Questo sito contribuisce all'audience di

Placentia Half Marathon, si preannuncia una lotta fra keniani

Week end intensissimo con la gara di domenica e il ricco elenco di manifestazioni collaterali che già da sabato vedrà protagonisti i piacentini al parco Daturi e in piazza Cavalli

Il record della manifestazione del compianto James Lokomwa, che nel 2015 tagliò il traguardo in 1.00.41, non dovrebbe essere in discussione. Ma l'edizione numero 22 della Placentia Half Marathon si preannuncia comunque di ottimo livello, con un nutrito gruppo di atleti in grado di correre intorno a 1 ora e 02. Discorso praticamente identico anche in campo femminile: il primato di Viola Jelagat di 1.09.27 (anche questo del 2015) non sembra a rischio, ma il lotto delle partenti lascia intendere che la gara dovrebbe essere particolarmente combattuta.

In attesa del via della Placentia Half Marathon, prevista per domenica alle 9.30 da piazza Cittadella con arrivo un'ora più tardi in piazza Cavalli, la grande festa della maratona è già iniziata. Per tutto il week end il parco Daturi e il centro storico aprono le porte alla più coinvolgente manifestazione sportiva piacentina. Non solo agonismo, ma un'inifinita serie di iniziative collaterali faranno da corollario alla gara sui 21 chilometri e 97 metri che si snoderà per le vie cittadine. Dalle 15 di sabato al parco Daturi inizierà la distribuzione dei pettorali, ma sarà anche possibile volare con l'elicottero sopra la città, partecipare alla pesca di beneficenza e mangiare i prodotti dello street food. Dalle 16 spazio alla maratona di spinning e di zumba, quindi alle 17 via alla Camminata non competitiva per l'Unicef. Spostandosi di pochi metri, alle 17.30 in piazza Cavalli si terrà il Concerto per l'Unicef Extinta&Friend.

Domenica è invece prevista la giornata clou: alle 9 partenza della Placentia Roller Half Marathon, la novità di quest'anno, mentre mezz'ora più tardi è previsto il via della gara principale. Alle 10 spazio alla Camminata delle Associazioni e alla Minimaratona del Pedibus, l'avvenimento capace di raccogliere migliaia di partecipanti e da anni il più frequentato di tutta la manifestazione, mentre dalle 10.30 sono previsti i primi arrivi in piazza Cavalli, dove per l'occasione verrà predisposto un ponte passerella per scavalcare la zona d'arrivo e seguire al meglio gli ultimi metri della corsa   

Sotto l’aspetto tecnico-agonistico la chicca è quella di Catherine Bertone azzurra di maratona ai Giochi Olimpici dello scorso agosto a Rio de Janeiro dove chiuse al 25° posto assoluto. L’atleta valdostana, che compirà 45 anni alla vigilia della gara, nel 2015 ha vinto il titolo italiano di maratona a Ravenna, poi la Maratona del Tricolore a Reggio Emilia ottenendo a Rotterdam nell'aprile 2016 un probante 2.30.19 nella maratona al quale faceva seguito il personale sui 21 chilometri in maggio a Lugano con 1.13.37. A Piacenza la Bertone dovrà vedersela con ben tre keniane e una ruandese, poi al via anche altre atlete italiane quali la Gelsomino, Cunico e Alfieri. In campo maschile super favoriti gli atleti degli altipiani con cinque keniani e due ruandesi: Rober Ndiwa e Joash Koech hanno personali rispettivamente di 1.02.03 e 1.02.04, Felicien Muhitira può vantare 1.02.31, mentre Julius Rono, Henry Mukuria e Joel Melly hanno personali di poco superiori, con il ruandese Primien Manifarasha all'esordio sulla distanza. 

Confermata, e sarà una prima volta dopo 22 edizioni della gara piacentina, la presenza a Piacenza del Capo della Polizia Prefetto Franco Gabrielli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Nibbiano super, stop Castellana. Impresa Sannazzarese

  • Seconda Categoria - Delirio a Caorso: il pubblico entra in campo e scoppia la rissa con i giocatori

  • Piacenza-Gubbio 1-0: Paponi-gol e i biancorossi tornano alla vittoria

  • Piacenza - Matteassi: «Successo meritato». Le pagelle: Paponi è un cecchino, Corradi ispira

  • La Gas Sales all'ultimo respiro: 3-2 a Vibo

  • Piacenza - Marco Scianò: «Ricompattiamo l'ambiente, solo così si possono ottenere dei risultati»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento