rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Nuoto

Il Mondiale di Giacomo Carini si ferma nella semifinale dei 200 farfalla

Con 1.56.59 il portacolori della Vittorino da Feltre chiude dodicesimo e non si qualifica per la gara che assegnerà le medaglie. Venerdì di nuovo in vasca nei 100 farfalla

Si ferma in semifinale il sogno di Giacomo Carini nei 200 farfalla ai Mondiali di Budapest. Il nuotatore piacentino della Vittorino da Feltre, allenato da Gianni Ponzanibbio, ci prova fino all’ultimo, parte forte e tenta di sorprendere gli avversari, ma chiude con 1.56.59 (sette centesimi in più del crono nuotato in mattinata in batteria) che vale il dodicesimo tempo e l’esclusione dalla finale.

Costume arancione, cuffia nera con la bandiera italiana, Giacomo si presenta al via in corsia 7 e sa bene che per entrare fra i primi otto potrebbe anche non bastare gareggiare sui suoi migliori tempi. Parte alla grande  Carini, vuole giocarsi tutte le proprie carte e prova a farlo forzando il ritmo in avvio. Ai 50 metri è terzo, a metà gara ancora sull’ipotetico podio a 20 centesimi dal battistrada, poi inizia la rimonta degli avversari e il piacentino chiude al sesto posto in 1.56.59 che non gli permette di qualificarsi per la finale.

I Mondiali di Carini non sono comunque ancora finiti: lo attendono anche i 100 farfalla venerdì 28 luglio: batterie al mattino, eventuali semifinali al pomeriggio e finale nella giornata successiva.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Mondiale di Giacomo Carini si ferma nella semifinale dei 200 farfalla

SportPiacenza è in caricamento