Questo sito contribuisce all'audience di

Andrea Agnelli parla di Paratici: «E' il cuore pulsante della leggenda juventina»

Grandi complimenti del presidente bianconero al direttore sportivo piacentino, a Marotta e a Pavel Nedved: «Fra una decina d'anni ci si renderà conto di cosa abbiamo fatto»

Fabio Paratici festeggia la vittoria dell'ultimo scudetto (foto Trongone)

La location è di quelle suggestive: siamo a Montecitorio, dove l’Associazione parlamentare Giovanni Agnelli Juventus Club consegna al presidente bianconero Andrea Agnelli e all’amministratore delegato Beppe Marotta un riconoscimento per i grandi risultati ottenuti nelle ultime stagioni. E’ proprio il numero uno a prendere la parola citando il piacentino Fabio Paratici, direttore sportivo e una delle anime dei successi juventini. «Loro - spiega Agnelli riferendosi al gruppo composto da Marotta, Paratici e Pavel Nedved - sono il cuore pulsante della leggenda. Forse fra una decina di anni ci si renderà conto di quanto siamo riusciti a fare in questo periodo». I sei scudetti consecutivi, le due finali di Champions e le Coppe Italia sono ormai in bacheca, adesso si pensa al futuro e i bianconeri del piacentino Paratici non hanno alcuna intenzione di alzare il piede dall’acceleratore, nonostante il recente passaggio di Bonucci al Milan che ha fatto discutere media e tifosi. «La Juventus esiste solamente per vincere» spiega Andrea Agnelli. E con Paratici nella stanza dei bottoni tutto sembra più semplice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - I risultati della domenica. Nibbiano&Valtidone all'ultimo respiro, Castellana ko. Bene la Bobbiese

  • Piacenza - Desideri ed esigenze del calciomercato. Cacia e Giandonato in partenza? Il sogno è Brunori

  • Piacenza-Rimini 3-0: i biancorossi tornano alla vittoria con i gol di Paponi, Corradi e Della Latta

  • Serie D - Fiorenzuola, questa volta la rimonta non riesce. Il Progresso vince 2-1

  • Serie C - Risultati e classifica della 18a giornata gironi A, B e C

  • Piacenza - E' necessario ritrovare Cacia ma il 4-4-2 può dare la svolta tattica

Torna su
SportPiacenza è in caricamento