Kick Boxing

La Yama Arashi festeggia il doppio oro europeo di Somaya El Hayek

La giovane, tesserata per la società piacentina, due volte sul gradino più alto del podio nei tornei Juniores di Light Contact e nella gara a squadre disputati a Istanbul

Gagabike-2Doppio oro continentale per la Yama Arashi agli Europei Cadetti-Juniores Wako di kickboxing a Istanbul (Turchia), con la palestra piacentina che applaude l'impresa in maglia azzurra di una propria tesserata, la parmigiana Somaya El Hayek, convocata nell'Italia insieme alla sorella minore Laila.
Nella categoria Juniores (dai 16 ai 18 anni), Somaya - dopo aver disputato un buon torneo nel Point Fighting, cedendo alla fuoriclasse bulgara Hristina Andonova al secondo turno - si è laureata "regina" nel Light Contact. Il suo percorso è stato brillante, calando un tris per 3-0 contro nell'ordine la britannica Emily Greatirix, la ceca Viktorie Petrikova e la croata Ana Ovic. La finale era un derby azzurro contro Letizia Casale, con la El Hayek capace di vincere 2-1 portandosi a casa la medaglia d'oro.
Inoltre, Somaya El Hayek è stata scelta dai tecnici di Point Fighting Davide Colla (piacentino) e Roberto Guiducci per partecipare con l'Italia al torneo a squadre che metteva in palio il titolo per nazioni. Grecia (13-11), Gran Bretagna (13-9) e Ungheria (14-6) gli ostacoli superati nell'ordine dal team azzurro (completato da Silvia Gristina, Martina Sartorato e Alessia Suka come riserva) vincendo il titolo continentale.
In Turchia ha duellato anche Layla El Hayek, in gara nelle Old Cadets (13-15 anni). Nel Light Contact, vittoria contro la bulgara Katrin Parnavova prima di cedere negli ottavi alla slovena Tadeja Susec (poi argento). Nel Point Fighting e nel Kick Light, invece, sono arrivati i semafori rossi contro l'irlandese Duffy Meadhbh e la polacca Hanna Wilczek.
"Complimenti a Somaya - le parole del direttore tecnico della Yama Arashi Gianfranco Rizzi - pur essendo ogni gara a sé,  avrei scommesso sulla sua performance, ho seguito personalmente i suoi allenamenti negli ultimi tre mesi e ho registrato i sensibili miglioramenti che stava ottenendo. Ho pianificato e programmato la sua preparazione senza lasciare nulla al caso, e Somaya vi si è dedicata “anima e corpo” superando anche momenti difficili dati gli sforzi richiesti. Sono estremamente soddisfatto sia per la Yama Arashi sia sul piano personale, continua infatti la tradizione per la quale ogni anno, da oltre 30 anni, sto allenando personalmente atleti che riescono ad entrare in nazionale e soprattutto a conquistare prestigiose medaglie ai Campionati Europei e Mondiali".
"E' stata - il commento di Davide Colla, pluricampione del mondo da atleta della Yama Arashi, tecnico societario e da quest'anno anche direttore tecnico del Point Fighting azzurro - una settimana intensa ricca di soddisfazioni ed emozioni. La Federkombat ha conquistato 11 ori, 9 argenti e 18 bronzi; tra i titoli, sei sono arrivati nel Point Fighting tra cui l'oro a squadre dove ha partecipato Somaya, molto brava a conquistare il titolo nel Light Contact vincendo per la prima volta in stagione contro un'altra azzurra. Ha svolto tantissima preparazione atletica durante la stagione, soprattutto in estate, si è sacrificata molto e per questo come Yama Arashi siamo molto contenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Yama Arashi festeggia il doppio oro europeo di Somaya El Hayek
SportPiacenza è in caricamento