Giovedì, 18 Luglio 2024
Nuoto

Nuoto Pinnato - La Calypso torna da Agropoli con il titolo di campione d’Italia nella classifica a squadre maschile

Per la società piacentina anche con il secondo posto nella graduatoria generale a squadre e la nona posizione nella femminile

La società Piacentina Calypso torna dai campionati Italiani estivi di categoria, che si sono svolti ad Agropoli (SA), con il titolo di campione d’Italia nella classifica a squadre maschile ma anche con il secondo posto nella classifica generale a squadre e la nona posizione nella classifica femminile.
I Piacentini sono scesi in acqua ad Agropoli con i 15 atleti qualificati che hanno disputato 74 gare e 6 staffette accompagnati dal tecnico Jonathan Alario e dal tecnico-atleta Mattia Bazzoni.
Le gare si sono svolte sabato 29 e domenica 30 giugno in vasca da 25m, gli atleti divisi per categorie di età hanno gareggiato nei 50, 100, 200 e 400 metri negli stili pinne e monopinna oltre ai 50 apnea monopinna.
Il grande risultato della Calypso è frutto dell’impegno e dei risultati di tutti gli atleti, che hanno conquistato ben 23 medaglie.
Sul podio sono saliti: Sebastiano Rossi oro nei 200, argento nei 100 monopinna e 50 apnea, bronzo nei 50 e 400 monopinna 3° cat; Alessandro Vedovelli argento nei 200 e 400 pinne 3° cat; Enrico Zangrandi  argento nei 200 pinne, bronzo nei 50 e 100 pinne senior; Mattia Bazzoni bronzo nei 50, 100 monopinna e 50 apnea senior; Francesca Sala bronzo nei 50, 100 monopinna e 50 apnea juniores; Samuele Fantoni bronzo nei 50 apnea 2° cat; Andrea Capellini bronzo nei 50 apnea 1° cat; Nicolò Fantoni bronzo nei 50 apnea juniores; Matilde Grana bronzo nei 400 pinne 2° cat.
La Calypso è salita sul primo gradino del podio con la staffetta 4x100 monopinna 2° categoria maschile con Samuele Fantoni, Pietro Zanelli, Andrea Capellini e Cesare Risoli; ha conquistato il bronzo la staffetta 4x100 pinne senior composta da Enrico Zangrandi, Nicolò Fantoni, Mattia Bazzoni e Alessandro Vedovelli; argento per la 4x50 mista femmine juniores composta da Matilde Grana, Francesca Sala, Bice Cavallini e Marta Irsonti.
Da segnalare le ottime prestazioni anche di Christel Chiapponi che ha collezionato 3 quarti posti, e Matilde Basiola che ha contribuito al risultato di squadra.

“Nonostante le molte difficoltà nel gareggiare dopo un lungo viaggio e il clima assai caldo e umido sia fuori che dento la piscina, ogni singolo componente della squadra ha dato il massimo; prestazioni che per qualcuno non sono state soddisfacenti a livello cronometrico ma sono comunque servite, soprattutto ai più giovani, come esperienza e abitudine ad esprimersi al 100% nonostante le condizioni non ottimali.” Ha commentato il tecnico Mattia Bazzoni “Come mia prima volta da tecnico, oltre che atleta, ritengo che la coesione del gruppo e lo spirito di squadra siano stati la chiave per riuscire ad ottenere la seconda posizione nel medagliere generale e soprattutto rendere consapevoli gli atleti del loro impegno mostrato durante gli allenamenti.”
“Sono davvero tante le emozioni che possono regalare eventi sportivi come questo e poter gareggiare e confrontarsi con atleti provenienti da ogni parte d Italia. In questi giorni ho potuto vedere i miei atleti tirare fuori una grinta eccezionale che mi ha dimostrato, come sempre, quanto tengano a questo sport e alla nostra squadra. Alcuni hanno potuto, nonostante la trasferta e le condizioni difficili, ottenere ottimi risultati, coronando così la fine della stagione agonistica. Altri, non pienamente soddisfatti delle loro prestazioni, hanno avuto l'occasione attraverso quest'esperienza di comprendere alcuni errori o alcune loro carenze nella prestazione, avendo così appreso come potersi migliorare ulteriormente. Gareggiando con così tanta motivazione, infatti, non si può perdere. O si vince o si impara qualcosa. Un risultato così prestigioso e importante è arrivato anche grazie alla grandissima passione che i ragazzi hanno messo in questo sport tutto l'anno. Una passione che li sta portando anche a essere curiosi verso le gare in acque libere, in cui vogliono partecipare sempre più numerosi”. Ha concluso Jonathan Alario.
“Una piccola squadra come la nostra è stata capace di fare cose incredibili e risultati eccellenti, mettendo alle spalle compagini che possono contare numeri e potenzialità non paragonabili ai nostri, quindi non possiamo che essere orgogliosi di quello che stiamo facendo e dei nostri ragazzi” è stato il commento dei dirigenti della Calypso.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuoto Pinnato - La Calypso torna da Agropoli con il titolo di campione d’Italia nella classifica a squadre maschile
SportPiacenza è in caricamento