Martedì, 21 Settembre 2021
Nuoto

Un ottimo Giacomo Carini in finale agli Europei. «Sono tornato»

Il piacentino nuota in 1.55.87 nei 200 farfalla (a 28 centesimi dal minimo per le Olimpiadi) e si qualifica per la gara che mercoledì assegnerà le medaglie

E’ un Giacomo Carini da applausi quello che si guadagna la finale dei 200 farfalla agli Europei di Budapest. Il piacentino dopo un lungo periodo torna a nuotare sotto l’1.56, disputa una grande semifinale condotta in testa ai 100 e ai 150 metri per poi chiude in terza posizione con il crono di 1.55.87 che gli vale la qualificazione alla finale in programma mercoledì con il sesto tempo. Insieme a lui anche l’altro azzurro Federico Burdisso con il terzo crono assoluto.

Peccato solamente per il minimo olimpico sfiorato, nuotando solamente 28 centesimi in meno il piacentino della Vittorino e delle Fiamme Gialle avrebbe staccato il pass per i Giochi di Tokyo. Avrà comunque l’occasione per riprovarci mercoledì, quando si troverà spalla a spalla con i migliori atleti continentali: oggi ha dimostrato di valere tempi importanti, domani dovrà migliorarsi ancora un po’ per raggiungere la qualificazione a cinque cerchi.

«Sono tornato» spiega un felicissimo Carini ai microfoni di Raisport al termine della gara. «Da tempo non nuotavo a questi livelli e sono veramente soddisfatto, sinceramente non mi aspettavo nemmeno io di ottenere questi tempi. Dopo gli Italiani ho fatto una scelta importante, mi sono trasferito a Verona e questo risultato è frutto dei sacrifici che sto facendo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un ottimo Giacomo Carini in finale agli Europei. «Sono tornato»

SportPiacenza è in caricamento