menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Paolo Dosi e , a sinistra, l'assessore allo sport Giorgio Cisini

Il sindaco Paolo Dosi e , a sinistra, l'assessore allo sport Giorgio Cisini

Dosi e Cisini: «Per il volley obiettivo raggiunto»

Si toglie qualche sassolino dalle scarpe il sindaco Paolo Dosi. Adesso lo può fare, perché il timore di vedere la pallavolo scomparire da Piacenza è solamente un ricordo. E mentre in Municipio si festeggia la promozione del Bakery in...


Si toglie qualche sassolino dalle scarpe il sindaco Paolo Dosi. Adesso lo può fare, perché il timore di vedere la pallavolo scomparire da Piacenza è solamente un ricordo. E mentre in Municipio si festeggia la promozione del Bakery in A2 femminile, con Rebecchi Nordmeccanica e Copra Elior che prenderanno regolarmente parte ai tornei di A1 oltre a Supercoppa e Champions League, il primo cittadino si guarda indietro e definisce «un cinema» tutto quanto si è verificato attorno alla questione PalaBanca. «Adesso che abbiamo così tante squadre in Serie A e anche il basket potrebbe giocare in Lega Due Silver non escludo che ci sia un problema per il sovraffollamento dell’impianto. Ma sono difficoltà che affrontiamo volentieri».

Sindaco, adesso che è tutto finito possiamo dirlo: si è arrivati al traguardo anche grazie al lavoro dell’amministrazione.
«Abbiamo fatto la nostra parte, ma i meriti sono sempre delle società sportive che raggiungono determinati risultati. Noi abbiamo svolto un ruolo di mediazione per l’utilizzo dell’impiantistica, necessaria per formazioni di alto livello».

Accanto a Dosi c’è l’assessore allo sport Cisini, anche lui protagonista in queste settimane infuocate.
Qual è stato l’ostacolo più ostico che avete dovuto affrontare?
«Ogni momento ha un grado di difficoltà differente. Ma ce li siamo già dimenticati, adesso siamo sollevati perché gli obiettivi minimi sono stati raggiunti e guardiamo al futuro con un ottimismo diverso».

Sindaco Dosi, possiamo dire che l’amministrazione in questo caso è andata oltre il compito istituzionale?
«E’ vero, ma questo capita quotidianamente. Si cerca sempre di risolvere tutti i problemi senza fermarci a individuare quelle che sono le nostre competenze. Succede anche in ambiti più delicati, come ad esempio nel campo del lavoro; esercitiamo un ruolo che non ci competerebbe, ma le difficoltà che stiamo vivendo lo richiedono».

Assessore Cisini, adesso potrebbe nascere una querelle legata alla gestione del PalaBanca nel senso che potrebbero esserci troppe squadre a utilizzare l’impianto?
«Non sarà un problema. Cercheremo di far convivere tutti quanti mettendoli nelle migliori condizioni. Registro un fatto positivo che è quello della convivenza raggiunta qualche giorno fa in ambito calcistico fra Piacenza e Pro Piacenza per lo stadio Garilli. Un risultato ottenuto grazie allo spirito collaborativo, senza polemiche e senza situazioni eclatanti. Se si lavora insieme i risultati si ottengono per la soddisfazione di tutti»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento