Questo sito contribuisce all'audience di

Coppa Italia - Rebecchi Nordmeccanica in Final four

Doveva essere una formalità e Piacenza è brava a non complicarsi troppo la vita. Un minimo di emozione a metà del primo parziale, poi la gara con Ornavasso fila via liscia dopo l’1-0...

Un attacco di Van Hecke contro Ornavasso (foto Rovellini)





Doveva essere una formalità e Piacenza è brava a non complicarsi troppo la vita. Un minimo di emozione a metà del primo parziale, poi la gara con Ornavasso fila via liscia dopo l’1-0 della formazione di Caprara che in poco più di venti minuti conquista la frazione necessaria per andarsi a giocare la Final four di Coppa Italia. A Treviso, in una due giorni orfana delle organizzatrici di Conegliano, le biancoblù si troveranno di fronte Busto Arsizio e quindi, se supereranno il turno, la vincente di Bergamo-Modena. Ci sarà il tempo per pensarci, visto che si giocherà il 22 e il 23 febbraio, intanto la Rebecchi Nordmeccanica si gode la seconda vittoria consecutiva utile per ritrovare almeno un po’ di morale andato smarrito dopo le quattro sconfitte in rapida successione rimediate fra campionato e Coppa Italia.

RITMO - Per un giudizio tecnico bisognerà ripassare, perché Ornavasso non ha le qualità per impegnare seriamente le biancoblù e il ritmo di gioco è talmente basso che Piacenza fa (ovviamente) una grande fatica a tenere la concentrazione a buoni livelli. Oltretutto in campo c’è anche un sestetto con qualche novità, non per scelta tecnica ma legata agli infortuni.

VALERIANO LIBERO - La Manzano è a referto ma non toglie mai la tuta per un problema accusato nella gara di andata, la Sansonna resta nella zona degli scout cercando di guarire da un infortunio agli addominali che la terrà fuori anche per i prossimi impegni. Non è nulla di grave ma vista la delicatezza del punto in cui si è manifestato l’infortunio non si vuole correre alcun rischio. Così da libero gioca (e molto bene) Federica Valeriano, che dà sicurezza alla seconda linea sia in ricezione sia in difesa, mentre la Leggeri riprende il suo posto al centro con una prova che la incorona miglior marcatrice dell’incontro e una fantasiosa Caracuta dirige la squadra.

SCONTATA - La gara ha pochissimo da dire: c’è equilibrio fino a quota 15 del primo set, poi le padrone di casa prendono il largo e raggiungono una qualificazione comunque mai in discussione senza faticare più del dovuto. Ottenuto l’1-0 Caprara ne approfitta per inserire Bramborova e Vindevoghel per Bosetti e Meijners e soprattutto Liesbet si dimostra particolarmente vivace. Ormai la partita non ha più motivi di interesse, se si esclude l’infortunio della Signorile vittima di una distorsione alla caviglia quando il secondo set sta spegnendosi. Poi tutti attendono la fine per iniziare a concentrarsi sulla sfida in campionato con Forlì.

PIACENZA – ORNAVASSO 3-0
(25-19, 25-22, 25-22)
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Caracuta 3, Bosetti 4, Leggeri 13, Van Hecke 12, Meijners 4, De Kruijf 6; Valeriano (L), Bramborova 6, Vindevoghel 8. Ne: Poggi (L) e Ferretti. All. Caprara
OPENJOBMETIS ORNAVASSO: Signorile 1, Ikic 9, Pisani 9, Montano 9, Muresan 10, Chirichella 7; Ghilardi (L), Gloder, Bacciottini 1, Baradel, Tasca 1. All. Bellano
ARBITRI: Sampaolo e Frapiccini
NOTE: Spettatori 650, incasso 1300

Il film della gara

Aggiornamento - Un'imprecisione di Ornavasso porta Piacenza 19-16 con la Meijners rientrata per il servizio dopo un set e mezzo in panchina e subito positiva. La Rebecchi Nordmeccanica allunga, ma quando le ospiti mettono a terra il 18-20 Caprara ferma il gioco perché vuole parlarci su. La Muresan mette a terra il 20-21, ma l'ace fortunoso della Van Hecke riporta a Piacenza il vantaggio tranquillizzante di 23-20, poi chiude un palleggio della Bramborova per il 25-22. A seguire il commento

Aggiornamento - Sul 3-0 Piacenza il tecnico di Ornavasso chiede tempo, anche se la gara ormai non ha più niente da dire. La Vindevoghel vuole giocarsi tutte le proprie opportunità e infatti è fra le più attive, ma il ritmo generale è molto basso anche perché ormai la partita non ha più nulla da dire. Le biancoblù si portano avanti poi vengono raggiunte dalla Montano prima che la Leggeri mette a terra il 12-11 Piacenza.

Aggiornamento - L’errore della Bramborova consente a Ornavasso di pareggiare a 13, quindi ancora un problema in ricezione porta le ospiti avanti 14-13. Il 15-16 è un lungo diagonale della Bramborova che si spegne sulla riga, poi la Van Hecke mette a terra il 16-17, ma Piacenza è sempre costretta a rincorrere. Il sorpasso arriva con il pallonetto della Vindevoghel per il 18-17. Piacenza allunga di nuovo con Vindevoghel: 23-20 dopo che Prnavasso ha cambiato la regista per l'infortunio della Signorile. Il muro vale il 24-20, quindi chiude la Van Hecke 25-22

Aggiornamento - Con la qualificazione conquistata Caprara cambia le schiacciatrici di banda: Bosetti e Meijners si riposano in panchina, Bramborova e Vindevoghel in campo nel sestetto. Dopo un avvio equilibrato l'ace della Bramborova e l'errore della Chirichella valgono l'8-5 Piacenza. la Van Hecke subisce il muro del 9-10, quindi Leggeri e la stessa Van Hecke portano le squadre alla sosta tecnica con la Rebecchi Nordmeccanica avanti 12-10

Aggiornamento - L’ace della Chirichella sulla Meijners e il successivo muro sulla De Kruijf consentono a Ornavasso di crederci ancora: 18-19. Errore della Montano che attacca in rete il 21-18 Piacenza, quindi la pipe della Meijners consegna il 22-19 alle padrone di casa e la Pisani spara out il 23-19, poi chiude la Meijners con il 25-19 che regala alla formazione di Caprara la qualificazione alla Final four di Coppa Italia

Aggiornamento - Qualche errore di troppo al servizio e a quota 15 le due squadre sono ancora appaiate, poi un doppio colpo della Bosetti regala il 17-15 alle padrone di casa e la Caracuta sorprende la difesa di Ornavasso regalando il 18-15 alla Rebecchi Nordmeccanica

Aggiornamento - Il muro della Van Hecke porta al nuovo sorpasso Piacenza 13-12, quello della De Kruijf sulla Montano vale il doppio vantaggio. Ma poi l’olandese subisce il muro del 14-14

Aggiornamento - Il muro della Van Hecke sulla Muresan vale il 5-3 Piacenza, la Ikic tiene Ornavasso attaccata alle padrone di casa con il 5-6, m la Meijners firma il nuovo allungo 8-5 e ancora la Van Hecke mette a terra un difficile pallone per il 9-5. Piacenza continua a giocare a un ritmo discreto, quanto basta per lasciarsi alle spalle le ospiti che però sfruttano due errori delle piacentine per risalire 10-11 e quindi pareggiare con un muro sulla Van Hecke e portarsi avanti con un nuovo muro sull'opposto per il 12-11 Ornavasso

Basta un set alla Rebecchi Nordmeccanica per approdare alla Final four di Coppa Italia a Treviso e difendere il titolo conquistato lo scorso anno. La formazione di Caprara scende in campo contro Ornavasso, superato 3-0 all'andata, alla ricerca del pass che permetterebbe alle biancoblù di giocarsi la semifinale contro Busto Arsizio, capace nella sereta di ieri di superare a sorpresa Conegliano.
Caprara manda in campo Caracuta in regia, Van Hecke opposto, Leggeri e De Kruijf centrali, Bosetti e Meijners di banda con Valeriano libero e Sansonna in tribuna per un problema agli addominali.
Segui il live su www.sportpiacenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento