rotate-mobile
Motonautica

Motonautica - Mondiale F1: Carella parte dalla pole

A Sharjah (Emirati Arabi Uniti) l’ennesimo saggio di classe del piacentino Alex Carella, iridato in carica da due stagioni, che domani difenderà il titolo partendo dal primo posto in griglia (è la nona volta in carriera) davanti al compagno di...

A Sharjah (Emirati Arabi Uniti) l’ennesimo saggio di classe del piacentino Alex Carella, iridato in carica da due stagioni, che domani difenderà il titolo partendo dal primo posto in griglia (è la nona volta in carriera) davanti al compagno di squadra Shaun Torrente e al francese Philippe Chiappe. Nella Q2 un looping per il finlandese, leader della classifica, che è attualmente sesto (per lui nessun problema di carattere fisico), ma è probabile una pesante retrocessione se dovesse effettuare (come probabile) qualche intervento sul motore. In azione sulla Laguna Khalid anche i pompieri: per spegnere l’incendio scoppiato sul catamarano Caudwell del sudafricano Paul Shepard, compagno di team di Ivan Brigada. Le fatiche di Cantando gli valgono «solo» un nono posto.

Alex Carella, iridato in carica da due stagioni, in uno dei momenti più difficili della sua vita agonistica, dopo la beffa patita in Qatar e i guai incontrati ad Abu Dhabi, ha conquistato la nona pole della carriera: domani pomeriggio, al semaforo verde, partirà davanti a tutti. Il frutto dei «due minuti che valgono un Mondiale quasi più di una gara», come aveva sottolineato meno di 24 ore prima. Nella carovana alle sue spalle, nell’ordine, ci saranno il compagno di squadra nel Team Qatar, lo statunitense Shaun Torrente, il francese Philippe Chiappe, l’emiratino Ahmed Al Hameli, lo svedese Jonas Andersson e, finalmente, lo svedese Sami Selio, l’uomo che, alla vigilia dell’ultima gara di campionato, guida la classifica iridata. E’ la (seconda) notizia di giornata, ovviamente. Il leader del Team Mad Croc-BaBa, quando mancavano meno di quattro minuti alla conclusione della Q2 - con Chiappe a condurre su Torrente, Carella e appunto Selio, ma tra i quattro del tavolo da poker c’erano solo nove centesimi! - è incappato in un looping, come Torrente nelle libere non ufficiali del mercoledì ma dall’altra parte del circuito disegnato sulla acque della Laguna Khalid, che evidentemente sono più infide di quanto l’apparente calma faccia pensare. Risultato: per Sami un lungo controllo (di routine) sotto la tenda dei medici e un sesto posto in griglia che potrebbe cambiare prima della gara, con partenza dalle ultime posizione, se (come probabile) sul catamarano bianco e con il numero 11 sulla livrea, si dovesse intervenire su qualche pezzo del motore. Sharjah, stavolta, almeno fin qui, gli ha davvero voltato la faccia.

Gran Premio di Sharjah (Eau) - Qualifiche: 1. Carella (Ita, Team Qatar) 45”52; Torrente (Usa, Qatar) 45”95; 3. Chiappe (Fra, Ctic China) 46”14; 4. Al Hameli (Eau, Abu Dhabi) 46”78; 5. Anderesson (Sve, Azerbaijan) 46”82; 6. Selio (Fin, Mad Croc-Baba) senza tempo nella Q3 (47”46 nella Q2); 7. Roms (Fin, Mad Croc-BaBa) 49”45; 8. Al Qamzi (Eau, Abu Dhabi) 49”47; 9. Cantando (Ita, Singha) 49”50; 10. Benavente (Por, Atlantic) 49”63; 11. Al Rubayan (Kuw, Atlantic) 49”66; 12. Stromoy (Nor, Nautica) 49”77; 13. Xiong Ziwei (Cina, Ctic China) 50”97; 14. Brigada (Ita, Caudwell) 52”64; 15. Marszalek (Pol, Singha) 53”06; 16. Shepard (S.Af, Caudwell) 57”27; 17. Osculati (Ita, Nautica) 57”61. Senza tempo di qualifica: Wahlsten (Sve, Azerbaijan).
Il programma di Sharjah (ora locale, tre ore avanti rispetto all’Italia) - Venerdì 13 dicembre: ore 9: prove libere F4-S; ore 9.30: prove cronometrate: F4-S; ore 10.15: prove libere F1; ore 14.30: Gara-2 della F4-S; ore 15.45: parata; ore 16: Gran Premio di Sharjah di F1.

Mondiale (dopo 5 prove): 1. Selio (Fin, Mad Croc-BaBa) punti 64; 2. Torrente (Usa, Qatar) 62; 3. Carella (Ita, Qatar) 60; 4. Chiappe (Fra, Ctic China) 54; 5. Andersson (Sve, Azerbaijan) 27; 6. Al Rubayan (Kuw, Atlantic) 26; 7. Al Qamzi (Eau, Abu Dhabi) 22; 8. Stromoy (Nor, Nautica) 18; 9. Cantando (Ita, Singha) 12; 10. Roms (Fin, Mad Croc-Baba) 10; 11. Benavente (Por, Atlantic) 9; 12. Al Hameli (Eau, Abu Dhabi) 7; 13. Marszalek (Pol, Singha) 6; 14. Lagiannella (Ita, Singha) 5; 15. Rinker (Usa, Azerbaijan) 4; 16. Osculati (Ita, Nautica) 2; 17. Brigada (Ita, Caudwell) 1.

Le gare già disputate - Brasile (Brasilia): 1. Selio (Fin, Mad Croc BaBa); 2. Torrente (Usa, Qatar); 3. Carella (Ita, Qatar). Ucraina (Kiev): 1. Chiappe (Fra, Ctic China); 2. Torrente Usa, Qatar); 3. Carella (Ita, Qatar). Cina (Liuzhou): 1. Carella (Ita, Qatar); 2. Selio (Fin, Mad Croc-Baba); 3. Chiappe (Fra, Ctic China). Qatar (Doha): 1. Torrente (Usa, Team Qatar); 2. Andersson (Sve, Azerbaijan); 3. Al Rubayan (Kuw, Atlantic). Abu Dhabi (Eau): 1. Selio (Fin, Mad Croc-BaBa); 2. Chiappe (Fra, Ctic China); 3. Carella (Ita, Qatar).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motonautica - Mondiale F1: Carella parte dalla pole

SportPiacenza è in caricamento