Questo sito contribuisce all'audience di

La Placentia Half Marathon parla ruandese. Il maltempo crea problemi, ma al traguardo arrivano oltre 1400 atleti. LE CLASSIFICHE UFFICIALI e la FOTOGALLERY

Felicien Muhitira vince fra gli uomini in 1.02.33, la keniana Moraa Moseti si lascia tutti alle spalle in campo femminile con 1.12.42. Fra i piacentini i migliori sono Paolo Minniti e Gisella Locardi

La premiazione della gara maschile (f. Trongone)

Sembrava di essere tornati alle prime edizioni. Stavolta niente neve (a maggio sarebbe stato eccessivo) ma pioggia e vento a dare fastidio agli atleti e soprattutto a creare problemi agli organizzatori, capaci di creare una serie infinita di eventi collaterali molti dei quali rovinati dal maltempo. Il meteo non vuole saperne di lasciare in pace la Placentia Half Marathon, che forse proprio per questo diventa ancora più bella. Perché nonostante la pioggia, timida fino a pochi istanti prima del via e poi insistente e incessante per tutti i 21 chilometri e 97 metri della gara, sono arrivati al traguardo oltre 1400 atleti, a cui vanno aggiunti i tantissimi partecipanti alla Minimaratona del Pedibus, alla Camminata delle Associazioni e alla CorriperPiacenza. Ovvio che le condizioni atmosferiche non abbiano consentito l’invasione degli anni scorsi, ma forse anche per la pioggia l’edizione numero 22 è stata ancora più bella e indimenticabile. Chi c’era ha davvero voluto dimostrare il proprio attaccamento all’iniziativa, la voglia di dare una mano concreta agli organizzatori per una due giorni preparata un anno intero e completamente dedicata alla beneficenza.

MUHITIRA E MOSETI SI LASCIANO TUTTI ALLE SPALLE 

Per quanto riguarda la gara agonistica non ci sono state grandi sorprese. In campo maschile i favoriti ruandesi e keniani hanno dettato legge, come da copione, fin dai primissimi metri. Troppo elevato il ritmo del gruppetto di testa perché qualunque altro avversario potesse rimanere al passo. Ndiwa, Mukuria e Muhitira partono forte, seguiti da Manirafasha e Rono: i cinque restano al comando per qualche chilometro e si godono anche l’ormai consueto e spettacolare passaggio sul Pubblico Passeggio, dove incrociano e ricevono gli applausi dei partecipanti alla Minimaratona del Pedibus. Quando si inizia a fare sul serio il trio Ndiwa, Mukuria e Muhitira prende il largo; è il momento decisivo, i fuggitivi non si volteranno più fino al traguardo staccando progressivamente i diretti inseguitori. La pioggia non lascia un attimo di tregua, ma i tre africani non se ne curano troppo, anche se inevitabilmente il maltempo e il terreno viscido condizionano una prestazione cronometrica che avrebbe potuto essere di altissimo livello. Quando il gruppetto arriva a metà di corso Europa e mancano tre chilometri al traguardo sembra che i giochi si restringano a due protagonisti perché Muhitira perde qualche metro e pare in leggera difficoltà. E’ solamente un’impressione, in realtà il ruandese prende fiato e poi piazza l’attacco decisivo alla coppia di keniani, bruciati proprio in pieno centro storico. Felicien Muhitira chiude in 1.02.33 davanti a Henry Mukuria in 1.02.39 e Robert Ndiwa in 1.02.40. A oltre un minuto e mezzo arrivano gli inseguitori, guidati da Primien Manirafasha, mentre il primo dei piacentini è l’ottimo Paolo Minniti (Italpose) 29esimo assoluto con 1.15.56, che brucia di un solo secondo Elia Rebecchi dell’Atletica Piacenza.

In campo femminile si ribalta il podio del maschile, con due keniane ai primi posti e una ruandese di bronzo. Vince Moraa Moseti in 1.12.42 davanti alla connazionale Jeruto Lagat in 1.14.19 e a Clementine Mukandanga in 1.14.46. Quarta l’azzurra Catherine Bertone, capace di chiudere in 1.16.31, mentre la migliore delle piacentine è Gisella Locardi (Atletica Piacenza), decima assoluta fra le donne con 1.29.48, davanti a Marta Miglioli che termina in 1.30.01.

Franco Gabrielli, capo della Polizia, con l'onorevole Paola De Micheli e gli organizzatori Pietro Perotti e Alessandro Confalonieri-2

IL CAPO DELA POLIZIA GABRIELLI PER LE PREMIAZIONI

Al termine, sotto una pioggia che a questo punto diventa anche antipatica, premiazioni alla presenza del capo della Polizia, il prefetto Franco Gabrielli, affiancato dalle più alte autorità civili e militari e dall’onorevole Paola De Micheli. Un capo della Polizia mancava a Piacenza da 40 anni, le condizioni atmosferiche proibitive e la massiccia partecipazione alla gara avranno fatto capire anche a Gabrielli quanto la nostra città tenga alla manifestazione che da sempre viaggia a braccetto con l’Unicef.

IN ALLEGATO TUTTE LE CLASSIFICHE UFFICIALI IN FORMATO PDF

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serie C - Vigilia di playoff: il tabellone completo con tutte le partite

  • Serie C Playoff 2020 - Risultati primo turno, qualificate e gli accoppiamenti della seconda fase

  • Piacenza - La scelta del tecnico rimandata alla prossima settimana. Settore giovanile: tutte le novità

  • Piacenza - C'è l'accordo su tutto, inizia l'avventura di Vincenzo Manzo sulla panchina dei biancorossi

  • Calciomercato Dilettanti - Riconferme per Agazzanese e Castellana. La Bobbiese fa spesa: ok per bomber Franchi

  • Andrea Lussardi, Massimo Ferrari e Paolo Giordani: «Grazie Piacenza, è stata un'avventura davvero straordinaria»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento