rotate-mobile
Volley A1 femminile

Champions - Rebecchi Nordmeccanica, storico successo

Inizia alla grande, prosegue sulla stessa falsariga dell’avvio e finisce come meglio non potrebbe. La Rebecchi Nordmeccanica bagna lo storico esordio casalingo in Champions League con il primo successo nella massima...



Inizia alla grande, prosegue sulla stessa falsariga dell’avvio e finisce come meglio non potrebbe. La Rebecchi Nordmeccanica bagna lo storico esordio casalingo in Champions League con il primo successo nella massima competizione continentale. Il 3-0 (25-18, 25-18, 25-11) rifilato alla Stella Rossa racconta l’enorme differenza fra le due formazioni. Concreta, solida, esperta quella di Caprara, giovanissime e ancora tutte da plasmare le avversarie. Fra le quali, come spiega il tecnico piacentino a fine incontro, sicuramente nel corso degli anni emergerà qualche talento, come recita la storia di Belgrado. Al momento però il sestetto allenato da Pavlicevic è ancora troppo acerbo per rappresentare un ostacolo credibile alla Rebecchi Nordmeccanica attuale.

CRESCITA - «Stiamo crescendo partita dopo partita» chiarisce ancora Caprara: di certo le padrone di casa non hanno la possibilità di mostrare come avrebbero reagito una volta messe sotto pressione. Non per colpa loro ovviamente, ma per avversarie mai in grado di entrare realmente in una partita subito trasformata in un monologo delle piacentine. Si parte e prima che tutti gli spettatori siano seduti la Rebecchi Nordmeccanica è avanti 12-6; troppo netto il divario soprattutto nella potenza di fuoco, con una Stella Rossa che comunque fatica in ogni fondamentale. La regista Milovits fa il possibile, ma è costretta a lunghissime rincorse per il campo che rendono impossibile una costruzione adeguata. Le padrone di casa si distraggono in qualche occasione in seconda linea, ma sono piccolissimi black out giustificati dall’impossibilità di tenere sempre a livelli altissimi la concentrazione. Proprio da questo punto di vista arrivano le risposte più positive, con Piacenza quasi mai imbrigliata nel gioco completamente sottoritmo delle ospiti.

DOMINIO - Dopo il dominio del primo set il secondo sembra più equilibrato, ma è un’impressione che svanisce non appena Leggeri e compagne decidono di accelerare. Sul 2-0 Caprara sceglie di dare spazio anche a chi fino ad ora ha avuto meno opportunità e l’incontro è ancora più scontato, con il 25-11 finale macchiato dall’unico brivido negativo della serata. Federica Valeriano, appena entrata in campo, si infortuna al ginocchio e viene portata fuori dal campo con l’aiuto del fisioterapista e delle compagne. Al primo controllo si parla di una distorsione al ginocchio, ma una diagnosi precisa verrà fatta nelle prossime ore.
Intanto in Champions il successo di Baku sulla Dinamo Mosca rende ancora più equilibrato il girone. Solo questa Stella Rossa sembra già tagliata fuori, per qualificarsi bisognerà sgomitare parecchio.

PIACENZA-BELGRADO 3-0
(25-18, 25-18, 25-11)
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Ferretti, Bosetti 15, Leggeri 2, Van Hecke 14, Meijners 12, De Kruijf 4; Sansonna (L), Vindevoghel 5, Caracuta, Bramborova 1, Manzano, Valeriano. All. Caprara
CRVENA ZVEZDA: Milenkovic 1, Trnic 4, Helic 14, Kecman 6, Popovic 6, Milovits 1; Pusic (L), Lukic 2, Canak Ne: Marinkovic, Novakovic e Simic. All. Pavlicevic
ARBITRI: Miklosic (Ser) e Nastase (Rom)
NOTE: Spettatori 1300, incasso 1500. Durata set: 24’, 23’, 22’, tot. 69’.

Il film della gara
Aggiornamento - Ormai si attende solo la fine della gara: con Piacenza avanti 14-3 il tecnico ospite chiede un tempo, ma è una mossa disperata per rendere almeno accettabile il parziale. Tentativo inutile, con la Van Hecke che mette a terra il 16-5

Aggiornamento - Il muro della Van Hecke mette subito in chiaro le cose alle avversarie: 5-2 Piacenza, poi la Bosetti in pipe ribalta un’avversaria per il 6-2 e un errore delle avversarie porta la Rebecchi Nordmeccanica sull’8-2

Aggiornamento secondo set Rebecchi Nordmeccanica-Stella Rossa 1-0 (25-18, 25-18) Dopo un avvio equilibrato Piacenza allunga anche nella seconda frazione chiudendo senza problemi e portandosi sul 2-0 in una gara fino a questo momento completamente senza storia


Aggiornamento - Due mani e fuori su una Van Hecke non perfetta nel fondamentale riportano la Stella Rossa a meno 1: 9-10, poi una doppia Meijners ristabilisce le distanze: 12-9. Il rischio di abbassare il ritmo diventa realtà, così la Rebecchi Nordmeccanica va alla velocità, ridottissima, delle avversarie, che restano in partita sfruttando un errore della Bosetti per il 13-14. Poi arriva il nuovo allungo con la Meijners per il 16-13 e il 18-14 al rientro dopo il secondo time out

Aggiornamento - L’avvio è un po’ più equilibrato della prima frazione, ma le padrone di casa hanno un altro passo e una fast di Leggeri porta Piacenza al primo stop avanti 8-6

Aggiornamento primo set - Rebecchi Nordmeccanica-Stella Rossa 1-0 (25-18) Piacenza si porta 1-0 con la Stella Rossa senza rischiare praticamente nulla. Formazione di Caprara sempre avanti, il problema principale visto il gap fra le due squadre sarà quello di mantenere alto il ritmo per tutta la gara

Aggiornamento - Un ace della Stella Rossa e un attacco out di Bosetti rendono il parziale leggermente più equilibrato e sul 20-16 Caprara decide di chiamare tempo per evitare rischi inutili

Aggiornamento - Caprara propone il doppio cambio, con Vindevoghel e Caracuta in campo per Ferretti e Van Hecke. L’allenatore vuole tenere alta la tensione, perché il rischio principale di questa gara è che in casa Rebecchi Nordmeccanica cali la concentrazione. Ci pensa la Bosetti, che mette a terra il 19-13

Aggiornamento - L’unico brivido è una pallonata in un occhio a muro subito dalla Van Hecke, problema subito risolto con l’intervento del fisioterapista. E al secondo te po tecnico Piacenza è avanti 16-8

Aggiornamento - Sembra tutto troppo facile per la Rebecchi Nordmeccanica, così le piacentine si distraggono in ricezione rischiando di subire due punti diretti. Ma la Van Hecke aggiusta tutto con un pallonetto che regala l’11-6 alla formazione di Caprara. Subito dopo lo stesso opposto replica beffando il muro ospite per il 12-6

Aggiornamento - Tutto semplice in avvio per la Rebecchi Nordmeccanica, che sfruttando servizio e attacco e senza neppure forzare troppo si porta avanti 8-3

Esordio assoluto al PalaBanca in Champions League per la Rebecchi Nordmeccanica; nel secondo impegno del girone eliminatorio la formazione di Caprara affronta la Stella Rossa Belgrado. Entrambe le formazioni sono a quota zero in classifica: Piacenza è stata sconfitta in casa della Dinamo Mosca (che poi ha perso 3-2 a Baku), mentre la Stella Rossa ha iniziato l'avventura con una battuta d'arresto casalinga per mano delle azere dell'Igtisadchi.
Nessuna novità in formazione, Caprara presenta il sestetto consueto, con Ferretti in regia, Van Hecke opposto, Leggeri e De Kruijf centrali, Bosetti e Meijners di banda con Sansonna libero.
Segui il live su www.sportpiacenza.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Champions - Rebecchi Nordmeccanica, storico successo

SportPiacenza è in caricamento