Questo sito contribuisce all'audience di

E' il grande giorno della Placentia Half Marathon

E’ il grande giorno della Placentia Half Marathon. Lo è per i quasi 1800 iscritti che domenica mattina alle 9.30 partiranno dalla nuova location di piazza Cittadella, ma lo sarà più in generale per tutta la città, visto che da venerdì il centro...

L'arrivo dell'ultima edizione
E’ il grande giorno della Placentia Half Marathon. Lo è per i quasi 1800 iscritti che domenica mattina alle 9.30 partiranno dalla nuova location di piazza Cittadella, ma lo sarà più in generale per tutta la città, visto che da venerdì il centro storico è invaso da iniziative collegate alla manifestazione sportiva più importante e più partecipata di tutta la provincia. Si soffierà complessivamente su 21 candeline, anche se nel corso degli anni la Maratona ha lasciato spazio alla più abbordabile, agonisticamente parlando, Mezzamaratona, che quest’anno vive l’edizione numero 16.

KENIA SUPERFAVORITO
La Placentia Half Marathon è destinata parlare esclusivamente keniano: come ormai succede da tantissimi anni, sono gli africani i favoritissimi della prova agonistica, sia in campo maschile sia in quello femminile. Gli italiani, ma più in generale tutti gli europei, lotteranno solo per le posizioni di rincalzo. In campo maschile oltre a Lokomwa (vincitore lo scorso anno e detentore del record della manifestazione in 1.00.41) ci saranno Tum David Kiplagat, Jonathan Kosgei Kanda, Rodgers Maiyo, Ishmael Chelanga Kalale, Moses Wagura Wamaitha, Edwin Kipkorir, Simon Muthont e Robert Kirui. Proveranno a guastare la festa il marocchino Lhoussaine Oukhrid, che vanta un personale di 1.02.41, e il suo connazionale Ismail Adim, mentre fra gli italiani il più accreditato è Alessio Terrasi, capace di correre in 1.06. In gara anche gli sloveni Anton Kosmac e Hafner Domen .
In campo femminile difficile trovare alla Jelagat (pure lei vincitrice nel 2015) un’avversaria in grado di impensierirla seriamente. Le connazionali Caroline Cherono e Esther Mukutu Wanjiku sono accreditate rispettivamente di 1.12.13 e 1.15.30, la slovena Daneja Grandovec ha corso in 1.16.19, mentre le italiane Gelsomini e Alfieri cono le migliori rappresentanti in campo nazionale insieme a Rebuzzi, Leoncini e Pedrelli.

LE INIZIATIVE COLLATERALI
La novità di quest’anno è nel tragitto: salutato il Centro Maratona al Polisportivo, partenza e arrivo sono previsti in centro storico. Il via alle 9.30 da piazza Cittadella, traguardo come di consueto in piazza Cavalli con i migliori che dovrebbero arrivare intorno alle 10.30. Il centro storico ospiterà anche tutte le manifestazioni collaterali, che come di consueto coinvolgeranno migliaia di partecipanti. Oltre 2300 gli iscritti alla minimaratona del Pedibus, migliaia anche le adesioni alla CorriperPiacenza di 5 chilometri e alla Camminata delle Associazioni, iniziative che nel corso degli anni sono diventate per numero di partecipanti uno degli elementi principali della manifestazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Como-Piacenza 0-0: buon punto per i biancorossi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva il pareggio. Belle prove per Ballerini, Heatley e Galazzi

Torna su
SportPiacenza è in caricamento