menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il primo passaggio del gruppo di testa in piazza Cavalli (foto Cravedi)

Il primo passaggio del gruppo di testa in piazza Cavalli (foto Cravedi)

Maratona - Perotti: «Numeri superiori alle aspettative»

Non ci sono solamente i primati della manifestazione, sia quello maschile sia quello femminile, a impreziosire l’edizione 2014 della Half Marathon. Ci sono, soprattutto, numeri che fanno dire agli organizzatori di aver vinto ancora una volta la...

Non ci sono solamente i primati della manifestazione, sia quello maschile sia quello femminile, a impreziosire l’edizione 2014 della Half Marathon. Ci sono, soprattutto, numeri che fanno dire agli organizzatori di aver vinto ancora una volta la scommessa. Alla gara sui 21 chilometri hanno preso parte poco meno di 2mila persone (1665 quelle arrivate al traguardo), ma soprattutto a strappare più di un sorriso alla coppia Pietro Perotti-Alessandro Confalonieri sono i 2500 iscritti alla Camminata delle Associazioni e a quella del Pedibus.

«Iniziamo dalla gara agonistica - spiega Perotti quando ancora sono in corso le premiazioni - dove le potenzialità sono enormi e possiamo crescere ancora. Realisticamente una struttura come la nostra può gestire anche 3mila iscritti senza grossi problemi. Il successo inaspettato è arrivato invece dalla Camminata non competitiva, dove davvero i numeri sono stati molto importanti e hanno superato le aspettative».

«MEGLIO DI NEW YORK»
- Con la cornice, che Perotti sottolinea, mostrata di fronte al Palazzetto di via Alberici al passaggio dei primi atleti. «Quando i migliori della Mezza sono transitati a due passi dal Pubblico Passeggio c’erano 2500 persone ad applaudirli, tutti i partecipanti alla Camminata delle Associazioni che si erano uniti a quelli del Pedibus: un angolo simile non ce l’ha nemmeno New York. Lasciatevelo dire da uno che nella grande mela ha corso: lì c’è un pubblico entusiasta lungo tutto il percorso, ma quello che ho visto in quei duecento metri è stata una cosa incredibile».

ESPERIENZA - Come ogni anno c’è stato qualche problema di tipo organizzativo, subito risolto grazie all’esperienza di chi opera sul campo. «Gestire gli incroci fra handbike, Camminata e Mezza Maratona non è stato semplice, ma sono state bravissime tutte quelle persone impegnate direttamente sul percorso, che lavorano con noi da anni e sanno esattamente come comportarsi. Questo non toglie che studieremo a tavolino eventuali modifiche e nel 2015 potremmo anche cambiare qualcosa».
A iniziare, molto probabilmente, dal percorso: «Dopo cinque anni è necessario omologarlo nuovamente e a noi il termine scade proprio nei prossimi mesi. Studieremo se sarà il caso di coinvolgere altre zone della città».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento