rotate-mobile
Motori

Lugagnano-Vernasca trionfa Pasquale Bentivoglio. Le foto

Grazie alla "Lugagnano-Varnasca" (clicca qui per la fotogallery), i due paesi per un giorno hanno registrato un boom non indifferente. Mai vista così tanta gente nelle due località del piacentino che si sono rivelate, ancora una volta, un'ottima...

Grazie alla "Lugagnano-Varnasca" (clicca qui per la fotogallery), i due paesi per un giorno hanno registrato un boom non indifferente. Mai vista così tanta gente nelle due località del piacentino che si sono rivelate, ancora una volta, un'ottima location per una gara che risale al 1985 e con un ricco passato storico alle spalle. Un evento motoristico in standby da sette anni e solo grazie alla Scuderia Invicta capitanata da Danilo Magnani e l'appoggio dei comuni e Provincia di Piacenza è stata resa possibile alla grande. Doppio successo dato che, in tempo di crisi, avere parecchi iscritti è una fortunata. Bene, la Scuderia Invicta questa fortuna l'ha pienamente avuta in quanto ottanta concorrenti per una gara ferma da sette anni dimostrano la fiducia nei confronti del team piacentino e l'attaccamento al nostro territorio. Durante la mattinata di ieri si sono svolte negli spazi interni ed esterni del bar Savi di Lugagnano le verifiche tecniche e sportive, a seguire, il taglio del nastro alla partenza dello slalom con il primo cittadino Jonathan Papamarenghi che tra l'altro, si è infilato il casco e ha fatto da apripista insieme a Michele Cavaciuti (titolare del bar Savi e pilota piacentino) su una potentissima Renault Clio R3. «È stata un'esperienza che non dimenticherò mai - ha detto Papamarenghi - sono felice che oggi rinasce ufficialmente questa gara e spero che gli organizzatori riescano a portarla avanti nel corso degli anni. L'ho già detto nella conferenza stampa di presentazione e lo ripeto, i motori rilanciano il territorio perciò non mi stancherò mai di approvare queste iniziative che portano tanta gente a scoprire le bellezze dei nostri posti». 
Ottanta iscritti tra i quali Christian Bussandri che attualmente è in testa al Campionato Italiano di Formula Challenge, Giovanni Emilio Rizzi con una Toyota Celica (vettura ex Kankkunen ufficiale), due concorrenti dal bolognese Renzo e Antonio Bernardoni e tantissimi altri nomi di spicco. 
Non sono mancate le Lady con la straordinaria presenza di Marta Achino direttamente dal pavese su Fiat Uno, da Carrara è arrivata Serena Barsanti con una Fiat 500 targata Scuderia Invicta ed Elena Migliorini della Teo Tic Racing su Renault Clio N3.  Il cronometro però, come in ogni gara che si rispetti, ha fatto da padrone e ha visto su una Chiavenuto Sp il pilota di Como Pasquale Bentivologlio tenendosi alle spalle Antonio Scolaro su una Elia Avrio con i colori della Nebrosport e Mauro Soretti che sale sul gradino più basso del podio con una Subaru Impreza. Primo classificato tra i piacentini Paolo Fulgoni che ha fatto una spettacolare gara su una Gloria B4 e ha chiuso quinto assoluto tenendo alti gli onori di casa. Una gara una gara insomma che non ha avuto intoppi facendo scorrere tutto al meglio. Al termine Danilo Magnani si lascia andare a un anticipazione garantendo che «il prossimo anno la gara sarà più lunga di un km e partirà dal centro abitato di Lugagnano». Non ci resta insomma che attendere il prossimo anno per rivivere un'esperienza che ieri, a molti, a fatto venire la pelle d'oca e intanto il 30 giugno godiamoci a Piacenza Expo un'altro gara, questa volta un formula challenge, organizzato sempre dalla Scuderia invicta.

Christian Basini

LUGAGNANO-VERNASCA: CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lugagnano-Vernasca trionfa Pasquale Bentivoglio. Le foto

SportPiacenza è in caricamento