menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra: Veronica Martini, Clara Tosi, Elena Brianzi, Rebecca Balletti

Da sinistra: Veronica Martini, Clara Tosi, Elena Brianzi, Rebecca Balletti

Pallanuoto Femminile: le magnifiche quattro piacentine

Si sono concluse le finali scudetto di pallanuoto femminile della categoria Under19 svoltesi presso la piscina olimpionica di Cosenza. Otto le squadre finaliste: Cosenza, Rapallo (campione in carica), Bogliasco, Sis Roma, Pescara, Padova...

Si sono concluse le finali scudetto di pallanuoto femminile della categoria Under19 svoltesi presso la piscina olimpionica di Cosenza. Otto le squadre finaliste: Cosenza, Rapallo (campione in carica), Bogliasco, Sis Roma, Pescara, Padova, Acquachiara Napoli e Como. Di fronte le eccellenze della pallanuoto femminile: gran parte delle atlete militano già in squadre di A1 (con Padova Campione d’Italia) e tant’è che questa manifestazione è considerata il palcoscenico principale per il futuro della pallanuoto a livello nazionale.

Tra queste atlete scese in acqua hanno fatto da protagonista anche quattro ragazze della nostra Piacenza Pallanuoto, nate e cresciute nel settore giovanile piacentino da almeno un decennio ma in prestito alla Como Nuoto: Veronica Martini, Clara Tosi, Elena Brianzi, Rebecca Balletti. Il Como di Mister Pozzi, dopo una cavalcata solitaria che gli ha permesso di stravincere il campionato lombardo (tutte vittorie), vincere le semifinali nazionali (pareggiando anche col Rapallo campione d’Italia), si sono presentate alla manifestazione con un’ottima preparazione atletica frutto di sforzi e sacrifici prolungati fino alla metà di Luglio.

Il Como si presentava come squadra outsider non avendo un palmares ricco e storico di finali scudetto alla pari delle altre sette squadre. Il torneo era divise in 2 gironi dai quali si accedeva alle semifinali: le nostre ragazze dopo un inizio in salita (sconfitta col Bogliasco per 13-8) hanno sfoderato un grande carattere contro la forte Sis Roma vincendo per 9-5 e sfiorando la vittoria con l’altrettanto forte Pescara (6-6) subendo il pareggio sul fischio della sirena di fine partita dopo essere state in vantaggio per 6-3 fino all’inizio del quarto tempo: i primi 2 tempi di questa partita sono stati giudicati tra i migliori della prima fase della manifestazione. Purtroppo il terzo posto nel girone ha compromesso il proseguimento del torneo in quanto le ragazze si sono trovate di fronte al forte Padova (tra le cui fila giocano 5 ragazze della rosa Campione d’Italia di A1) contro cui hanno retto solo 2 tempi (addirittura in vantaggio con un goal di Clara Tosi) prima di capitolare col punteggio di 9-2. A seguito di questo risultato, le altre partite con Acquachiara e Rapallo sono state una passerella per tutte le ragazze della panchina comasca.


Per Piacenza e per la Piacenza Pallanuoto è un onore avere visto quattro ragazze distinguersi in un torneo di questo calibro nonostante le note difficoltà derivanti da un impianto di allenamento inadeguato sia come struttura che come spazi acqua.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento