menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Gaspari a colloquio con il suo secondo Stefano Saja (f. Rovellini)

Marco Gaspari a colloquio con il suo secondo Stefano Saja (f. Rovellini)

Champions - Piacenza a caccia della qualificazione anticipata

La speranza, a inizio Champions League, era quella di qualificarsi al secondo turno con una giornata di anticipo per andare a Mosca, nella trasferta più insidiosa del raggruppamento, senza rischiare nulla. Adesso la Nordmeccanica può fare ancora...

La speranza, a inizio Champions League, era quella di qualificarsi al secondo turno con una giornata di anticipo per andare a Mosca, nella trasferta più insidiosa del raggruppamento, senza rischiare nulla. Adesso la Nordmeccanica può fare ancora meglio e se dovesse vincere mercoledì in casa del Le Cannet (si gioca alle 20, segui la diretta su Sportpiacenza) potrebbe ottenere il pass alla seconda fase addirittura con due giornate di anticipo. Non basterà la vittoria della formazione di Gaspari, servirà anche quella di Mosca in casa del Blaj, ma stiamo comunque parlando dei risultati più probabili che dovrebbero uscire dai confronti diretti.

RECORD - Festeggiare quando al termine della prima fase mancano ancora due partite sarebbe un record per Piacenza, che nelle due precedenti edizioni non aveva mai iniziato così bene in Europa. Le biancoblù sono partite nella prima mattinata di martedì dirette in Francia, dove in serata hanno già sostenuto il primo allenamento al Maillan Gymnase. Sicuramente ancora una volta non sarà della partita Flortije Meijners, bloccata da un problema a un polpaccio e che Gaspari spera di recuperare per domenica prossima, mentre sono da valutare le condizioni di Maja Ognjenovic. La regista, ferma nell’ultima settimana, si è allenata con il gruppo, resta da capire se sarà completamente recuperata e dunque verrà schierata nel sestetto oppure se Gaspari preferirà non rischiare e tenere l’alzatrice titolare ancora a riposo in vista del trittico decisivo per il finale del girone d’andata in campionato. La seconda sembra, al momento, l’ipotesi più probabile: Petrucci ha dato ampie garanzie e concedere qualche giorno in più di riposo alla serba non sarebbe male, visto anche lo sprint che attende Piacenza in campionato.
Per il resto la formazione dovrebbe essere quella consueta, con Sorokaite opposto, Belien e Bauer centrali, Marcon e Pascucci di banda con Leonardi libero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento