rotate-mobile
Mountain bike

Alla Capoliveri Legend sono protagonisti i Giovanissimi del Team Gagabike

Camilla Davoli e Bianca Santoni conquistano il bronzo all'Isola d'Elba, per la società piacentina secondo posto nella classifica a squadre

Immagine REALAB-2“Never without legend!” E’ con questo slogan che è andato in scena all’Isola d’Elba un trittico di giornate spettacolari per quel che riguarda il mondo della mountain bike. Nel weekend pasquale nel fantastico contesto naturalistico dell’isola toscana si sono disputate le gare della “Capoliveri Legend XCO”, spalmate su più categorie a partire dagli Open sino ad arrivare ai Giovanissimi, passando attraverso i Master, Junior, Allievi ed Esordienti.

Su un percorso tra i più affascinanti e spettacolari del panorama mondiale, lungo 4500 metri con 170 metri di dislivello positivo, molto esigente, veloce e tecnico, con vista sul mar Tirreno e con il monte Calamita a fare da cornice ai continui single treck, passaggi su tronchi, rock garden, paraboliche in legno e discese mozzafiato, si è corsa la terza prova valida per gli Internazionali d’Italia Series. I successi per le categorie regine sono andati alla svedese, già campionessa olimpica, Jenny Rissved tra le donne e all’alfiere azzurro Luca Braidot tra gli uomini.

Ma la tre giorni di gare si era aperta con le prove nazionali della “Capoliveri Legend Young” riservate ad Esordienti ed Allievi, gare alle quali ha preso parte anche il Team piacentino GagaBike. Come consuetudine, primi a partire dall’area delle Miniere Vallone gli Esordienti 1° anno e a mettersi in bella evidenza per i colori nerogiallorossi sono stati Giacomo Gullì, capace di piazzarsi in 33° posizione e Gabriele Gaga Peveri, giunto 44°. Al traguardo in qualità di finisher anche Luca Marin e Jacopo Buttafava, rispettivamente in 90° e 92° piazza. Seconda run, quella degli Esordienti 14 anni. In questa sezione molto buone le prestazioni di Giacomo Santoni, 14° e Gabriele Dedè, 17°, con Marco Soprani vittima di una rovinosa caduta sulla rock garden, giunto 34° al traguardo; 59° piazza per il tenace Alessandro Trincavelli. A seguire le batterie femminili con Eva Ponzini tra le Esordienti 14 anni, classificatasi in 13° posizione, e Sara Balboni, 19° tre le Esordienti 1° anno. Ultima gara giovanile che ha visto protagonisti il team piacentino, quella degli Allievi 1° anno. Ancora una volta a mettersi in luce è stato Elia Rial, autore di una superba prestazione che l’ha visto lottare per la vittoria sino all’ultimo giro, vanificata da un salto di catena che gli ha consegnato comunque un'ottima sesta posizione finale. Nella stessa gara molto positiva la prova di Luca Alberti, bravo a chiudere in 29° posizione, imitato dai compagni Nicolò Cassinari, 47° e Nicolò Pavani, 67° all’arrivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Capoliveri Legend sono protagonisti i Giovanissimi del Team Gagabike

SportPiacenza è in caricamento