menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pallanuoto B - Everest sconfitta ad Ancona - 1

Pallanuoto B - Everest sconfitta ad Ancona - 1

Pallanuoto B - Everest sconfitta ad Ancona

Buona prestazione dell’Everest Piacenza Pallanuoto che solo per un soffio non strappa un prezioso punto esterno in una vasca assai difficile da espugnare. L’Ancona infatti fa della vasca di casa uno dei suoi punti forti della stagione ma...

Buona prestazione dell’Everest Piacenza Pallanuoto che solo per un soffio non strappa un prezioso punto esterno in una vasca assai difficile da espugnare.
L’Ancona infatti fa della vasca di casa uno dei suoi punti forti della stagione ma, nonostante questo, i marchigiani hanno faticato non poco per ottenere i tre punti. Un buon Piacenza soprattutto in fase difensiva dove, ancora una volta, l’organizzazione di gioco impostata da Van Der Meer ha dato i suoi frutti e dove, come in altre circostanze, sono sopratutto le sbavature del singolo a causare effetti negativi.
Non bene la fase di superiorità numerica per il Piacenza, che comunque può consolarsi guardando lo score dell’Ancona che ha ottenuto una percentuale decisamente bassa e pesa sul rendimento degli ospiti l’impossibilità di utilizzare al meglio Tenore perché febbricitante.
La prima rete della partita è di Pantaloni che attacca bene la difesa a zona e colpisce da posizione 2. La reazione dei Piacentini è immediata e grazie a Costantino, ben piazzato al centro, arriva il primo pareggio; si gira sul dorso e con una palombella castiga Bartolucci. Continua l’alternanza delle azione e l’Ancona si porta sul 2 a 1 in superiorità numerica con Dalle Monache piazzato davanti al palo. Unica rete in superiorità dell’Ancona grazie ad una ottima difesa piacentina nelle successive dieci circostanze. Ma il tempo non è finito e un Michelotti in grande forma scarica tutta la sua potenza di tiro; la palla colpisce il palo interno e poi si infila per il secondo pareggio.
Inizia così una lunga e tiratissima fase di gioco che durerà quasi due tempi dove le squadre, pur affrontandosi a viso aperto in un continuo scambio di controfughe, non riescono a trovare la via del goal. Una fase dove la condizione atletica di entrambe le squadre viene messa a dura prova, e che si conclude alla fine del terzo tempo quando Castriota trova il 3 a 2 grazie ad un tiro libero.
Si va così al quarto tempo dove la pressione, sia agonistica che fisica dei padroni di casa che sfruttano il fattore vasca, si fa sempre più pesante e dove gli equilibri fragili del risultato sono sempre in precarietà. E’ ancora un fortissimo Michelotti che con una altro tiro preciso e forte riporta in pari il risultato da posizione 2 al termine di una controfuga.
I padroni di casa premono pesantemente sugli attacchi dei piacentini che, quando ci provano con un tiro libero, vengono colpiti dall’immediata ripartenza di Dalle Monache e Pieroni. Quest’ultimo al termine della controfuga realizza il definitivo 4 a 3 che permette la vittoria.
Una partita che pur lasciando un po’ di amaro in bocca per il grande equilibrio visto, ha comunque messo in evidenza una ottima condizione dei piacentini che affronteranno nell’immediato le partite più delicate di tutta la stagione.
GBC

VELA ANCONA-EVEREST PIACENZA PALLANUOTO 4 – 3 (2-2) (0-0) (1-0) (1-1)
Ancona: Bartolucci E., Pieroni 1, Castriota 1, Pantaloni 1, Martedì, Delle Monache 1, Simo, Mazzoli, Talamonti 1, Bartolucci D. Sabatini, Cecini, Pannini. All. Pace I.
Piacenza: Guasto, Vagge, Sartorello L., Michelotti 2, Martini, Falcone, Merlo, Costantino 1, Riva, Tenore, Trevisan, Sartorello G. All. Van der Meer
Superiorità numerica: Ancona 1/11 Piacenza 1/7

Rigori: Ancona 0/0 Piacenza 0/ 0
Arbitro: Anaclerio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento