Giovedì, 23 Settembre 2021
Motonautica

San Nazzaro centro del mondo della motonautica: da venerdì a domenica il Mondiale di Formula 1

Presentato l'evento che vedrà al via 18 piloti provenienti da tutto il pianeta. Cremona: «Stiamo facendo l'impossibile perché sia tutto perfetto». Il ringraziamento degli amministratori e l'importanza del gioco di squadra a livello organizzativo

Un momento della presentazione. Da sinistra: Mazza, Manghi, Barbieri, Gionelli e Cremona

Dopo 15 anni il campionato mondiale di Formula 1 di motonautica torna in Italia. Da venerdì 10 a domenica 12 settembre, infatti, 18 piloti provenienti da tutto il mondo affronteranno il Gran Premio d'Europa, prima tappa della rassegna iridata, sulle acque del Po a San Nazzaro. Ci saranno protagonisti dalla Cina ma anche da Stati Uniti, Emirati Arabi e Nord Europa, tutti impazienti di scendere in acqua dopo la lunga sosta causata dal Covid.

Programma intensissimo, per una tre giorni senza soste e spazio anche alle giovani promesse della Formula Junior Elite. I riflettori saranno ovviamente tutti puntati sulla categoria regina, la Formula 1, che esordirà venerdì 10 settembre con le due sessioni di prove libere, in programma dalle 14 alle 15.30 e dalle 16.30 alle 18. Sabato sarà invece dedicato all'ultimo turno di libere dalle 9.30 alle 10.30 e alle qualifiche, dalle 15 alle 16, che determineranno la griglia di partenza. La gara si terrà invece domenica alle 15.

La manifestazione è stata presentata nel pomeriggio nella sede della Provincia, alla presenza del presidente Patrizia Barbieri che ha sottolineato l'importanza di un impegno comune di amministrazione locale, regionale e privati. «Il Mondiale è anche l'occasione giusta per fare promozione territoriale attraverso lo sport. E sottolineiamo che Piacenza quest'anno ha vissuto grandissimi momenti sportivi, sia dal punto di vista agonistico sia organizzativo»
Il capo della segreteria politica della presidenza della regione Emilia Romagna, Gianmaria Manghi, ha definito il weekend motoristico che si appresta a cominciare come «l'ennesimo evento di rilevanza nazionale ed internazionale presente sul territorio in questo 2021, oltre che un ottima occasione per valorizzare le acque del Grande Fiume Po».
Anche il delegato provinciale Coni di Piacenza, Robert Gionelli, si è dimostrato entusiasta, sottolineando in particolar modo l'enorme lavoro svolto da tutta l'amministrazione comunale al fine di realizzare questo evento. Per il delegato Coni, questo, è «un ulteriore tassello prestigioso tra i numerosi eventi di questo 2021, già ricco di successi per lo sport piacentino». L'evento, sostenuto da Banca di Piacenza, ha visto anche la presenza di Riccardo Mazza, dell'ufficio relazioni esterne di Banca di Piacenza, che ha espresso tutta la sua felicità nel sostenere la realizzazione del weekend di gara. «Siamo da sempre vicini allo sport, anche in questa occasione la banca locale ha dimostrato di esserci ed è ben felice di farlo»
A tirare le fila è intervenuto Ezio Cremona, presidente dell'associazione Motonautica San Nazzaro: «Siamo di fronte a un evento che è un premio per San Nazzaro. Normalmente il Mondiale di Formula 1 si svolgeva all'Idroscalo o sul Lago di Como e, negli ultimi anni, in Cina o negli Emirati Arabi. Adesso invece arriva in un paese di 600 abitanti, davvero incredibile». Tantissimi i volontari al lavoro da giorni per rendere perfetta l'organizzazione e indimenticabile l'evento. «Abbiamo già ricevuto i complimenti dei piloti, ora farmo il possibile perché tutto si svolga alla perfezione».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Nazzaro centro del mondo della motonautica: da venerdì a domenica il Mondiale di Formula 1

SportPiacenza è in caricamento