Questo sito contribuisce all'audience di

Pallanuoto Piacenza - Il capitano Nicola Merlo: «Vogliamo tenerci stretto il secondo posto»

Il Piacenza non ce l’ha fatta a superare l’ostacolo Lodi, squadra che viaggia a punteggio pieno con sei lunghezze di vantaggio sugli emiliani, che ora si deve guardare dal più vicino inseguitore, l’Aquatica Torino, che resta distante di tre punti dal settebello piacentino.
Il tutto a due giornate dalla fine del girone di andata, al termine del quale potremo avere una classifica sicuramente più veritiera di quella odierna e sabato prossimo arriva l’Uisp Borgaro, quarto a due punti dall’Aquatica. Per fare il punto della situazione abbiamo avvicinato il capitano Merlo.

Giornata storta quella di sabato scorso anche perché avete giocato sicuramente al di sotto delle vostre possibilità. Che cosa non ha funzionato ?
Sabato siamo scesi in campo con la mentalità giusta, ed i primi due tempi abbiamo dimostrato la nostra forza. Dal secondo tempo in poi, forse accusando la stanchezza abbiamo abbassato la guardia e gli avversari ci hanno colpito con quattro goal di fila mettendoci in crisi.

La vostra è una giovane squadra; dove dovete migliorare e come potete farlo ?
Sicuramente dobbiamo migliorare la nostra costanza nel gioco, siamo una squadra abbiamo tempo per crescere e migliorare soprattutto dal punto di vista mentale.
Possiamo migliorare sicuramente e tanto, sopratutto nella fase offensiva dove molte volte non riusciamo ad impostare il nostro gioco.

E tu personalmente cosa puoi dare in più a questa squadra ?
A volte in acqua manco ancora di freddezza e lucidità soprattutto quando la stanchezza si fa sentire, ma ogni volta che sono in vasca cerco di dare il centro per cento, sfruttando tutto quello che ho imparato dagli anni passati e dall’esperienza in serie B.

Adesso dovete guardavi alle spalle perché questo stop ha permesso all’Aquatica di avvicinarsi. Come dovete gestire questo delicato momento ?
Ora dobbiamo già pensare a sabato prossimo, non possiamo più permetterci di sbagliare, dobbiamo affrontare tutte le partite una ad una, senza concedere punti a nessuno.

E’ un campionato molto lungo dove solo le prime due verranno premiate anche se la seconda soltanto con uno spareggio. Ci credete ?
Sarebbe follia non crederci. Vogliamo questo secondo posto e faremo di tutto per tenercelo stretto. Sabato abbiamo una partita importante per la classifica e la squadra non vede l’ora di dimostrare la propria forza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

  • Una bella Piacenza supera 3-1 Ravenna, ma si infortuna Grozer che lascia il PalaBanca con le stampelle

  • Piacenza - Lunedì sera posticipo a Como, biancorossi sempre in emergenza. Manzo: «Voglio una reazione»

  • Piacenza - Di Battista traccia il primo bilancio. «Ci serve solo poter lavorare con continuità e serenità»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento