rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Volley A1 femminile

Finali scudetto: il caos delle date

Preparatevi alle smentite, ma questa sera nella stanza dei bottoni in Lega tutti faranno un tifo spudorato per Busto Arsizio. Il perché è presto detto: semifinale scudetto fra Yamamay e Conegliano, la serie è 1-1 e chi vince affronta in finale la...

Preparatevi alle smentite, ma questa sera nella stanza dei bottoni in Lega tutti faranno un tifo spudorato per Busto Arsizio. Il perché è presto detto: semifinale scudetto fra Yamamay e Conegliano, la serie è 1-1 e chi vince affronta in finale la Rebecchi Nordmeccanica, già sicura di giocarsi le gare che assegnano il titolo.

La prima sfida è in calendario domenica 5 maggio alle 15, in casa della formazione meglio classificata in regular season. Dunque, se vince Busto (prima nella stagione regolare) si gioca in Lombardia, se invece dovesse passare Conegliano la formazione di Caprara avrà il vantaggio del fattore campo. Quindi? Quindi è presto detto: se le trevigiane dovessero fare il colpaccio eliminando le tricolori in carica, gara1 della finale si terrà (meglio, si terrebbe) al PalaBanca. Perché bisogna usare il condizionale? Perché nello stesso giorno e nello stesso impianto alle 17.30 andrà in scena gara4 di finale scudetto maschile. Matematicamente impossibile.

E’ l’ennesimo incredibile e inspiegabile autogol di una Lega che in tema di calendari quest’anno non ne ha azzeccata una. A iniziare da una fase iniziale Coppa Italia prima fissata e quindi annullata a inizio stagione, per proseguire con le finali della stessa competizione giocate in contemporanea con la Champions maschile e arrivare fino a dei play off in cui le squadre sono scese in campo tutti i giorni ad esclusione di quelli in cui il pubblico avrebbe potuto riempire le tribune. Con grande gioia delle società interessate.
Adesso l’ultima perla, a cui è difficile trovare una soluzione. E, sia chiaro, a Piacenza non va bene nemmeno se si dovesse giocare a Busto, perché la contemporanea con un Copra Elior più avanti nella serie scudetto non piace a nessuno.

Una situazione verificatasi anche a causa della mancanza di comunicazione fra le due Leghe; l'ultimo cambio infatti è arrivato da quella maschile, che ha modificato le date fissate inizialmente a causa dello slittamento del Mondiale per club. E la concomitanza è dovuta anche a questo, oltre al fatto che pure la femminile ha modificato i giorni inizialmente fissati per le finali.

Comunque, se dovesse passare Conegliano le ipotesi sarebbero sostanzialmente due. La prima: anticipo al sabato. Ma visto che siamo già a mercoledì l’annuncio arriverebbe giovedì e dunque ci sarebbero solo due giorni per organizzare una partita di finale scudetto. Preavviso così breve non c’è nemmeno per un’amichevole del campionato amatori. La seconda: posticipo al lunedì. Ma questa è un’ipotesi molto remota, perché gara2 è fissata per martedì e dunque slitterebbero anche tutte le partite successive. A meno di non far giocare la finale domenica alle 11 di mattina, e visto come compilano i calendari in Lega non è certamente una soluzione campata per aria.
A questo punto dipende da Busto Arsizio, ecco perché stasera in Lega tutti tiferanno Yamamay.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finali scudetto: il caos delle date

SportPiacenza è in caricamento