Giovedì, 18 Luglio 2024
Mountain bike

Mountain bike: nel diluvio bergamasco il fulmine di Laura Balboni

A Sorisole la ruote grasse del Team Gagabike festeggiano nonostante un tempo da lupi

Per la mountain bike piacentina è un periodo interlocutorio, con molti biker nostrani in ritiro per preparare i prossimi eventi nazionali che nel giro di un mese vedranno l’assegnazione di ben quattro titoli italiani, iniziando da venerdì 28 quando a Chies d’Alpago gareggeranno per il tricolore le staffette di società, per andare poi a Gorizia il 14 luglio per la disputa dell’evento clou, il campionato Italiano Xco, terminando il 27/28 luglio in Toscana, al Ciocco, con l’assegnazione delle maglie di campione nazionale di short track (Xcc) ed Eliminator (Xce).

Intanto però il circus non si ferma e a Saint Nicolas, in Valle d’Aosta è andata in scena una prova nazionale valida come 3° tappa di Coppa Italia per rappresentative dei Comitati Regionali. A vestire la maglia dell’Emilia Romagna anche i piacentini Tommy Poggi, Margherita Zanardi e Gaia Orlandi del Team Gagabike, Luca Cabrini della Lugagnano Off Road e Loris Iapella del Hard Rock.

Inizio scoppiettante, con Tommy Poggi capace di cogliere una prestigiosa top ten grazie al 9° posto nella categoria Esordienti 1° anno. Prova sottotono per Loris Iapella, appena 39° negli Esordienti 2° anno, preceduto anche dal compagno di club, Leonardo Copelli, 19° al traguardo. Nelle prove femminili si è messa in luce con la maglia dell Hard Rock la fidentina Emma Sara Riccardi, ottima 6° nelle Allieve 1° anno, mentre le due Gagabike, Esordienti 2° anno, Margherita Zanardi e Gaia Orlandi, hanno chiuso con una buona 9° e 12° piazza. A punti anche Camilla Davoli (Gagabike), 16° tra le Esordienti del 1° anno. Come da consuetudine chiusura con gli Allievi. Per quanto riguarda il 1° anno, 26° piazza per Massimo Prevedini (Hard Rock) e con maglia Emilia Romagna, 41° posizione per Luca Cabrini (Lugagnano Off Road). Ultimi a prendere il via gli Allievi 2° anno, dove si sono piazzati al 22° posto un buon Gabriele Dedè (Gagabike), 41° Matteo Mazza (Lugagnano Off Road), mentre per l’Hard Rock hanno concluso la prova in 30° e 43° piazza rispettivamente Matteo Iozzino e Giovanni Mattia Ramundo. Assenti i titolarissimi, la squadra del Comitato Emiliano-Romagnolo ha concluso la partecipazione alla 3° prova di Coppa Italia in 13° posizione.

Ma con i “grandi” a mezzo servizio, a prendersi la scena, accompagnate dal diesse Guido Davoli, sono state le piccole ruote grasse del Team Gagabike, le quali partecipando alla “19° Scomada di scecc” a Sorisole nella bergamasca, con grande passione ed abnegazione hanno dimostrato carattere indomito, sfidando dapprima le intemperie in una “giornata da lupi”, sotto un diluvio che ha trasformato il tracciato in torrenti d’acqua, e poi tutti gli avversari impegnati in questa epica gara. Il risultato di giornata è stato quello di una fantastica Laura Balboni, capace di imporsi sul lotto delle concorrenti nella gara regina delle G6, con la brava compagna di squadra Lara Alberti a prendersi il terzo gradino del podio. Molto bene anche il G5 Mattia Peveri, giunto in 6° posizione, imitato nel piazzamento dalla piccola G1, Greta Catanzaro. Bene anche Elia Casaroli, 12° nel G3, e Simone Cigalla Stefanoni, giunto 18° nei G6.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mountain bike: nel diluvio bergamasco il fulmine di Laura Balboni
SportPiacenza è in caricamento