Domenica, 19 Settembre 2021
Motonautica

A San Nazzaro rombano i bolidi della Formula 1: Andersson è il migliore nelle prove libere

Prima giornata della tappa italiana del Mondiale. Ezio Cremona: «La felicità per il ritorno in acqua dopo quasi due anni di stop ha contagiato tutti»

Il gran giorno è arrivato: dopo quindici anni il Campionato Mondiale di F1 torna in Italia e per farlo sceglie le acque del Po presso San Nazzaro. Nel primo pomeriggio sono andate in scena le Prove Libere e i motori v6 da oltre 400 cavalli hanno cominciato a rombare davanti a un buon pubblico. La sessione, durata come di consueto un’ora e trenta minuti, ha visto in testa lo svedese Jonas Andersson, che ha completato il giro più veloce in 43”2, seguito da Sami Selio e da Marit Stromoy. Il primo degli italiani, Alberto Comparato, si trova invece staccato di un secondo dalla vetta, in una comunque incoraggiante quinta posizione.

«La felicità per il ritorno in acqua dopo quasi due anni di stop ha contagiato tutti, dai piloti a noi organizzatori - spiega un entusiasta Ezio Cremona, presidente dell’Associazione Motonautica San Nazzaro - e la sensazione generale che i piloti hanno trasmesso è molto positiva, cosa che davvero non mi aspettavo potesse accadere in una realtà come quella di San Nazzaro. Una cosa che mi rende davvero molto felice».

Quindi prosegue: «Per domenica mi aspetto una grande affluenza perché sembra che l’attesa per la gara sia davvero molto alta. Anche i piloti mi sembrano molto carichi, spero solo non lo siano troppo» conclude scherzando Cremona.

Sabato sarà dedicato all'ultimo turno di libere dalle 9.30 alle 10.30 e alle qualifiche, dalle 15 alle 16, che determineranno la griglia di partenza. La gara è prevista per domenica alle 15.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A San Nazzaro rombano i bolidi della Formula 1: Andersson è il migliore nelle prove libere

SportPiacenza è in caricamento