Questo sito contribuisce all'audience di

Rally - Incidente all'Alta Valtidone, pilota a Parma

Aggiornamento incidente vettura n.32- A seguito dell'incidente accorso alla vettura numero 32 condotta dai varesini Paolo Comendulli-Barbara Luraschi, sono buone le notizie che giungono dall'ospedale di Parma dove il pilota della SMD è stato...

Rally - Incidente all'Alta Valtidone, pilota a Parma - 2
Aggiornamento incidente vettura n.32- A seguito dell'incidente accorso alla vettura numero 32 condotta dai varesini Paolo Comendulli-Barbara Luraschi, sono buone le notizie che giungono dall'ospedale di Parma dove il pilota della SMD è stato trasportato nel pomeriggio; i medici fanno sapere che  il pilota ha riportato fratture costali ed ha una valida capacità respiratoria; c'è una lesione epatica che sarà monitorata nelle prossime ore. Comendulli non necessita attualmente di una terapia chirurgica; è stabile e sveglio; resterà comunque in osservazione nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Parma.

L’organizzazione del 2° RallyDay Alta Valtidone intende fare chiarezza sulle condizioni dell’equipaggio numero 32 Paolo Comendulli-Barbara Luraschi, usciti di strada con la Renault Twingo R2B nel corso della prova speciale numero 3 denominata Pianello B di 4,500 chilometri.

Nel documento 3.3 redatto dal Direttore di gara Manuel Cavallotti alle ore 13:00 è riportata la situazione seguente: “ La vettura uscendo di strada si accartocciava su un albero rendendo difficile l’uscita dall’abitacolo del primo conduttore mentre l’altro è uscito con una contusione lacero contusa ad una mano.
Infatti non è bastato l’intervento della sola macchina di decarcerazione ma sono anche intervenuti i pompieri. Nel frattempo era anche intervenuto, oltre alle ambulanze della prova, l’elisoccorso.”

La navigatrice è stata condotta all’ospedale di Castel San Giovanni in ambulanza mentre il pilota, con l’elisoccorso, è stato trasportato all’ospedale di Parma.
“Si sospetta un trauma toraco-addominale - spiega il medico di gara Mario Riccio- che si aggiunge ad un tempo di estricazione elevato del pilota di circa un’ora. E’ stata ritenuta perciò utile la centralizzazione del conducente all’ospedale di Parma a mezzo eliambulanza. Il pilota risultava comunque al momento vigile e collaborante e apparentemente stabile nei principali parametri vitali. E’ stato rispettato il protocollo sanitario che si applica in queste circostanze e da ciò ne è derivato il codice rosso.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento