rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Pallavolo

Serie C: River battuto e raggiunto in vetta, il Miovolley torna alla vittoria

Successo al tie break per il Team 03, netto successo per il Piace Volley mentre il Volley Academy Piacenza finisce ancora ko

Si ferma a otto vittorie la striscia positiva del River Decalacque che esce sconfitto dal big-match con il Rebelmed. Dopo essersi spartiti i primi due set, la gara ha preso la direzione delle padrone di casa che, grazie ad una difesa invalicabile, si sono aggiudicate la partita senza grossi problemi. Con questa vittoria le parmensi hanno raggiunto le piacentine in testa alla classifica.

RISULTATI E CLASSIFICHE

Giovannacci mette in campo il seguente starting-six: diagonale Caviati-Chinosi, bande Antola e Rocca, al centro Alberti e Marchesini ed infine Riboni a presidiare la seconda linea. L'approccio alla partita delle padrone di casa è migliore (9-6) e sono le parmigiane a dettar legge fino al 20-12. Il River Decalacque riesce a recuperare qualche punto (22-16), ma ormai il set è segnato e le padrone di casa chiudono 25-18.

Si riparte e pronta arriva la reazione del River Decalacque che con un gioco più incisivo mette la freccia ed allunga. Sul punteggio di 14-19 l'allenatore locale chiama il time-out e, in effetti, le parmensi riescono a recuperare alcuni punti, ma le piacentine dimostrano nervi saldi e portano a casa il set 19-25. Come nei parziali precedenti il terzo set si apre con le padrone di casa che tentano la fuga: il gap si allarga fino al 16-6. Giovannacci cambia tre titolari per dare una scossa alla squadra, tuttavia il set è segnato e le padrone di casa chiudono in scioltezza 25-11.

Nel quarto set dopo una fase iniziale di studio sono sempre le ragazze di Papotti a dettar legge. Il libero locale con difese spettacolari permette molti contrattacchi alla propria squadra; sul punteggio di 14-5 Giovannacci ha già chiamato il secondo time-out. A questo punto al Rebelmed non resta che gestire il cambiopalla e chiudere tranquillamente il set e partita sul punteggio di 25-14.

REBELMED-S.C.PARMA-DECALACQUE RIVER 3-1

(25-18 19-25 25-11 25-14)

DECALACQUE RIVER: Caviati 2, Rocca 8, Antola 15, Chinosi 8, Carini, Colombini, Giovannacci, Alberti 13, Pisani 1, Molinari, Marchesini 4, Riboni (L), All. Giovannacci;

River 2001-16

CUS PARMA AMORETTI-EMMEZETA MAXMOTO   2-3

(23-25, 25-23, 14-25, 25-13, 15-17)

TEAM 03: Scapuzzi 1, Tagliaferri, Nartelli 21, Rossetti 12, Cristalli, Cassani 14, Marcovic 11, Pommella 4, Subona 1, Rabija  1, Percoraro (L),  Bergamaschi (L).  All. Amani  - 2° Pavlovic

Il Team 03 chiude il girone di andata con un’altra vittoria al tiebreak, la terza consecutiva, ottenuta nella tana di un ottimo Cus Parma, formazione di tutto rispetto che precede ancora di due punti in classifica la formazione rossoblu. La pausa natalizia permette alla compagine del presidente Pautasso di recuperare dagli infortuni l’alzatrice Scapuzzi ed Ana Marcovic che torna in campo come attaccante di banda dopo aver vestito la maglia da libero nelle ultime quattro partite. Assente l’opposto Romanini è di Nartelli il posto in diagonale. Capitan Cassani, Rossetti, Cristalli e Pecoraro, che torna nel ruolo di libero, completano il sestetto di partenza.

Il match dell’Emmezeta si complica da subito con una partenza bruciante delle padrone di casa che arrivano ad un 16-11 piuttosto preoccupante. Le ragazze di Amani però, via via che il set avanza migliorano in tutti i fondamentali e si avvicinano nel punteggio per pareggiare i conti sul 20 pari. Altro strappo delle parmensi che vanno sul 23-21, e nuova rimonta grazie a un attacco di Nartelli ed una bella fast di Rossetti. Quest’ultima va in battuta e firma un ace. Cassani mette a terra il pallone che vale il primo set. Il secondo parziale rimane in equilibrio con le parmensi che questa volta riescono a mantenere un minimo di vantaggio rintuzzando i tentativi di una nuova rimonta e vanno a chiudere il set a loro favore con il minimo vantaggio.

Nell’avvio del terzo parziale il momento migliore di Cassani e compagne che prendono il largo e lasciano alle padrone di casa solo 14 punti. Per nulla intenzionato a mollare il Cus gioca nel quarto set il miglior scorcio di partita e lascia praticamente al palo le rossoblu guadagnandosi un meritato quinto set. Si lotta su ogni pallone dall’inizio del parziale corto e le piacentine vanno al cambio di campo avanti 8-7. Subito dopo arriva il vero primo break del set ed è delle parmensi che si portano avanti fino al 13-11. Due attacchi di Pommella e Cassani riportano la parità, ma il primo match point se lo gioca malamente il Cus che sbaglia un servizio, 14 pari. Un muro di Marcovic regala il primo match point alle piacentine, ma Parma lo annulla. Ancora Marcovic mette a terra l’attacco del 16-15 e dopo un successivo scambio lunghissimo le padrone di casa spediscono fuori l’attacco che dà la vittoria alle ospiti.

Ancora una prova di grande carattere e solidità mentale da parte delle neopromosse rossoblu.  Nartelli Mvp supera i 20 punti. Ottime risposte anche dalla panchina con la centrale Pommella che, praticamente all’esordio in categoria, tiene benissimo il campo per buona parte del quarto set e nel combattutissimo tiebreak.

Team 03-25

VOLLEY MODENA-MPM VAP PIACENZA 3-0   

(25-17, 25-11, 25-15)

VOLLEY MODENA: Vata, Bastagli, Galbiati, Zini, Gaetan, Ruini, Sassatelli, Herzig, Bacchi, Montorsi, Montanari, Muzzioli, Lusetti, Pallotti,

MPM   VAP: Fiorentini, Mihali, Mino, Ferri, Bollati, Drazetic, Bergonzi, Borri, Carlá, Sorsi, Spotti, Bisotti. All. Chiodaroli. 

Buona partita disputata dalla Vap, che però nulla può di fronte a una Modena esperta con buone individualità, attenta soprattutto per quanto riguarda la parte difensiva. La squadra di Chiodaroli deve fare i conti con un eccesso di errori in battuta e troppi errori gratuiti soprattutto nel cambiopalla, ma comunque un buon approccio alla partita e una discreta attenzione alla fase difensiva; la parte meno felice dell’incontro sono stati i troppi muri ricevuti.

Una partita che sicuramente ha portato altra esperienza alle giovanissime ragazze, nuovamente in difficoltà per una serie di infortuni che ha ridotto il roster a disposizione di coach Chiodaroli. Da segnalare l’esordio in categoria dell’Under 14 Emma Bisotti.

---

JOVI VOLLEY-PIACE VOLLEY 0-3

(21-25, 17-25, 12-25)

PIACE VOLLEY: M. Anelli, B. Brigati 1, C. Cappellini (K) 9, S. Dallavalle (L2), G. Decarli 3, M. Molinaroli 13, M. Paounov 5, G. Pedrazzini 4, B. Periti 8, I. Sacchi L1, C. Soragna 5, E. Viaroli 3

La Bft torna dopo la pausa invernale e, dopo essersi tolta sci e scarponi, porta a casa un risultato netto. A fare il risultato non è solo un’ottima prova tecnica, ma soprattutto una coesione di squadra di alto livello, come si è potuto vedere al Palaenza. Prestazione sontuosa a muro dei centrali ospiti, quasi ogni palla ributtata nel campo avversario si è ritrovata per terra nello stesso campo poco dopo. Bene anche gli attaccanti di palla alta, che hanno dimostrato ancora una volta di essere in grado di trovare vari colpi.

Da notare anche un servizio solido e preciso, che non concede spazio al cambio palla avversario. Nonostante un primo set in sordina, ormai caratteristica essenziale per la formazione giallonera, tutto va per il meglio nel prosieguo dell’incontro.

---

BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY-AS CORLO HIDROMEC 3-2

(25-20; 25-21; 23-25; 23-25; 15-12)

BUSA TRASPORTI MIOVOLLEY: Bonelli, Padrini, Boiardi, Ferri, Galibardi, Zucchi, Bertolamei, Bossalini C., Burzoni (L). NE: Barocelli, Boselli, Gandolfi, Signorino, Bossalini S. (L). All. Leggeri-Parenti

Il Busa Trasporti ritorna alla vittoria e lo fa dopo una partita combattuta fino all'ultimo pallone e più di due ore e venti sul cronometro. Nonostante alcune assenze e con convocazioni arrivate dalle formazioni giovanili il MioVolley non perde la concentrazione nemmeno dopo la rimonta delle modenesi chiudendo per 3-2 ed incassando due punti.

Il MioVolley non si lascia intimidire dalla classifica delle avversarie partendo con un buon passo e mantenendo a distanza la formazione ospite che non riesce a rientrare: il Busa Trasporti chiude così sul 25-20. La partenza delle biancoverdi è piuttosto convincente anche nel secondo parziale ma le modenesi provano a riportarsi sotto nel punteggio: il MioVolley però non si perde d'animo mantenendo solidità nella fase decisiva del parziale che si chiude 25-21.

Qui la partita inizia a cambiare volto perché Corlo apre il terzo set con decisione sorprendendo il Busa Trasporti che organizza comunque una reazione limitando il distacco dalle avversarie: diventano piuttosto decisivi gli ultimi palloni con il MioVolley che le prova tutte per chiudere definitivamente la contesa e le ospiti che strappano il 23-25. Un esito piuttosto similare prende anche il quarto parziale sebbene la squadra di coach Leggeri sia più vicina a conquistare la gara: un pallone piuttosto contestato spinge invece l'asticella verso i nove metri avversari con la partita che si allunga al tiebreak.

Il Busa Trasporti mette in campo tutto sé stesso arrivando al cambio campo in avanti, Corlo limita il distacco annullando due match ball ma il MioVolley chiude una gara infinita sul 15-12 incassando due punti che fanno tanto morale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C: River battuto e raggiunto in vetta, il Miovolley torna alla vittoria

SportPiacenza è in caricamento