Gennari risponde presente.

DIFESA E CONTRATTACCO
Piacenza invece torna a mettere in mostra una super prestazione in difesa, aspetto carente venerdì scorso, e trova grandi risposte dal contrattacco, che cala solamente nel secondo set guarda caso appannaggio delle ospiti. Riavvolgendo il nastro, la sfida concentra tutte le emozioni nella prima ora. Piacenza parte alla grande ma avanti 24-22 viene raggiunta, rischia di capitolare prima del fondamentale muro di Belien su Barun. Al cambio di campo la situazione si inverte proprio sotto lo striscione: il 23-22 della Nordmeccanica non è sufficiente perché Barun e Gennari ribaltano la situazione e guadagnano l’1-1. Dopo otto set la serie non ha ancora un padrone e ci si gioca la finale in meno di un’ora. E ancora una volta, come è capitato spesso in questa stagione, la squadra di Gaspari fa capire che nei momenti decisivi raramente sbaglia. Infatti gli ultimi due parziali sono in assoluto quelli meno equilibrati, così adesso fra la Nordmeccanica e lo scudetto è rimasto solo Conegliano. Si gioca sulle cinque gare: martedì inizia la serie a Treviso, giovedì e sabato appuntamento al PalaBanca e quindi, eventualmente, 2 e 3 maggio ancora al PalaVerde. Per la terza volta in quattro anni la Nordmeccanica arriva all’ultimo atto per il tricolore.

PIACENZA – BERGAMO 3-1
(28-26, 23-25, 25-16, 25-20)
NORDMECCANICA PIACENZA: Marcon 7, Bauer 16, Ognjenovic 4, Meijners 20, Belien 11, Sorokaite 22; Leonardi (L). Ne: Valeriano, Bianchini, Melandri, Petrucci, Pascucci e Taborelli. All. Gaspari
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Lo Bianco 1, Sylla 8, Aelbrecht 12, Barun 24, Gennari 12, Durisic 4; Cardullo (L), Plak 1, Paggi 2, Frigo, Mori, Mambelli. All. Lavarini
ARBITRI: Vagni e Piana
NOTE: Spettatori 3100. Incasso 35000. Durata set: 30’, 28’, 23’, 28’; tot. 109’

La gara punto a punto
Aggiornamento - Bauer mura Gennari per il 21-17. Invasione di Bergamo, 22-18 Nordmeccanica. Sorokaite trova il pallonetto del 23-18, chiude Ognjenovic con il 25-20 che vale finale scudetto e qualificazione in Champions per il prossimo anno.

Aggiornamento - Ace di Bauer e Piacenza si porta avanti 14-13, Plak subisce il muro del 15-13 e Sorokaite firma il 16-13 e Meijners trova il 18-14

Aggiornamento - Plak spedisce fuori il 5-3 Piacenza, poi Barun trova il ritmo giusto per riportare Bergamo avanti 6-5. Nuovo ribaltamento con attacco e ace di Meijners: 7-6. Il doppio errore di Piacenza porta avanti la Foppapedretti 9-7, il muro subito da Marcon consegna elle lombarde il 12-10

Aggiornamento - Marcon mette a terra il diagonale del 21-15, il pallonetto di Belien vale il 22-16, Meijners firma il 23-16, chiude Sorokaite con l'attacco del 25-16

Aggiornamento - Piacenza allunga con la fast di Belien del 17-13, poi l'olandese mura a uno la Plak: 18-13

Aggiornamento - La fast di Bauer consegna il 7-7 alla Nordmeccanica, il diagonale di Sorokaite vale il 12-11 Piacenza. Sale in cattedra il muro: fermata pria Sylla e quindi la sua sostituta Plak per il 14-11 delle padrone di casa

Aggiornamento - Barun firma il 20-18 Foppapedretti, Bauer accorcia le distanze, Sylla manda out il 20-21 e Sorokaite pareggia a 21 e Meijners firma il 22-21. Piacenza può rigiocare per il doppio vantaggio ma il diagonale di Sorokaite finisce out. Poi l'opposto trova il 23-22 ma sbaglia il 23-23. Ace di Barun per il 24-23 Bergamo quindi Gennari trova il 25-23

Aggiornamento - Il pallonetto di Maijners vale il 15-15, ma Barun dalla seconda linea trova il break 17-15 mentre l'attacco di Meijners finisce out regalando il 19-16 alle ospiti

Aggiornamento - Pessima partenza di Piacenza, che commette un paio di gravi errori regalando a Bergamo il 5-2. Solo l'arbitro vede un tocco a muro delle biancoblù su un attacco out di Gennari, poi Barun firma l'8-5 e Sorokaite spedisce out il 9-5 ma mette a terra il pallone successivo e l'ace del 7-10, quindi Bauer firma l'8-10 e Sorokaite trova l'ace del 10-10 ma Sylla porta le squadre al tempo tecnico con le lombarde avanti 12-11

Aggiornamento - Il mani e fuori di Meijners vale il 19-18 Piacenza, quindi Marcon in lungolinea firma il 20-18. Barun pareggia a 21, una Sorokaite imprendibile trova il 22-21 Piacenza quindi la fast di Bauer porta le padrone di casa 23-21, Barun accorcia le distanze al termine di un'azione infinita. Marcon regala il primo set point alle biancoblù, Barun lo annulla e Bauer manda incredibilmente out il 24-24. Aelbrecht mette a terra il 25-24 Bergamo ma Meijners pareggia e trova il pallonetto del 26-25. Ancora Barun pareggia, Belien trova il 27-26 e poi mura Barun per il 28-26

Aggiornamento - Ognjenovic di seconda intenzione mette a terra il 16-16, poi Sorokaite non trova il tocco del muro e spedisce out il 17-16 Foppapedretti, quindi Belien pareggia a 17

Aggiornamento - Bergamo gioca con Sylla titolare e la coppia Aelbrecht-Durisic al centro. Il diagonale di Marcon e l'attacco di Sorokaite valgono il 7-4 Piacenza. Come prevedibile la Foppapedretti difende tutto e Gennari trova il 9-9. Meijners spedisce out l'11-10 ospite ma Sorokaite pareggia e Belien in veloce trova il 12-11 Piacenza

Aggiornamento - Nessuna sorpresa in casa Piacenza, giocano Ognjenovic in regia, Sorokaite opposto, Bauer e Belien centrali, Marcon e Miejners di banda con Leonardi libero

Per la Nordmeccanica è la serata decisiva. Gara3 contro Bergamo vale la finale scudetto: una sfida senza appello, chi vince stacca il biglietto per l'atto decisivo contro Conegliano, chi perde termina la stagione. Piacenza si è portata in vantaggio nella serie andando a vincere in Lombardia mercoledì scorso, la Foppapedretti ha pareggiato i conti venerdì espugnando il PalaBanca. Adesso non si può più sbagliare, la squadra di Gaspari lo sa e vuole coronare alla grande una stagione intensissima.
Dalle 20.30 segui la diretta su www.sportpiacenza.it
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento