Questo sito contribuisce all'audience di

Pallanuoto - Everest Piacenza: si alza il sipario

L’Everest Piacenza Pallanuoto riparte in questa sua nuova avventura sabato prossimo alle ore 17 presso la piscina Raffalda. La nota rinuncia dell’estate scorsa alla partecipazione al campionato cadetto ha riportato la squadra piacentina tra le...

La rosa completa dell'Everest Piacenza stagione 2016
L’Everest Piacenza Pallanuoto riparte in questa sua nuova avventura sabato prossimo alle ore 17 presso la piscina Raffalda. La nota rinuncia dell’estate scorsa alla partecipazione al campionato cadetto ha riportato la squadra piacentina tra le mura amiche anche se non si sa ancora per quanto tempo la Federazione manterrà la deroga. Nelle prime uscite la squadra diretta ancora da Van der Meer ha dimostrato una buona preparazione atletica, buona determinazione ed una difesa ben organizzata; sul fronte opposto sono numerose le potenzialità offensive ed altrettanto numerose le possibilità di concludere la fase offensiva. Ai nastri di partenza del campionato Promoziones altre sette squadre: Nuoto Club Monza, Sport Arese, Pallanuoto Farnese, Pallanuoto Crema, Vimercate, Pavia Pallanuoto, Amga
Sport.

La rinnovata rosa dell'Everest Piacenza:

Leonardo Alessio: classe 1991, attaccante. Mancino dalla buona visione di gioco, tornato questo anno non è stato purtroppo continuo per problemi di lavoro. Ha nel tiro la sua arma migliore e si spera possa inserirsi al più presto.

Andrea Asti: classe 1990, centrovasca. Grande nuotatore dotato di buon tiro si è inserito nella squadra senza troppe difficoltà. Tornerà utile alla causa per le sue capacità di ricoprire più ruoli.

Oscar Azzimonti: classe 1993, portiere. Rientra dopo una esperienza di studio all’estero e torna ad occupare quel delicato ruolo dell’estremo difensore. Già portiere dell’Under 20 che diede tante soddisfazione alla Società il giovane piacentino ha buona reattività, posizione e grandi leve.

Marcello Bacchi: classe 1997, centrovasca. Giocatore imprevedibile ha avuto anche lui problemi alla spalla nella passata stagione e deve riprendere la sua condizione ottimale per poter dare il suo apporto.

Riccardo Bianchi: classe 1997, centrovasca. Pur avendo reso poco nella passata stagione nonostante le sue capacità, quest’anno ha dimostrato maggiore maturità e questo può portarlo ad essere una piacevole sorpresa di stagione.

Matteo Binelli: classe 1992, marcatore. Un altro rientro importante per uno dei giocatori più completi e dotati di ampia visione del gioco. Dovrà dare una mano soprattutto nella marcatura del centro.

Manuel Carini: classe 1999, portiere. Già titolare dell’Under 20 sarà sempre a disposizione del settebello piacentino e si renderà sicuramente utile.

Francesco Cighetti: classe 1990, centrovasca. Capitano, rientra dopo una stagione fermo per problemi di lavoro, sarà una persona chiave per la squadra visto le sue capacità e la sua esperienza. Giocatore universale sarà utile sia in attacco che in difesa.

Alberto Covati:
classe 1994, attaccante. Ha esperienza di campionati minori e può dare un apporto di qualità al settebello piacentino grazie alle sue capacità ed alla sua voglia di giocare.

Michele Falcone: classe 1988, difensore. Baluardo delle ultime due recenti stagioni, è giocatore intelligente dotato di esperienza, carattere e serietà. Può anch’egli ricoprire più ruoli e nei momenti difficili sarà colui che dovrà trainare la squadra.

Lorenzo Fanzini: classe 1998, centro boa. Un altro dei giovani del vivaio che quest’anno dovrà mettersi in gioco e dire la sua. Sta crescendo e ricopre un ruolo importante dove gli servirà molto una esperienza in questa categoria.

Omar Felissari: classe 1977, attaccante. Proveniente dal Cremona, il più vecchio giocatore della squadra piacentina è fisicamente molto forte, anche dal punto di vista caratteriale Può ricoprire anche il delicato ruolo di centro boa.

Leonardo Lamoure: classe 1998, difensore. Altro giovane piacentino che può crescere molto. Si punta molto sulle sue capacità fisiche e sulla sua volontà che potranno premiarlo dandogli le giuste soddisfazioni. Potrebbe diventare un punto fisso della squadra.

Mattia Martini: classe 1997, difensore. Anch’egli arriva da una stagione dove non ha evidenziato tutte le sue capacità. Dotato di grande visione di gioco e si spera che questa stagione possa permettergli di fare il salto di qualità.

Nicola Merlo: classe 1997, centro . E’ il giovane del vivaio piacentino che ha fatto maggiormente esperienza nella serie cadetta, diventando così un punto di forza della squadra. Nel suo ruolo potrà dimostrare di essere uno dei migliori.

Gennaro Schiavo: classe 1998, centrovasca. Giovane dotato di buone capacità natatorie deve essere più costante nella concentrazione e può risultare prezioso nello scacchiere di Van Der Meer.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento