Questo sito contribuisce all'audience di

La Rebecchi Nordmeccanica supera Bergamo: 3-1

È ingorda la Rebecchi Nordmeccanica, che completa il tris contro la Foppapedretti Bergamo. Dopo i successi nella gara di andata e nella finale di Coppa Italia, Piacenza supera nuovamente le orobiche, questa volta al PalaBanca, dove si impone in...

Foto Laura Rovellini
È ingorda la Rebecchi Nordmeccanica, che completa il tris contro la Foppapedretti Bergamo. Dopo i successi nella gara di andata e nella finale di Coppa Italia, Piacenza supera nuovamente le orobiche, questa volta al PalaBanca, dove si impone in quattro set. Una partita equilibrata, in cui Piacenza è parsa avere una marcia in più, benché l'orgoglio di Bergamo, dove hanno brillato Loda (21 punti) e Blagojevic (11), abbia reso l'epilogo tutt'altro che scontato. Nei momenti decisivi, a prendere in mano la gara sono state Bosetti (21), Van Hecke (19) e Meijners (14), quest'ultima capace di mettere giù i fondamentali palloni che hanno evitato il tie break, regalando a Piacenza il successo. Le squadre si dividono la posta nei primi due set, che hanno un andamento simile: nel primo sono però Mejners, Van Hecke e De Kruijf a respingere l'assalto di Bergamo e a mettere in cassaforte il parziale, mentre nel secondo è la squadra ospite a fare pendere la bilancia dalla propria parte sfruttando soprattutto il turno in battuta di Blagojevic.

Nel terzo parziale l'equilibrio si spezza a favore di Piacenza, che dopo aver cercato di recitare la parte della lepre e non esserci riuscita, si affida all'ottima vena della Bosetti per andare al quarto parziale. È qui che Bergamo vende cara la pelle, la squadra di Lavarini riesce ad arrivare a due passi dal tie break, allungando nel momento decisivo. Il 23-18 per le orobiche fa presagire l'arrivo del quinto set, ma occorre fare i conti con il carattere della Rebecchi Nordmeccanica che, ancora una volta, fa valere la legge della prima della classe arrivando sul 25 pari. I due colpi che fanno spegnere le luci al Palabanca, ma non certo quelle della ribalta, portano in calce la firma della Meijners.
Filippo Lezoli

REBECCHI NORDMECCANICA PC-FOPPAPEDRETTI BG 3-1
(25-19; 23-25; 25-21; 27-25)
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Poggi (L), Valeriano, Leggeri 6, De Kruijf 12, Van Hecke 18, Meijners 14, Manzano, Ferretti 1, Sansonna (L), Bramborova 1, Bosetti 21, Vindevoghel 1. All. Caprara.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Klisura, Stufi 7, Bruno, Loda 21, Weiss, Blagojevic 11, Merlo (L), Melandri, Folie 12, Diouf 13, Smutna 2, Sylla 4. All. Lavarini.
Arbitri: Vagni e Venturi. Spettatori 3620.

IL FILM DELLA PARTITA

QUARTO SET (27-25) - Rebecchi Nordmeccanica - Foppapedretti Bergamo 3-1. Ancora Piacenza avanti al time out tecnico (12-10) e ancora la Foppa che non vuole arrendersi. Le squadre sono appaiate, ma il punto di Sara Loda apre le porte al vantaggio di Bergamo (19-20). Il turno di battuta di Loda, con una Sylla ispirata, porta le ospiti a due punti dal tie break (18-23). Bosetti e Meijners tentano di riprendere terreno e si va sul 24 pari. Due super colpi di Meijners regalano poi il successo a Piacenza. A seguire il commento della partita

TERZO SET (25-21) Rebecchi Nordmeccanica - Foppapedretti Bergamo 2-1. Il terzo set è quello dell'equilibrio da spezzare e potrebbe avere un'importanza capitale per la partita. Le squadre viaggiano appaiate sul 14-14, sino a quando Piacenza compie un break di tre punti che fa accendere la spia rossa del pericolo in casa bergamasca (17-14). Nel frattempo il PalaBanca tributa un applauso alla notizia del successo in Coppa Italia del Copra Elior. Ancora una volta Bergamo ricuce lo strappo, ma questa volta Bosetti chiude il set con due prima che sorgano altri pericoli.

SECONDO SET (23-25) - Rebecchi Nordmeccanica - Foppapedretti Bergamo 1-1. Piacenza parte forte e costringe subito Lavarini a chiedere il time-out. Gli accorgimenti funzionano e le due formazioni vanno avanti a braccetto, sino a quando la Rebecchi Nordmeccanica con l'ace della Meijners tocca il 13-10. Il turno di battuta della Blagojevic è però un toccasana per Bergamo, il muro della Folie permette alle orobiche di mettere la testa avanti (19-20). Le ospiti non sono qui in vacanza e il finale del set lo dimostra, la schiacciata di Loda riporta in parità la gara.

PRIMO SET (25-19) - Rebecchi Nordmeccanica - Foppapedretti Bergamo 1-0. Dopo un inizio equilibrato Piacenza prova l'allungo a ridosso del time-out tecnico, chiuso con cinque punti di vantaggio (12-7) sanciti dall'errore della Blagojevic in schiacciata. Cammina sul velluto la squadra di Caprara, almeno sino a quando Smutna e Diouf tenano di riportare Bergamo a ridosso Leggeri e compagne (19-18). Mejners, Van Hecke e De Kruijf respingono però l'assalto e mettono in cassaforte il primo parziale.

Aggiornamento - Inizia la partita al PalaBanca tra Rebecchi Nordmeccanica Piacenza e Foppapedretti Bergamo. Caprara schiera: Leggeri, De Kruijf, Van Hecke, Meijners, Caracuta, Bosetti e Sansonna.

Aggiornamento - A due settimane di distanza si ripropone la finale di Coppa Italia. Cambia il campo: non più Treviso, luogo ricco di soddisfazioni per Piacenza, ma il PalaBanca (si inizia domenica alle 18), identiche le protagoniste Rebecchi Nordmeccanica e Foppapedretti. Dalle 18 diretta live su sportpiacenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

Torna su
SportPiacenza è in caricamento