menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marika Bianchini

Marika Bianchini

Colpo Nordmeccanica: presa Marika Bianchini

Non sta certo ferma a guardare la Nordmeccanica Piacenza, che nella pausa natalizia si è rinforzata ingaggiando la schiacciatrice/opposto Marika Bianchini, nella passata stagione campione d'Italia con Casalmaggiore mentre quest'anno si era...

Non sta certo ferma a guardare la Nordmeccanica Piacenza, che nella pausa natalizia si è rinforzata ingaggiando la schiacciatrice/opposto Marika Bianchini, nella passata stagione campione d'Italia con Casalmaggiore mentre quest'anno si era trasferita nella Ligue A francese vestendo la maglia del Racing Club De Cannes.
«L'acquisto della Bianchini - ha detto il presidente Vincenzo Cerciello - è l'ulteriore testimonianza di una società ambiziosa che vuole tornare a vincere tutto».

L’arrivo della Bianchini è la conferma ulteriore che la Nordmeccanica non vuole lasciare per strada nessun trofeo. A metà stagione, con Piacenza ancora in corsa per tutti gli obiettivi (e ben posizionata nella griglia di partenza del 2016), la società ha deciso di compiere uno sforzo ulteriore perché ha capito di avere tutte le carte in regola per tornare a festeggiare. La rosa già adesso è di ottimo livello, ma l’infortunio di Meijners ha messo in evidenza che in caso di assenza dell’olandese manca qualcosina per essere alla pari con le migliori. Sostituire una come Flortije è praticamente impossibile, Pascucci ha risposto alla grande aiutata da tutta la squadra, ma è sembrato evidente che in panchina ci sono giocatrici in grado di fornire un eccellente contributo in ricezione, mentre la coperta è un po’ corta se si guarda esclusivamente all’attacco.

La Bianchini arriva così a dare manforte sia come opposto sia come schiacciatrice chiamata a mettere a terra i palloni importanti. Adesso Gaspari ha un’alternativa in più anche per consentire a Sorokaite di tirare il fiato in caso di bisogno: Indre non si è praticamente mai fermata durante tutta l’estate a l’infortunio di Meijners l’ha obbligata a rimanere sempre in campo anche in questa prima fase. Si è sacrificata le volte in cui è andata in evidente carenza di ossigeno, anche perché senza l’olandese era chiamata a un superlavoro che a lei piace (come a tutti gli opposti) ma ovviamente la prosciuga da un punto di vista fisico. Così l’arrivo di Bianchini aggiunge un ottimo tassello nella costruzione della Nordmeccanica iniziata in estate e arrivata già a buon punto.


Un’integrazione in rosa importante anche in chiave Champions League. Se, come tutti si augurano, Piacenza dovesse proseguire ancora a lungo il cammino in Europa, il tour de force di questi ultimi due mesi non si attenuerebbe nemmeno nel nuovo anno. Così la Nordmeccanica arriverà al momento decisivo della stagione con decine e decine di gare nelle gambe e senza essersi potuta allenare con continuità; la Bianchini avendo già giocato con Cannes non potrà essere schierata, ma servirà tantissimo per consentire a tutte le altre componenti della rosa di arrivare pronte all'appuntamento europeo. Dalla società è arrivato un segnale importante, adesso tocca a Gaspari e alle ragazze trasformarlo in vittorie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento