Questo sito contribuisce all'audience di

Perotti: «La partenza in centro diventerà una consuetudine»

Pietro Perotti è stanco, ma questa non è una novità per gli organizzatori della maratona. Giorni interi al telefono per lui e l’altra “mentre” Alessandro Confalonieri, sempre di corsa, a pianificare e programmare ogni più piccolo...

La premiazione della gara maschile

Pietro Perotti è stanco, ma questa non è una novità per gli organizzatori della maratona. Giorni interi al telefono per lui e l’altra “mentre” Alessandro Confalonieri, sempre di corsa, a pianificare e programmare ogni più piccolo dettaglio, a rispondere a richieste e domande per rendere l’evento sportivo dell’anno una manifestazione perfetta. Così quando la Placentia Half Marathon è appena terminata la tensione si abbassa, ma insieme alla grande stanchezza arriva anche la soddisfazione e l’orgoglio per avercela nuovamente fatta. La ventunesima consecutiva, di un’iniziativa nata quasi per caso e ora diventata un punto di riferimento a livello nazionale e non solo.

«Ancora una volta - spiega Perotti - il bilancio è estremamente positivo. Avevamo la novità del cambiamento, con il trasloco della partenza e del Centro Maratona in centro storico. Portare tutto in piazza Cittadella significava creare un’organizzazione completamente nuova, grazie al contributo di centinaia di volontari è andato tutto per il meglio».

Come ci si attendeva, è arrivata l’ormai consueta incredibile partecipazione da parte delle scuole e di tutte le associazioni.
«Una risposta fantastica. Ancora non conosciamo i numeri precisi, ma erano almeno in 4mila per la Camminata non competitiva. Abbiamo avuto qualche difficoltà a gestirli perché erano veramente in tanti, ma il momento in cui i protagonisti della Placentia Half Marathon sono passati sul Pubblico Passeggio fra due ali di folla è stato spettacolare. Probabilmente solo questo vale la manifestazione».

Risultati eccellenti da un punto di vista organizzativo, molto buoni anche tecnicamente. Peccato solo per un po’ di vento che probabilmente ha impedito il record della manifestazione.
«Complessivamente devo dire che siamo stati fortunati, perché il sole ha reso tutto più facile. Domenica scorsa pioveva, da martedì è previsto ancora il maltempo, direi che è andata davvero bene così».

Pensiamo già al prossimo anno: promossa la partenza in centro storico possiamo dire che la novità diventerà un’abitudine e verrà riproposta anche nell’edizione 2017?
«Ormai non si può cambiare. Bisognerà eventualmente trovare una soluzione da mettere in atto in caso di maltempo e soprattutto di pioggia. Quale potrebbe essere? Spostare il Centro Maratona dal Daturi in piazza Cittadella. Ma la partenza in centro diventerà un punto fermo anche dei prossimi anni».

Guarda la sintesi dell'edizione 2016

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

Torna su
SportPiacenza è in caricamento