menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallanuoto - Piacenza: arriva la terza vittoria consecutiva contro la Canottieri Milano

I piacentini chiudono un ottimo girone di andata al quarto posto in classifica

Con la fine del girone di andata il Piacenza agguanta il quarto posto in classifica superando ogni più rosea previsione di inizio stagione. La neo promossa squadra di Van der Meer, con questa sua quinta vittoria, ha messo una seria ipoteca sulla salvezza ed al contempo si presenta al campionato come vera rivelazione della stagione, nonostante la squadra piacentina si sia potuta presentare al completo una sola volta in queste prime nove partite. A Milano, contro una Canottieri dai due volti, i piacentini impiegano tre tempi per liquidare la pratica forse perché i milanesi nella prima metà della partita avevano speso tutte le loro forze per cercare di impensierire i piacentini che però non hanno mai perso la testa ed hanno gestito al meglio il risultato.
Privo di due pedine importanti quali Alessio e Fanzini e con un Cighetti a mezzo servizio, la squadra ospite ha fatto leva sull’esperienza dei suoi giocatori più maturi ed all’inizio del terzo tempo hanno iniziato a macinare gioco.
Il Piacenza era comunque partito bene andando subito in goal con Buongiorno in superiorità, ma la foga e la grande voglia di opporsi dei giovani milanesi, portavano gli stessi a trovare subito il pari grazie a Rota in superiorità che infila sopra la testa dell’incolpevole Azzimonti. Reazione piacentina ed una bella entrata di Merlo con relativa bella girata riporta in vantaggio gli ospiti, ma Biroli fa la stessa cosa sul fronte opposto e dal centro realizza nuovamente il pari.
Si ha la sensazione che gli emiliani siano più forti ma i padroni di casa sono molto determinati e solo a fine tempo arriva una controfuga dei piacentini che Merlo conclude nel migliore dei modi.
Come detto i padroni di casa giocano con molta enfasi, nuotano molto ed imprimendo velocità al gioco, mettendo così Colombo in condizione di trovare in superiorità il terzo pareggio. E’ il momento migliore della Canottieri anche perché il Piacenza spreca due superiorità ed a meno di un minuto dalla fine del tempo i padroni di casa trovano l’unico vantaggio della serata, fissando il risultato sul 4 a 3 . E’ qui che inizia ad uscire la maggior esperienza dell’Everest che grazie a Turelli ad un solo secondo dalla fine del quarto raggiunge il pari. Nella terza frazione di gioco Van der Meer prova la carta Cighetti e la musica cambia decisamente. E’ proprio Cighetti a realizzare il rigore procurato da Damonte, seguito dal goal di Turelli in superiorità. Sul 4 a 6 i milanesi trovano l’ultimo guizzo della serata con Bosani, ma la reazione piacentina è fortissima e soprattutto ispirata ad una serie di ciniche reazioni peraltro portate contro una Canottieri ormai alla deriva e confusa. In soli due minuti Turelli dal perimetro, Merlo in controfuga, Bianchi anch’esso in controfuga prima ed in superiorità dopo, portano sul 5 a 10 il risultato chiudendo virtualmente  la partita. Quarto tempo senza particolari emozioni; prima Damonte con un preciso tiro da fuori ed infine un ritrovato  Merlo dal centro firmano le ultime due reti della serata.

CAMPIONATO DI SERIE C – GIRONE 2

CANOTTIERI MILANO - EVEREST PIACENZA PALLANUOTO  5-12  (2-3) (2-1) (1-6) (0-2)

Canottieri Milano : Ferrari, De Angelis, Bosani 2, Saino, Rota 1,  Kurban, Biroli 1, Celoria, Taje,  Lussoso, Colombo 1, Celoria R. Montagna.  All. Tufan.
Piacenza : Azzimonti, Comassi, Turelli 3, Martini, Bianchi 2, Merlo 4, Cighetti 1, Binelli, Buongiorno 1, Furini , Damonte 1. All. Harry Van der Meer.
Sup Num : Canottieri Milano 2/7 Piacenza 4/7
Rigori: Canottieri Milano  0/0 Piacenza 1/1
Arbitro: Grillo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento